Archivio 2015

ATLETICA OSIMO E TAM

PRONTE PER LA NUOVA STAGIONE

A pochi giorni dall’Epifania che, tradizionalmente, segna la fine delle festività e delle vacanze scolastiche, parte la nuova stagione indoor dell’atletica leggera marchigiana.  Si inizia sabato 9, al Palaindoor di Ancona, con il Meeting Nazionale Indoor che prosegue il giorno seguente, con spazio alle categorie giovanili nella mPREMIAZIONE CAMPIONATO CINQUE CERCHI (ANCONA 20.12.2015)attinata; all’interno del meeting, il Festival delle Prove Multiple.  Il 2015 si era concluso, sempre al Palaindoor, il giorno 20 dicembre, con la Festa dell’Atletica Giovane.  Era stata l’occasione per la premiazione delle categorie ragazzi/e – cadetti/e, per i risultati conseguiti durante l’anno: avevamo già parlato della vittoria di Angelica Ghergo nel Campionato regionale “Cinque Cerchi” e del terzo posto di squadra dell’Atletica Osimo, con la categoria ragazzi (nella foto FIDAL Marche, il gruppo dei premiati).  La premiazione era stata preceduta da un’insolita competizione, un “quick triathlon” a squadre (salto in lungo, 60 metri, lancio del peso), con la partecipazione di dodici atleti delle categorie esordienti, ragazzi/e e cadetti/e.  La squadra dell’Atletica Osimo era composta dai cadetti/e Ionut Manolache, Dragos Eusebiu Alexoae, Giulia Tonti; dai ragazzi/e Roman Lorenzetti, Simone Romagnoli, Emanuele Ghergo, Dennis Mengoni, Angelica Ghergo e Maria Sofia Proserpio; dagli esordienti Filippo Iurini, Francesco Mezzelani e Fatima Ezzahra Houti.  A livello individuale, Ionut Manolache vinceva il triathlon cadetti; Giulia Tonti si piazzava al secondo posto tra le cadette ed Angelica Ghergo al terzo tra le ragazze.  Buoni anche i piazzamenti dei loro compagni, tanto che nella classifica finale, valida per l’assegnazione della coppa “Quich triathlon – aspettando il 2016”, l’Atletica Osimo conquistava il secondo posto dietro l’Atletica Fabriano.   La manifestazione, che doveva essere intesa come una festa dell’atletica, prevedeva anche un riconoscimento per il tifo migliore che, grazie alla partecipazione ed al coinvolgimento dei sostenitori sugli spalti, andava proprio all’Atletica Osimo. Si diceva all’inizio del primo meeting indoor del 2016.  Anche quest’anno il Palaindoor di Ancona ospiterà, oltre ai numerosi meeting, importanti competizioni nazionali, quali i Campionati Italiani Individuali per le categorie Juniores – Promesse (6-7 febbraio), Allievi/e (13-14 febbraio), Master (26-27-28 febbraio) ed Assoluti (5-6 marzo), fino ad arrivare ai Campionati Europei Master Indoor (29 marzo – 3 aprile).  Un sentito in bocca al lupo alle atlete ed agli atleti dell’ASD Atletica Osimo e del Team Atletica Marche che si sono preparati, insieme ai loro tecnici, anche durante le recenti festività natalizie, per il raggiungimento di importanti traguardi.

Sergio FP

Festa dell’Atletica Giovane – Quick Triathlon “Aspettando il 2016″ (ANCONA 20.12.2015)

PREMIAZIONE DELL’ATTIVITA’ GIOVANILE

STELLA AL MERITO SPORTIVO

PER L’ATLETICA OSIMO

Pubblicazione1Si svolgerà domenica 20 dicembre, al Palaindoor di Ancona, la Festa Atletica Giovani, manifestazione organizzata dal Comitato Regionale della FIDAL per premiare i risultati del 2015 ottenuti da società ed atleti nelle categorie ragazzi/e – cadetti/e.  Per l’ASD Atletica Osimo importanti piazzamenti nelle varie classifiche, redatte in base alle specialità ed un brillante successo individuale. Partendo dalle graduatorie per squadra, terzo posto nel Campionato Regionale “Cinque Cerchi” per i ragazzi (Roman Lorenzetti, Emanuele Ghergo, Simone Romagnoli, Enrique Aurioso, Leonardo Saracchini, Dennis Mengoni, Tommaso Ajello, Fabian Kudhi e Giacomo Magagnini), dietro alla Collection Atletica Sambenedettese ed all’Atletica Fabriano; ottave le ragazze (Angelica Ghergo, Benedetta Saracchini, Stella Perucci, Maria Beccacece, Martina Mancini, Chiara Giannini, Maria Sofia Proserpio, Gaia Valente, Stella Rinaldi, Irene Pesaresi, Angie Graciotti).  I “cinque cerchi” rappresentano i tre raggruppamenti delle gare di atletica leggera (corse, salti e lanci), sommati all’impegno ed al fair play; le gare si sono svolte durante l’intera stagione, nelle piste di Macerata, Osimo, Montecassiano, Fabriano con la recente chiusura indoor ad Ancona.  Nella classifica individuale di questo Campionato, tra i ragazzi, settimo Roman Lorenzetti, nono Emanuele Ghergo.  Viene, invece, dalla categoria ragazze, la notevole affermazione di Angelica Ghergo, prima in classifica con 3452 punti, a quasi cinquecento lunghezze dalla seconda. Per la versatile Angeli313601_STELLADARGENTOALMERITOSPORTIVO_stdca un ulteriore successo in stagione, iniziata proprio ad Osimo con il titolo di campionessa regionale nel cross 1,5 km; poi, tra l’altro, i numerosi miglioramenti di record sociali, la migliore prestazione tecnica al Trofeo Internazionale di Majano con la vittoria nei 600 m. ed il record nel triathlon a Fermo, da primo posto in Italia. Proseguendo nelle classifiche a squadre, Atletica Osimo terza nel Campionato di Società di Prove Multiple Cadette, con le atlete Nicole Pizzichini e Giulia Tonti; terza nella combinata Cadette; quarta nel Campionato di Staffette Ragazzi; sesta nelle Staffette Ragazze; sesta nel Cross Cadetti; settima nella combinata di Cross Ragazzi/e; ottava nella combinata di Cross Cadetti/e.  I risultati descritti mostrano l’impegno in prima persona di atlete ed atleti, ma anche lo spirito con il quale l’Atletica Osimo cerca di avvicinare i giovani alla pratica dell’atletica leggera, passando attraverso le varie discipline che si presentano, ad esempio, anche le corse campestri, non sempre amate per la loro difficoltà e particolarità.  Un impegno che prosegue da oltre cinquanta anni, con l’obiettivo di far crescere i giovani nello sport e nella vita, con i giusti valori che questo sport sa trasmettere.  Impegno riconosciuto dal CONI – Ancona, con la consegna all’ASD Atletica Osimo della Stella d’Argento al Merito Sportivo, avvenuta venerdì 11 dicembre durante la Festa dello Sport della provincia di Ancona.  Restando in tema di feste, è il caso di concludere con un sincero augurio per le prossime festività natalizie da parte della grande famiglia dell’Atletica Osimo.

Sergio FP   

AD OSIMO L’OTTAVO GRAN GALA’ TAM 

Si è svolto domenica 6 dicembre, ad Osimo, l’8° Gran Galà TAM, la manifestazione organizzata dal Team Atletica Marche per festeggiare un anno di successi.  Il progetto, che dalla categoria allievi/e alla categoria assoluti, unisce l’Atletica Sangiorgese R. Rocchetti, l’ASD Atletica Osimo, la SACEN Corridonia, con il rece312790_LORENZODELGATTOATLETADELLANNO_stdnte ingresso di atleti provenienti anche da altre località, continua, dimostrando la validità delle scelte.  Il Presidente Angelo Pasquale Del Moro ha fatto gli onori di casa, introducendo gli ospiti e conducendo un piacevole pomeriggio sportivo.  I complimenti sono arrivati dall’Assessore allo Sport del Comune di Osimo, Alex Andreoli, che ha portato i saluti dell’Amministrazione Comunale ospitante; il Vice Presidente Vicario del CONI Marche, Tania Belvederesi, ha evidenziato come l’unione delle forze premia con i risultati, ricordando l’importanza dell’atletica leggera che costituisce attività di base anche per gli altri sport.  Anche Giuseppe Scorzoso, Presidente della FIDAL Marche, ha apprezzato l’esperimento TAM, che va avanti nonostante oggi vi sia la tendenza a voler primeggiare da soli; poi, rivolgendosi agli atleti, ha parlato di belle facce, concentrate, che sembrano soffrire, ma che alla fine sorridono per il risultato ottenuto: l’immagine dell’atletica (riferendosi al video realizzato da Elisa Del Moro, proiettato pochi istanti prima).  Con l’augurio di vivere a lungo le emozioni provate, ricordava all’Assessore presente lo stato della pista di Osimo e la necessità di interventi indifferibili.  Le premiazioni venivano anticipate dalla relazione del Direttore Tecnico Robertais Del Moro, il quale parlava proprio dell’importanza della pista per chi pratica questo sport.  Ed O312789_SOKHONAKEBEATLETADELLANNO_stdsimo è un punto di riferimento per l’atletica delle Marche, proprio perché sulla sua pista si corre e si corre veloce. Venivano ricordati i numerosi successi di squadra della TAM: primo posto nel Campionato Regionale assoluto maschile e femminile di staffette, primo posto nel Campionato Regionale assoluto maschile e femminile di prove multiple, primi nel Gruppo Velocità allievi, finale nazionale maschile e femminile ai Campionati di Società – Gruppo Adriatico categoria assoluti e categoria allievi/e.  Inoltre 32 titoli di Campione Regionale, 19 primati sociali migliorati, numerose partecipazioni ai vari Campionati Italiani di categoria.  Sincera commozione alla premiazione dell’atleta dell’anno maschile, Lorenzo Del Gatto che all’indomani sarebbe partito per una nuova avventura come militare. Per il pesista, allenato da Alfio Petrelli, doppio titolo italiano, indoor ed outdoor, nella categoria Promesse, nella stagione appena trascorsa. Ed una stagione eccezionale lo è stata per l’atleta dell’anno femminile, la velocista di Corridonia Sokhona Kebe, seguita da Flavia Di Giulio: titoli regionali nei 200 e 400, vittorie nelle finali nazionali dei CdS assolute ed allieve ed un personale nei 200 da top ten in Italia.  Squadra dell’anno la formazione delle prove multiple che, oltre al titolo regionale, andava a conquistare un eccellente quarto posto in campo nazionale.  Tutti osimani gli atleti, seguiti dai tecnici Giorgio Gioacchini e Robertais Del Moro: Manuel Nemo, Leonardo Malatini, Simon Nguimeya e Francesco Cappanera.SQUADRA DELL'ANNO -PROVE MULTIPLE Interessante e stimolante la premiazione di una serie di dieci atleti, individuati attraverso il punteggio corrispondente al risultato ottenuto.  Riconoscimenti anche per i finalisti nazionali, i campioni regionali ed i primatisti sociali.  Al termine, dopo la presentazione delle future squadre allievi/e, con buoni presentimenti per la componente maschile, un pensiero alle categorie giovanili.  Anche se non fanno parte della TAM, non vengono dimenticati i settori giovanili delle squadre di provenienza; per questo, per le categorie ragazzi/e e cadetti/e, è stato istituito un progetto denominato “Trofeo Idropompe”, con classifica che tiene conto di tutte le prove di CdS disputate: per il 2015 la vittoria è andata all’Atletica Sangiorgese, davanti all’Atletica Osimo ed alla SACEN Corridonia.

Sergio FP

VERONICA BORSI OSPITE A SOPRESA

ALLA FESTA DELL’ATLETICA OSIMO

FESTA ATLETICA OSIMO - FOTO DI GRUPPO

Sono iniziate in anticipo le festività natalizie in casa dell’ASD Atletica Osimo che domenica 29 novembre, al Palabellini di Osimo, ha celebrato l’anno di attività sportiva appenFESTA ATLETICA OSIMO 29.11.2015a concluso.  Atleti, genitori, tecnici e dirigenti hanno ripercorso il 2015, attraverso i riconoscimenti per i risultati ottenuti, guidati dallo speaker ufficiale, il professore Gino Falcetta e da Fabiola Dolcini, regista della manifestazione.  Tra gli ospiti, l’Assessore allo Sport del Comune di Osimo Alex Andreoli, il Presidente del Team Atletica Marche Pasquale Del Moro, il Direttore Tecnico della T.A.M. Robertais Del Moro, Doriana Brunetti per l’Atletica Sangiorgese R. Rocchetti.  Ed a proposito di ospiti, prima del via una graditissima quanto inaspettata sorpresa, quando abbiamo visto entrare nel palazzetto Veronica Borsi, la campionessa degli ostacoli, attualmente detentrice dei primati italiani indoor ed outdoor.  L’atleta, in forza alle Fiamme Gialle, è stata più volte protagonista anche nella pista della Vescovara, in occasione del Trofeo Marche 9’14, meeting nazionale degli ostacoli, organizzato proprio dall’Atletica Osimo, ed in particolare dal Prof. Falcetta. Il pomeriggio è iniziato con l’esibizione dei più giovani della categoria esordienti che, con un percorso all’apparenza semplice, hanno dimostrato le loro abilità nei tre gesti fondamentali dell’atletica: correre, saltare, lanciare.  Che in realtà sono i gesti che l’uomo compie da sempre.  Prima delle premiazioni, il saluto degli ospiti, anticipato dall’intervento del Presidente Adriano Malatini, che si avvia a diventare il presidente più longevo della società.  Dopo i giusti ringraziamenti, ricordava che tra pochi giorni, nell’ambito della Festa dello Sport del CONI – Ancona, l’Atletica Osimo riceverà un importante riconoscimento (“stella al merito sportivo”); ricordava, inoltre, che la prossima settimana si terFALCETTA - BORSIrà, sempre ad Osimo, la Festa del Team Atletica Marche (T.A.M.), la formazione che da alcuni anni riunisce le squadre di atletica leggera di Porto San Giorgio, Osimo e Corridonia (con l’entrata più recente di atleti provenienti da Civitanova Marche).  Nell’intervento dell’Assessore allo Sport, veniva menzionato, tra l’altro, l’importante contributo, qualitativo e quantitativo, dell’Atletica Osimo nel progetto di educazione allo sport all’interno delle scuole primarie e secondarie, promosso dal Comune di Osimo.  Il Presidente ed il Direttore Tecnico del Team Atletica Marche tenevano a sottolineare l’amicizia che vi è da tempo tra le società, prima ancora del progetto TAM, come tenevano a sottolineare l’importanza dei genitori che costituiscono il primo “sponsor” della società.  Nel suo intervento Veronica Borsi ci ha raccontato che viene sempre volentieri ad Osimo, dove, come citato, ha più voMALATINI - BORSIlte gareggiato,  ha riferito della conoscenza con il professore Falcetta, ha parlato anche delle difficoltà avute nella sua carriera (ha riportato un infortunio importante all’età di 18 anni).  Complimentandosi per il lavoro svolto, ha concluso dicendo che sono proprio queste realtà – le società che stanno sul territorio con i loro settori giovanili – che rendono vivo ed affascinante uno sport come l’atletica leggera, al di là dei risultati importanti e di quello che vediamo alle Olimpiadi o ai Mondiali.  Abbiamo conosciuto, senza essere fraintesi, una ragazza “semplice”, come le altre, un’atleta come le altre (con il dovuto rispetto per i risultati conquistati) e non un campione inarrivabile come potrebbe succedere in altri sport, considerati maggiori.   La festa proseguiva con il lungo elenco dei premiati, da ricordare per i nuovi record sociali, per i titoli di Campione Regionale, per le partecipazioni ai Campionati Italiani e per i titoli di Campione Italiano: Angelica Ghergo, Stella Perucci, Roman Lorenzetti, Fabian Kudhi, Nicole Pizzichini, Rachele Ghergo, Francesca Romana Innocenzi, Ionut Manolache, Luca Campanelli, Greta Luchetti, Debora Baldinelli, Simone Sabbatini, Andrea Fossati Pesaresi, Caterina Santoni, Gianluca Re, Nicholas Sanseverinati, Manuel Nemo, Leonardo Malatini, Francesco Cappanera, Andrea Beccacece, Simon Nguimeya, Tommaso GiuliodoriSCHIMMENTI - RENZI, Valentina Natalucci, Francesco Di Leva, Francesco Lombardelli, Filippo Piermattei, Lina Frontini, Cristina De Felice, Elenia Dolcini, Fabiola Dolcini, Barbara Dolcetti, Soraia Pereira De Sousa, Elisabetta Ferri, Roberta Ramazzotti, Paolo Pompei, Fabrizio Giambra, Gaetano Schimmenti.  A Gaetano veniva riservata un’ulteriore sorpresa, quando gli veniva consegnata una torta con il logo della FISDIR, per il recentissimo compleanno.  RiconoscimNEMO - MALATINI - GHERGOenti anche ai tecnici – istruttori presenti: Luigi, Emanuele, Gabriele, Giorgio, Michele, Mario, Giuditta, Pieraldo, Giulia, Federica, Luca, Fabiola.  Come da tradizione, al termine è stato proclamato l’atleta dell’anno 2015: tra le atlete, Angelica Ghergo, per i numerosi record sociali, il titolo di Campionessa Regionale e l’affermazione nel triathlon con un punteggio che la porterebbe al primo posto in Italia; tra gli atleti Manuel Nemo, più volte Campione Regionale, con numerosi nuovi record sociali e vari piazzamenti ai Campionati Italiani.  I festeggiamenti per l’atletica leggera continuano domenica 6 dicembre, ad Osimo, con il Gran Galà TAM.

LE RAPPRESENTATIVE GIOVANILI

Entrare a far parte di una rappresentativa, essere convocati nella squadra della propria Regione, è motivo di orgoglio per l’atleta, il quale attraverso il suo lavoro ed i suoi risultati ha dimostrato il suo valore, ma sicuramente anche per la società di provenienza. Ripercorriamo le varie occasioni del 2015 che hanno visto protagonisti in questo senso, giovani aSAMSUNG CSCtlete ed atleti dell’ASD Atletica Osimo. Domenica 24 maggio importante incontro internazionale per rappresentative regionali a Bressanone (BZ): il 33° “Brixia Meeting”. Nella squadra della Regione Marche anche due allievi provenienti dall’ASD Atletica Osimo (attualmente al Team Atletica Marche): Simone Sabbatini, convocato per le prove multiple (decathlon) e Andrea Fossati Pesaresi, convocato di seguito all’assenza di un suo collega, per la staffetta 4×100. Le gare per Sabbatini iniziavano sabato 23, dovendo affrontare le dieci prove in due giornate. Undicesimo posto in classifica, con risultato finale di 4.907 punti, nuovo primato personale.  Per l’altro allievo, Andrea Fossati Pesaresi, nella mattina di domenica 100 m. “extra”, prima delle staffette conclusive: 11.70 il tempo realizzato.  Nella 4×100, seconda frazione, dopo Riccardo Mari e prima di Lucian Chiriac e Vittorio Massucci, tutti dello Sport Atletica Fermo: 44.29, undicesimo tempo.  Domenica 7 giugno “Trofeo Città di Fidenza – Memorial Pratizzoli”, incontro per rappresentative regionali della categoria cadetti/e.  Nella squadra marchigiana Nicole Pizzichini, chiamata per il lancio del giavellotto: undicesimo il suo lancio a m. 27.80.  Nel caldo mese di luglio, altre due convocazioni per i cadetti dell’Atletica Osimo, per la manifestazione di Narni Scalo (Terni), dove era in programma l’incontro per le rappresentative di Umbria, Lazio, Marche, Abruzzo, Molise e Toscana.  Due terzi posti, rispettivamente per  Nicole Pizzichini nel giavellotto (terza con 28.93) e per Ionut Manolache nell’asta (terzo cMANOLACHE IONUT - CAMPIONE REGIONALE SALTO CON L'ASTA - FERMO 12.09.2015on 3.00).  Sabato 5 settembre,  24° Trofeo Internazionale di Majano, meeting per rappresentative regionali e provinciali per le categorie ragazzi/e -cadetti/e.  Per la seconda volta nella storia del Trofeo, vittoria per la nostra Regione grazie a numerosi successi e piazzamenti.  Tra questi, anche i risultati di due atlete dell’ASD Atletica Osimo: Angelica Ghergo e Nicole Pizzichini.  Per Angelica vittoria nei 600 m. ragazze con il tempo di 1.43.65: nuovo primato personale, record sociale e migliore prestazione tecnica di categoria della manifestazione.  Oltre all’oro, anche medaglia di bronzo nella staffetta 4×100 insieme a Sara Santinelli (Atletica Chiaravalle), Greta Rastelli (Atletica Sangiorgese) e Francesca Del Gatto (Sport Atletica Fermo).  Miglioramento della cadetta Nicole Pizzichini nel lancio del giavellotto, terza con la misura di 31.42, nuovo personale.  Vittoria per le  Marche ripetuta sabato 19 settembre, a Campobasso, al “39° Memorial Musacchio”, davanti alla Puglia ed all’Abruzzo.  Nella squadra vincitrice, la cadetta Nicole Pizzichini, che si  toglieva una bella soddisfazione arrivando seconda nella sua gara, il lancio del giavellotto, migliorandosi di quasi tre metri (34.17 la sua misura) ed il compagno di squadra Ionut Manolache, convocato per il salto con l’asta, dove con 2.80 otteneva un buon quinto posto.

Sergio FP

L’ATTIVITA’ DEI MASTER

NELL’ATLETICA OSIMO

All’interno dell’ASD Atletica Osimo è attivo un gruppo di atlete ed atleti “over”, che nonostante il superamento di una certa soglia d’età (nel sito della FIDAL è ricordato che “superati i 35 anni, l’atletica continua per chi vuole star bene e confrontarsi a livello assoluto o con i propri pari età”), continua ad allenarsi, manteneLINA FRONTINI -APOLLINO D'ORO (26.01.2015)ndosi in salute, partecipando poi a manifestazioni regionali e nazionali, portando spesso i colori sociali sul podio.  E che podio!  Ci viene subito in mente Lina Frontini, con i suoi titoli di Campionessa Italiana: nel 2015, a fine febbraio, medaglia d’oro nel lancio del peso – cat. SF50 – ai Campionati Italiani Indoor – Lanci Lunghi Master di Ancona, con argento nel giavellotto; titolo italiano confermato all’aperto, nel mese di luglio, ai Campionati Italiani Individuali Masters su pista di Cassino (FR), sempre nel lancio del peso.  Poi, per la Frontini, le fatiche del Pentathlon Lanci ( peso, disco, martello, martello con maniglia e giavellotto): a Salerno, l’11 ed il 12 aprile, i Campionati Italiani Invernali di questa specialità dove si è piazzata quarta in classifica generale, con un secondo posto nel lancio del peso (forse primo, visto che l’atleta che la precedeva era “fuori classifica” per il Campionato) ed un terzo posto nel giavellotto. A Pistoia, il 10 e l’11 ottobre, i Campionati Italiani Estivi di Pentathlon Lanci Master: questa volta medaglia di bronzo nella classifica generale, chiusa con 2764 punti, primato personale, con vittoria nel lancio del peso, secondo posto nel giavellotto e nuovo personale nel martello.  Miglioramenti che dimostrano la passione e l’impegno in allenamento.  L’arrivo agli Italiani di Pistoia era stato anticipato, il 26 e 27 settembre, dalla partecipazione “fuori gara” al Campionato Regionale Pentathlon Lanci che si era tenuto ad Ostia, dove comunque era stato ottenuto un ottimo secondo posto.  Il mese di settembre era iniziato nel migliore dei modi per questa categoria, e non solo per la Frontini, quando proprio ad Osimo, nei giorni 5 e 6, si erano svolti i Campionati Regionali Individuali su Pista.  L’ASD Atletica Osimo, tra l’altro, aveva avuto l’incarico di organizzare i Campionati che, in un primo mSQUADRA STAFFETTE MASTER FEMMINILE (FERMO 12.04.2015)omento, erano destinati ad altra struttura.  Quattro titoli di Campionessa Regionale per la “signora dei lanci”, e precisamente nel disco, nel giavellotto, nel martello e nel peso.  Consistente il bottino di medaglie (e di titoli regionali) anche per le compagne ed i compagni di squadra: tre medaglie d’oro per Elenia Dolcini (SF40) nel salto in lungo, lancio del giavellotto e lancio del martello; oro ed argento per Fabiola Dolcini (SF50) nel martello con maniglia e nel giavellotto; oro ed argento per Barbara Dolcetti (SF 45) nei 200 m. e nei 100 m; oro ed argento per  Soraia Pereira De Sousa (SF 40) nel lancio del peso e negli 800 m.  Tra gli uomini, tre medaglie d’oro per Paolo Pompei (SM60) nel disco, giavellotto e peso ed una medaglia d’argento, sempre per lo stesso atleta, nel martello.  Più recente l’ottavo posto per POMPEI nel Triathlon Regionale Open di Lanci (disco, martello e peso), svoltosi il 25 ottobre a Macerata.  Altri titoli regionali erano stati conquistati con l’inizio della stagione all’aperto, ad aprile, a Fermo, durante i Campionati di Staffette.  In quella occasione, vittoria e titolo di Campione Regionale per le due staffette master  femminili: nella 4×100 (cat. SF40) Roberta Ramazzotti, Fabiola Dolcini, Barbara Dolcetti ed Elenia Dolcini; nella 4×400 (cat. SF45) Fabiola Dolcini, Elenia Dolcini, Soraia Pereira de Sousa e Elisabetta Ferri.

SergioFP

UN ATLETA PER CASO

“LO SPORT INSEGNA CHE PER LA VITTORIA NON BASTA IL TALENTO, CI VUOLE IL LAVORO E IL SACRIFICIO QUOTIDIANO. NELLO SPORT COME NELLA VITA” (Pietro Mennea)

Normalmente, parlando di atletica leggera, abbiamo raccontato di manifestazioni sportive – di importanza locale o di rilievo nazionale – di nomi di atlete ed atleti, di numeri relativi a tempi ottenuti ed a misure realizzate, di titoli conquistati, senza affrontare, però, il lato umano della vicenda sportiva dell’atleta.   Ci proviamo con questa sorta di intervista, introdotta da una citazione di un simbolo dell’atletica leggera italiana.

Vive in Osimo, è tesserato e gareggia per il Team Atletica Marche….  Ma qual è la vera storia di Aldo Strappini?  Dopo aver dedicato 17 anni della sua vita ad uno sport, quale il calcio, Aldo si è trovato su un letto di ospedale, in seguito ad un grave infortunio, dove gli è stato proposto dal cognato un cambio improvviso (a livello sportivo) e impensabile fino a qualche ora ALDO STRAPPINIprima. “Molli il calcio e vieni con noi?” “….ok!”  Questa decisione, apparentemente affrettata e folle, poiché venivano abbandonati anni e anni di sacrifici per una grande passione, sfocerà in un grande amore per la regina degli sport: l’atletica leggera.

Perché Aldo l’Atletica Osimo?

La fatidica domanda fu fatta sì dal cognato, nonché responsabile tecnico e allenatore Giorgio Gioacchini, al quale mi sono subito affidato per la mia futura preparazione atletica.

Come è stato il tuo primo approccio con questo nuovo sport?

Premessa: una delle cose che odiavo del calcio era correre. All’inizio tutto mi è sembrato strano e diverso. Per certi aspetti anche ridicolo: uno stile di corsa a ginocchia alte, fare le famose andature, la presenza femminile nel gruppo e sicuramente un ambiente super-competitivo.

Fra le tante discipline che l’atletica offre, qual è la tua specialità?

Dopo alcune settimane introduttive necessarie per ambientarmi, escludendo discipline molto tecniche e non avendo una struttura per la velocità pura, ho iniziato a lavorare in vista del famoso “giro della morte”, i 400 metri piani.

I 400 sono una specialità molto impegnativa. In che modo sei riuscito a prepararla?

La prima difficolta è stata trovare del tempo libero, nonostante un lavoro molto impegnativo che mi porta a viaggiare molto, quindi non avere mai precisi orari e lo stesso luogo dove allenarmi.  Concentrandomi principalmente nei week end e, tra piste in giro per l’Italia e parcheggi di hotel, con l’aiuto di Giorgio sono riuscito a creare una situazione psico-fisica per iniziare a provare emozioni uniche, contornate da tanta sofferenza, sacrifici e dolore.

Oltre alla figura dell’allenatore, ti avvali di altri professionisti?

Assolutamente sì. Non essendo un professionista, potrebbe essere vista come una cosa “folle”, ma in realtà non lo è. Col passare dei mesi mi sono reso conto che se si voleva migliorare, bisognava curare il dettaglio (una mia citazione che spesso utilizzo con i miei compagni, venendo anche in certi casi “deriso”) e per questo in varie fasi ho inserito l’osteopata, la figura del massofisioterapista fino ad arrivare alla nutrizionista. Da quest’anno, figura forse tra le più importanti, ma la prima ad essere messa sempre in discussione e sottovalutata,  una psicologa dello sport.

Ma come una psicologa? Dopo tutti questi sforzi stavi diventando pazzo?

Probabile… ahahahaha…. No, in realtà ho voluto intraprendere questa bellissima esperienza (che consiglio a tutti) perché é un modo di conoscere realmente se stessi e poter trovare dentro di noi la propria serenità ed il giusto equilibrio con la nostra mente e il nostro corpo, per affrontare situazioni di massimo stress dove veniamo chiamati a superarci, in questo caso specifico nello sport, ma poi anche nella vita di tutti i giorni. Un’altra cosa che tengo a precisare è che la figura dello psicologo sportivo non motiva, perché la vera motivazione deve provenire da noi stessi.

Che motivazioni hai e che emozioni provi praticando questo sport?

Una mia caratteristica è di essere molto competitivo (cosa che spesso faccio nel lavoro e nella vita quotidiana), quindi mi piace confrontarmi ogni volta con me stesso e anche con gli altri.   Sicuramente un altro stimolo importante per allenarmi è quello di scaricare tutte le tensioni accumulate durante il giorno e anche tenermi in forma stando all’aria aperta (cosa che purtroppo, soprattutto nei piccoli, viene sempre meno).   Ma l’energia immensa e difficile da trasmettere a parole, è il GRUPPO.

Ma come il gruppo, l’atletica non è uno sport individuale?

Garantisco, provenendo da uno sport di squadra, che l’atletica unisce più di qualsiasi altro sport. I motivi sono due principalmente:   1) il fatto che si gareggia ognuno per se stessi, non crea competizione nel “rubarsi il posto”;  2) sia in allenamento, ma soprattutto in gara, il tifo esplode nel momento in cui il tuo compagno gareggia.   La cosa bella che si è creata in pista qui ad Osimo è stata quella di formare un ambiente positivo, scherzoso anche al di fuori del campo di atletica. Colgo l’occasione di ringraziare i compagni di squadra, perché fin da subito mi hanno accolto calorosamente, aiutandomi soprattutto nei vari momenti di difficoltà.

Cosa ne pensi dell’Atletica Osimo?

Innanzitutto la ringrazio per avermi accolto come una grande famiglia, perché di questo si tratta, composta da figure che vivono con passione questo percorso di vita, facendo avvicinare le persone fin da piccole e portarle poi a livelli assoluti. Se tutto questo ha ogni anno gran successo, è grazie alla collaborazione di dirigenti, tecnici e genitori che si impegnano nel mantenere e migliorare questa bellissima realtà.   A questo proposito, mi permetto di invitare anche altri ad entrare in questa famiglia, per vivere l’atletica leggera da vicino.  Nuove presenze e nuove energie sarebbero sicuramente benvenute.

Vuoi ringraziare qualcuno in particolare?

Sembra scontato e di retorica, ma non lo è.  Ringrazio infinitamente il mio allenatore Giorgio GIOACCHINI che nonostante iGIORGIO GIOACCHINI - ALDO STRAPPINI suoi impegni lavorativi e privati mi trasmette, e ci trasmette, ogni giorno tutta la sua passione e professionalità verso questo sport.  Nonostante abbia intrapreso questa nuova attività ad una età “adulta” per questo sport, ha creduto in me fin da subito, dandomi tanti stimoli giusti e insegnamenti, anche se in questi quattro anni non nascondo che ci sono stati momenti di incomprensione che con il dialogo e la passione per quanto facciamo, ci ha portato a chiarire e crescere, io come atleta, lui come allenatore. Ci tengo a sottolineare quanto sia fondamentale la sua presenza, sia per il nostro gruppo, che per la società e mi dispiace che in questo panorama la figura dell’allenatore venga spesso data per scontata o non risaltata al modo giusto.

Dai Aldo, raccontaci un episodio che ti rimarrà nel cuore…

Leggendo questa domanda uno potrebbe pensare ad un record personale, un traguardo raggiunto. In realtà, un ricordo che porterò sempre con me, l’ho vissuto alle finali dei Campionati di Società a Macerata, nello scorso mese di settembre.  In questa occasione, purtroppo, non ho potuto prender parte come atleta (per infortunio), ma nonostante ciò mi sono adoperato insieme ad altri miei compagni per organizzare un gran tifo. La mattina delle gare, mi sono presentato allo stadio munito di striscioni, bandiere, trombette, cappelli, parrucche, tamburi per sostenere al massimo tutti i miei compagni che hanno affrontato le ultime fatiche di questa stagione agonistica. Questa cosa, rivelatasi piacevole e divertente, è stata molto apprezzata persino dalle società avversarie. Tutto ciò sta a riconfermare quanto sia coinvolgente questo sport. Pertanto ringrazio le altre società componenti il Team Atletica Marche, quali PoFINALE CDS ASSOLUTI MACERATA 27.09.2015-2rto San Giorgio, Corridonia e gli ultimi atleti arrivati da Civitanova Marche.

Cosa pensi di fare “domani”?

Ad oggi, come atleta, penso di continuare a godermi questa passione, lavorando sodo e migliorarmi giorno per giorno. Nel “domani” c’è l’idea di rimanere, se possibile, all’interno della società, per trasmettere quanto appreso ai più giovani.

ASD Atletica Osimo

SUCCESSI NELLA TRASFERTA DI FERMO

PER I GIOVANI DELL’ATLETICA OSIMO

Ultima trasferta stagionale all’aperto per le categorie giovanili dell’ASD Atletica Osimo, quella di domenica 25 ottobre al Campo Scuola di atletica leggera di via Leti di Fermo, per la fase finale del Trofeo ESO CSAIN ed il Triathlon Ragazzi/e, con alcune gare di contorno per la categoria cadetti/e.  Le gare previste nel programma, dagli organizzatori della Sport Atletica Fermo e della Atletica Sangiorgese R. Rocchetti, erano, per la categoria ragazzi/e: 60 m. hs. – salto in alto ANCONA - MEMORIAL SERRESI - 600 M. (10.06.2015)– lancio del peso – 600 m.  Successo senza rivali per Angelica Ghergo nel triathlon ragazze, vinto con 2704 punti, ad oltre trecento lunghezze dalla seconda classificata.  Vittoria per Angelica nei 600 m. con il tempo di 1.43.0, nuovo primato personale e record sociale, un tempo che la pone al sesto posto nella graduatoria annuale nazionale della categoria.  Primo posto anche nel salto in alto, a pari merito, con la misura di 1.40 (primato personale migliorato sensibilmente); infine, seconda nei 60 m. hs con il tempo di 9.6, a soli due decimi dalla prima arrivata.  Si è appena detto delle graduatorie nazionali di categoria: ebbene, il punteggio totale realizzato da questa atleta è il primo in Italia, di gran lunga superiore ai 2390 punti di chi attualmente è al vertice del triathlon ragazze.  Buono il quinto posto della compagna Irene Pesaresi, quarta nei 600 m., quinta nell’alto e quinta nei 60 m. hs., con netto miglioramento del suo precedente limite.  Nella classifica del triathlon ragazzi, sesto Emanuele Ghergo (quarto nel peso con il nuovo primato personale; quinto nell’alto), settimo Simone Romagnoli (quarto nei 60 m. hs. e nei 600 m.; quinto nell’alto), decimo Tommaso Ajello (terzo nei 600 m.), dodicesimo Dennis Mengoni.  Anche per le categorie esordienti erano previste tre gare, sulle quattro in programma: 50 m. – salto in lungo – lancio del vortex – 600 m.  Numerosa la spedizione osimana degli esordienti con Sara Baldinelli, Veronica Di Fiore, Rachele Botticelli, Caterina Morroni, Fatima Ezzahra Houiti, Tatiana Graciotti, Emanuele Fiorella, Filippo Iurini, Matteo Marini, Pietro Luisi, Marvelous Osasogie Moses, Wisdom Osawese Moses, Francesco Mezzelani.  Per questa categoria, normalmente, non parliamo di risultati personali, anche se ci sono stati importanti piazzamenti,  con tempi che fanno ben sperare12185452_900519526662006_4082472105711190221_o per il futuro sportivo di questi piccoli atleti. Comunque, possiamo tranquillamente raccontare della gioia per la conquista del secondo posto nel Trofeo Eso Csain, vinto dall’Atletica Sangiorgese (la premiazione, nella foto Atletica Sangiorgese).  Nelle gare riservate alle categorie cadetti/e, primo Ionut Manolache nel salto con l’asta con la misura di m. 3.00, seconda Nicole Pizzichini nel giavellotto, con m. 30.14, specialità nelle quali i due atleti sono i campioni regionali in carica.  Soddisfazione per questa trasferta anche da parte dei tecnici accompagnatori, Fabiola Dolcini, Gabriele Giuseppetti, Emanuele Galassi e Mario Grassetti che, nei risultati ottenuti dagli atleti, vedono realizzato il lavoro di preparazione al campo ed in palestra.

Sergio FP

Trofeo ESO CSAIN – Triathlon Ragazzi/e – Gare Cadetti/e – FERMO 25 ottobre 2015

I CAMPIONATI REGIONALI

GIOVANILI DI STAFFETTE

CAMPIONATI INDIVIDUALI RAGAZZI-E (MONTECASSIANO 20-21.06.2015) Una delle gare più spettacolari ed emozionanti dell’atletica leggera è senz’altro la staffetta, soprattutto nella versione 4×100.  La precisione e la regolarità nei cambi può fare la differenza, rispetto ai pronostici iniziali, rendendola ancora più affascinante.  Lo abbiamo visto anche la scorsa estate ai Mondiali di Pechino, con le squalifiche degli Stati Uniti nella 4×100 maschile e dell’Olanda in quella femminile.  Uno degli ultimi incontri su pista del mese di ottobre è dedicato proprio alle staffette, con il   Campionato Regionale Individuale di Staffette per le categorie Ragazzi/e – Cadetti/e, che si è disputato sabato 17 allo stadio Helvia Recina di Macerata.  L’ASD Atletica Osimo era presente con sette formazioni, nelle varie distanze previste, accompagnate dai tecnici Gabriele Giuseppetti, Mario Grassetti ed Emanuele Galassi, con il dirigente Carlo Mengoni.  Nella 4×100 ragazzi Leonardo Saracchini, Emanuele Ghergo, Simone Romagnoli e Roman Lorenzetti chiudevano in quinta posizione con il tempo di 56.38; gli stessi staffettisti, ma con diverso ordine di partenza, erano al via della “svedese” (100-200-300-400 m.) ed ottenevano un buon quarto posto con 2.39.51.  Al settimo posto della svedese, l’altra formazione con Enrique Aurioso, Dennis Mengoni, Fabian Kudhi e Diego Gentiluomo in 3.11.81.  Settima la 4×100 ragazze con Maria Sofia Proserpio, Angelica Ghergo, Benedetta Saracchini e Maria Beccacece con il tempo di 1.00.00; le stesse atlete gareggiavano anche nella svedese, posizionandosi al sesto posto con 2.49.68.  Per la categoria cadette Francesca Romana Innocenzi, Giulia Tonti, Carolina Giorgi e Nicole Pizzichini ottenevano un settimo posto nella svedese (200-400-600-800 m.) con 7.02.41 ed un ottavo posto nella 4×100, conclusa in 57.02.  Nelle classifiche finali a squadre, quinta l’Atletica Osimo nella graduatoria maschile (priva tra l’altro della squadra cadetti), settima in quella femminile.  La vittoria finale, nella classifica complessiva, andava alla Collection Atletica Sambenedettese, davanti alla Sport Atletica Fermo ed all’Atletica Sangiorgese.   Buono il settimo posto dell’Atletica Osimo, su diciotto squadre partecipanti, anche in considerazione delle assenze citate.  Nelle gare di contorno alle staffette, vittoria per il cadetto Ionut Manolache nel salto con l’asta, con la misura di 3.00 m., primato personale uguagliato (nella foto, la squadra ragazzi dell’Atletica Osimo in un precedente incontro).

Sergio FP

Campionati Regionali Individuali Staffette – MACERATA 17 ottobre 2015

LA TAM QUARTA IN ITALIA

NELLE PROVE MULTIPLE

Scorrendo le classifiche nazionali della FIDAL, una piacevole sorpresa proviene dalla graduatoria maschile delle Prove Multiple dove, al quarto posto, troviamo il Team Atletica Marche, formazione che unisce l’Atletica Sangiorgese R. Rocchetti, l’Atletica Osimo e la Sacen Corridonia. L’ottimo comportamento degli atleti Manuel Nemo, Leonardo Malatini e Simon Nguimeya, tutti provenienti dall’ASD Atletica Osimo, seguiti dai tecnici Giorgio Gioacchini e Robertais Del Moro, ha portato all’ottenimento di un risultato così prestigioso.  Per il punteggio finale si è tenuto conto delle manifestazioni nazionali e rMACERATA - FINALE CDS - 27.09.2015 - LUNGO (1)egionali di questa specialità.  Davanti alla TAM, la Studentesca CARiRi Rieti, la Nuova Atletica Fanfulla Lodigiana ed il Team-A Lombardia, ma dietro, altre venti società provenienti da tutta la penisola. L’avventura di questi atleti, nel duro impegno della due giorni di prove multiple, è iniziata ad aprile quando sabato 25 e domenica 26, proprio l’Atletica Osimo ha organizzato, nella pista della Vescovara, il Campionato Regionale Individuale Marche – Umbria – Abruzzo.  Manuel Nemo, al primo anno nella categoria Promesse, conquistava il titolo di Campione Regionale nel decathlon con 6235 punti; al terzo posto Leonardo Malatini seguito da Simon Nguimeya e Francesco Cappanera.  Il mese successivo, sabato 30 e domenica 31 maggio, l’importante appuntamento con i Campionati Italiani Individuali di Prove Multiple Juniores/Promesse a Lana d’Adige (BZ).  Nemo e Malatini ancora protagonisti (nella foto Sacen Corridonia, impegnati nel lungo e nel giavellotto), con il primo autore di un bellissimo sesto posto con 6173 punti; tredicesimo il suo compagno di squadra con 5649 punti.  MACERATA- FINALE CDS - 27.09.2015 - GIAVELLOTTOIn piena estate, nel caldissimo mese di luglio, i Campionati Italiani Individuali Assoluti su pista a Torino.  Venerdì 24 e sabato 25 Manuel Nemo affrontava ancora una volta le dieci fatiche (ricordiamo le corse: 100, 400, 1500 e 110 hs; i salti: lungo, alto, asta; i lanci: peso, disco, giavellotto), concluse con 6188 punti, sua seconda prestazione nel decathlon assoluto, per un più che valido ottavo posto finale. Nella classifica nazionale dell’eptathlon femminile, undicesimo il Team Atletica Marche rappresentato dalle atlete Silvia Del Moro, Rebecca Capponi e dall’osimana Caterina Santoni.  L’Atletica Osimo ha sempre creduto nella validità delle prove multiple, con i propri atleti che si cimentano, fin dalle categorie giovanili, in questa specialità, fino ad organizzare, nella pista di casa, il Campionato Regionale allargato alle regioni limitrofe.  Nelle prove di aprile, ricordiamo il secondo posto dell’allievo Simone Sabbatini, che poi prenderà parte, nel mese di giugno a Roma, al Campionato Italiano Individuale di Prove Multiple Allievi, dopo essere stato convocato, per il decathlon, in rappresentativa regionale per il Brixia Meeting di maggio.  Inoltre, il terzo posto in regione dell’allieva al primo anno Greta Luchetti; tra i cadetti, la quarta posizione di Ionut Manolache, la quinta di Nicole Pizzichini e l’ottava di Giulia Tonti.  I risultati ottenuti da Nicole e Giulia, hanno permesso all’Atletica Osimo di conquistare il terzo posto nell’apposita classifica regionale del Campionato di Società di Prove Multiple Cadette.

Sergio FP

L’ATLETICA OSIMO AI CAMPIONATI ITALIANI

CADETTI/E DI SULMONA

Dopo le finali nazionali dei Marche_Sulmona2015Campionati di Società per le categorie Assolute ed Allievi/e, sono stati i più giovani della categoria Cadetti/e ad essere protagonisti nello scorso fine settimana, con il Campionato Italiano Individuale e per Regioni, che si è svolto sabato 10 e domenica 11 ottobre a Sulmona. La rappresentativa marchigiana arrivava alle finali dopo aver vinto, nel mese di settembre, il trofeo di Majano ed il “Memorial Musacchio” a Campobasso.  Risultati importanti a livello individuale, con sei medaglie conquistate, tre d’oro e tre di bronzo, come non accadeva da alcuni anni.  Hanno ottenuto la vittoria, confermando la prima posizione nella lista degli iscritti, Elisabetta Vandi (Atl. AVIS Fano-Pesaro) nei 300 m., Emma Silvestri (Collection Atl. Sambenedettese) nei 1.200 m. siepi e Giorgio Olivieri ( Atl. Sangiorgese) nel lancio del martello.  Terza la staffetta 4×100 femminile con Aurora Olivetti (Atl. Chiaravalle), Livia Moretti (Atl. Chiaravalle), Marica Gigli (SEF Stamura Ancona) ed Elisabetta Vandi; gli altri due terzi posti nel lancio del martello con Sara Zuccaro (Atl. Fabriano) e Orges Hazisllari (ASA Ascoli Piceno).  Anche l’Atletica Osimo era presente a Sulmona con gli atleti Nicole Pizzichini e Ionut Manolache, convocati rispettivamente nel lancio del giavellotto e nel salto con l’asta, specialità dove un mese prima si erano laureati campioni regionali.  Per i due portacolori della società del presidente Malatini, una bella chiusura di stagione, dopo le partecipazioni in rappresentativa della scorsa estate, da Fidenza a Narni, da Majano a Campobasso.  Molto probabilmente hanno pagato l’emozione di trovarsi ad un Campionato Italiano e la necessità di una maggiore esperienza nelle loro specialità.  Ionut chiudeva al sedicesimo posto, uguagliando comunque il proprio primato personale di 3.00 m., senza commettere errori nella serie di salti; Nicole si fermava in ventesima posizione, con 29.38, lontana purtroppo dal suo primato ottenuto a Campobasso, misura che le avrebbe consentito di risalire posizioni in classifica.  Ed a proposito di classifica, la graduatoria finale a squadre ha visto la nostra regione piazzarsi all’ottavo posto nella combinata cadetti + cadette, proprio come nella passata edizione, soprattutto grazie al punteggio ottenuto dalla formazione femminile, giunta sesta (nella foto FIDAL Marche, la rappresentativa regionale).  La vittoria finale è andata al Veneto, davanti alla Lombardia ed alla Toscana.

Sergio FP

Campionati Italiani Individuali e per Regioni Cadetti/e – SULMONA 10-11 ottobre 2015

UN’ALTRA FINALE NAZIONALE PER

IL TEAM ATLETICA MARCHE 

 

Pubblicazione1Due belle giornate di sport quelle vissute sabato 3 e domenica 4 ottobre a Montecassiano, in occasione della Finale dei Campionati di Società su pista Allievi/e – Gruppo Adriatico, la seconda per importanza in campo nazionale.  La nostra regione è stata ancora protagonista, sia dal punto di vista organizzativo (appena sette giorni prima Macerata aveva ospitato l’analoga competizione per le categorie Assolute), che dal punto di vista della partecipazione, con tre formazioni presenti in campo femminile (Atletica AVIS Macerata, Atletica Fabriano e Team Atletica Marche) e tre in campo maschile (Atletica AVIS Macerata, Sport Atletica Fermo e Team Atletica Marche).  Bella affermazione per le allieve di Macerata che hanno chiuso al primo posto, seguite dalla Self Atletica Montanari Gruzza Reggio Emilia e dall’A. S. La Fratellanza 1874 Modena.  Buono il sesto posto delle atlete del Team Atletica Marche, la squadra nata dalla collaborazione dell’Atletica Sangiorgese, dell’Atletica Osimo e della Sacen Corridonia, un esempio di unione che attraversa tre province marchigiane, la cui validità si può apprezzare maggiormente proprio in questo tipo di manifestazioni.  Tre sono state le vittorie conquistate dalla TAM con Sonia Kebe, che si è imposta nei 200 e nei 400 m. e con Nikita Lanciotti, prima nel salto con l’asta.  Importanti piazzamenti per le allieve provenienti dall’ASD Atletica Osimo: due volte terza Debora Baldinelli negli 800 e nei 1.500 m ; un quarto ed un quinto posto per Greta Luchetti nei 400 hs, dove vinceva nettamente la propria batteria, e nei 100 hs; quinta anche la staffetta 4×400 con le osimane Luchetti e Baldinelli (completata da Martina Cintioli e Sonia Kebe). Inoltre, due volte nona Cristina Tommasetti nel disco e nel giavellotto; decima Elena Pierini nell’alto; undicesima Ottavia Giorgi nei 100 m. e nel lungo.  Tommasetti e Giorgi presenti anche nella 4×100, con le compagne Camilla Di Gioacchino e Nikita Lanciotti, giunta decima.   Come per gli assoluti, anche a Montecassiano la squadra maschile si è classificata dodicesima, pagando sicuramente assenze importanti.  Ed è in questi casi che emerge la squadra, con atleti che si sacrificano andando a coprire gare in specialità che non gli appartengono.  Certo, alla fine ne può risentire il risultato, ma lo spirito dimostrato è quello giusto.  Miglior prestazione per gli allievi, il terzo posto di Matteo Paci nel martello.  Per gli atleti osimani, piazzamenti con l’ostacolista Simone Sabbatini, quarto nei 110 hs e settimo nei 400 hs; con il lanciatore Alessio Tonti, due volte quinto nel peso e nel disco; con il velocista Andrea Fossati Pesaresi, sesto nei 100 ed ottavo nei 200; con Federico Graciotti undicesimo nel lungo e dodicesimo nel triplo.  Per le staffette TAM, ottava posizione per la 4×100 dove erano presenti Fossati e Sabbatini, con Tommaso Simonetti in partenza e Francesco Nardi all’arrivo; dodicesima la 4×400 con il nostro Graciotti insieme a Cristian Andreancci, Francesco Nardi e Cristian Proteasa. La classifica finale maschile ha visto l’affermazione della S.E.F. Virtus Emilsider Bologna sulla Self Atletica Montanari Gruzza Reggio Emilia e sulla sorprendente Atletica Amatori Cisternino.   Si parlava all’inizio di due belle giornate di sport.  E’ stata un’importante esperienza di incontro per i partecipanti, provenienti da differenti regioni: era pur sempre una finale nazionale.   Belle giornate per quello che si è visto in campo e sugli spalti, per l’estrosità ed i colori di alcuni atleti, che volevano distinguersi, anche perché per alcuni di questi era l’ultima gara in questa categoria.  Ad esempio, bello il gesto delle staffettiste della TAM e dell’AVIS Macerata che a fine gara si sono abbracciate ed hanno posato per una foto, intrecciando le posizioni, con un bell’effetto anche di colore.  Ma un episodio, verificatosi nella mattina della domenica, va raccontato.  Blocchi di partenza dei 400 m. hs: al via dello starter, viene segnalata falsa partenza per l’atleta Samuele Nicosia della Self Montanari Gruzza, che incredulo, viene squalificato.  La gara viene vinta da Giovanni Mastrippolito della S.E.F. Virtus Emilsider Bologna.   Viene proposto ricorso contro una decisione che sembrava ingiusta, anche grazie ad un video mostrato da un atleta della squadra di Bologna, Giovanni Marchetti.  Il ricorso viene accolto e Nicosia potrà ripetere la gara, al termine della giornata.  L’ultima competizione, prima della ripetizione della gara, è la staffetta 4×400 che vede in ultima frazione i due ostacolisti Nicosia e Mastrippolito.  La spunta Nicosia e la sua squadra conquista l’oro nella 4×400.  Dopo venti minuti di nuovo in pista, da solo, per ripetere i 400 hs.  E’ stato un giro di pista da brividi, con tutto lo stadio ad incitare il ragazzo che concludeva con un tempo di oltre un secondo inferiore al rivale Mastrippolito, il quale spontaneamente, prima dell’annuncio ufficiale della nuova classifica, gli porgeva la medaglia d’oro che gli era stata consegnata pochi minuti prima.  Gesti bellissimi, quelli dei due atleti bolognesi, densi di significati e di valori che uno sport come l’atletica leggera sa trasmettere.

Sergio FP

Campionato di Società su pista Allievi/e – Gruppo Adriatico (MONTECASSIANO 3-4 ottobre 2015)

LA SQUADRA FEMMINILE TAM TERZA ALLE FINALI NAZIONALI DI MACERATA

FINALI CAMPIONATI DI SOCIETA' - MACERATA - 27.09.2015La stagione dell’atletica leggera su pista termina, come di consueto, con le Finali Nazionali dei Campionati Assoluti di Società.  Ed è in queste occasioni che si apprezza l’importanza della squadra, in uno sport considerato individuale.  Alcune squadre della nostra regione si sono qualificate per questo importante appuntamento, suddiviso in differenti finali, in considerazione della posizione in graduatoria nazionale e della provenienza geografica.  Lo Stadio Helvia Recina di Macerata ha ospitato, domenica 27 settembre, le finali del “Gruppo Adriatico”, con formazioni anche delle regioni Emilia Romagna, Abruzzo e Puglia.  Oltre ai padroni di casa dell’Atletica AVIS Macerata, le altre squadre marchigiane erano la Sport Atletica Fermo ed il Team Atletica Marche, tutte presenti sia nelle gare maschili che in quelle femminili.  E proprio in queste ultime, la TAM ha conseguito il risultato migliore, riuscendo a conquistare un bellissimo terzo posto, ad un solo punto dalla seconda, l’Atletica Locorotondo, nella classifica guidata dall’A. S. La Fratellanza Modena.  Le atlete sono andate a punti in nove gare su dodici, vincendo i 200 m. con l’allieva di Corridonia Sokhona Kebe ed il salto in alto con la poliziotta Enrica Cipolloni (in queste competizioni, gli atleti delle formazioni militari possono gareggiare con i club di provenienza); piazzandosi al secondo posto con la stessa Kebe nei 100 m. e con Silvia Del Moro nel salto triplo; arrivando terze nel lancio del peso, sempre con la Cipolloni.  Gli altri punti con Maria Laura Montelpare quarta nel martello, Roberta Zucchini sesta negli 800 m., Giorgia Moriconi ottava nella marcia e con il quarto posto della staffetta 4×400 (Sofia Gismondi, Roberta Zucchini, Agnese Marucci, Annalisa Torquati). Decisamente meno bene la squadra maschile, che ha chiuso in dodicesima posizione, penalizzata,  forse, anche dalla formula organizzativa della finale, che prevedeva soltanto alcune gare (dodici), concentrate, tra l’altro, in una sola mattinata, con assenze di specialità come il lancio del peso, il salto in alto, il salto triplo, i 110 hs., in cui la TAM può esprimere atleti di buon livello.  Soltanto in quattro gare sono stati realizzati punti per la classifica finale vinta dall’ASD Atletica Vomano, davanti alla S.E.F. Virtus Emilsider Bologna ed all’Atletica Aden Exprivia Molfetta: quarto l’osimano Manuel Nemo nel salto in lungo, quinto Leonardo Zucchini nei 1.500 m., sesto Nemo nell’asta, sesta la 4×400 (Francesco Lombardelli, Gioele Giachè, Andrea Beccacece, Leonardo Zucchini).  Per gli altri osimani del Team Atletica Marche, un decimo posto con Andrea Beccacece nei 400 hs.; decimo anche Leonardo Malatini nel giavellotto; tredicesimo Andrea Fossati Pesaresi nei 100 m., poi ultimo frazionista della 4×100, arrivata nona, lanciata da Julius Kyambadde e completata da Leonardo Malatini e Francesco Lombardelli.  Resterà per tutti i partecipanti l’esperienza di una finale importante, con la possibilità di aver gareggiato accanto a campioni di livello nazionale, di assoluto valore per la loro crescita sportiva e personale.  Infine, una nota di merito a tutta la TAM, anche a chi non era in pista, ma sulle tribune a sostenere chi gareggiava, con un tifo molto acceso e colorato, apprezzato e riconosciuto da tutte le altre squadre presenti.

Sergio FP

Finale Nazionale Campionati Assoluti di Società - Gruppo Adriatico (MACERATA 27settembre 2015) 

 

SUCCESSI PER LA TAM AI CAMPIONATI REGIONALI ALLIEVI DI ANCONA

 FOTO CAMPIONI OSIMANI TAMGiovani ancora protagonisti nell’atletica leggera di settembre.  Ed in questa occasione,  l’appuntamento era di particolare importanza, trattandosi dei Campionati Regionali Individuali Allievi/e, che si sono svolti sabato 19 e domenica 20 al campo “I. Conti” di Ancona.  La manifestazione era valida anche quale seconda prova per il Campionato di Società Marche – Umbria di categoria.  Proprio dalla categoria allievi/e (anni 1998-1999), l’Atletica Osimo inizia la collaborazione con il Team Atletica Marche (T.A.M.), entrando a far parte di un’unica squadra insieme all’Atletica Sangiorgese ed alla Sacen Corridonia.  Ottimo il risultato ottenuto: 17 medaglie totali per la TAM (6 oro, 8 argento e 3 bronzo).  La partecipazione degli atleti di casa nostra al successo finale è stato determinante, con la conquista di due titoli di Campione Regionale.  Il primo, sabato pomeriggio,  grazie all’ostacolista Greta Luchetti che si è imposta nei 100 m. hs con il nuovo personale di 16.66; sempre gli ostacoli, il giorno seguente, hanno portato la seconda medaglia d’oro con Simone Sabbatini, primo nella gara più lunga dei 400 m., vinta con 59.05, nuovo record.   Cinque sono state le medaglie d’argento osimane.  Una ottenuta dallo stesso Sabbatini, è arrivato secondo nei 110 m. hs. con 15.45; due per il  velocista Andrea Fossati Pesaresi, secondo nei 100 m. del sabato con il tempo di 11.54 e nei 200 m. del giorno successivo con 23.96; seconda posizione per Debora Baldinelli, tornata a sorridere negli 800 m. (tempo 2.28.49) ed infine la staffetta 4×100 TAM con le nostre Greta Luchetti e Ottavia Giorgi (staffetta completata da Camilla Di Gioacchino e Nikita Lanciotti).  Anche due medaglie di bronzo nel conto finale, entrambi dal lanciatore Alessio Tonti, nel peso (12.41) e nel disco (37.17), con miglioramenti dei precedenti limiti personali.  Nelle altre gare, Luchetti e Giorgi impegnate nel salto in lungo allieve; debutto nei 100 m. con la maglia della TAM per la nuova arrivata Elena Pierini.  Le altre medaglie della squadra sono state conquistate da Sokhona Kebe (oro nei 100 m. e nei 200 m.), Nikita Lanciotti (oro nell’asta), Fabio Santarelli (oro nel lungo), Matteo Paci (argento nel martello), Cristian Prioteasa (argento nel giavellotto), Sofia Luciani (argento nei 3.000 m.), Cristian Andrenacci (bronzo nei 400 m. hs.).    Alcune gare di contorno per le categorie assolute hanno completato il già nutrito programma.  Dai nostri atleti TAM vittorie e piazzamenti importanti: primo nei 400 m. hs. Andrea  Beccacece, prima Silvia Verolo nei 100 m. hs.; primo e secondo posto per Manuel Nemo e Simon Nguimeya nel lungo; secondo Leonardo Malatini nel giavellotto dietro all’atleta delle  Fiamme Gialle  Gianluca Tamberi; seconda Caterina Santoni nell’alto.  Gare, queste, di verifica e preparazione all’importante incontro del prossimo fine settimana a Macerata, dove allo stadio “Helvia Recina” si svolgeranno le finali B nazionali – gruppo “Adriatico”, del Campionato Nazionale di Società.   E per finire, alcune righe le meritano sicuramente le atlete e gli atleti della rappresentativa Marche cadetti/e che sabato 19, a Campobasso, hanno vinto il 39° Memorial Musacchio, davanti alla Puglia ed all’Abruzzo.  Nella squadra vincitrice, anche la cadetta dell’Atletica Osimo Nicole Pizzichini, che si è tolta una bella soddisfazione arrivando seconda nella sua gara, il lancio del giavellotto, migliorandosi di quasi tre metri (34.17 la sua misura) ed il compagno di squadra Ionut Manolache, convocato per il salto con l’asta, dove con 2.80 ha ottenuto un buon quinto posto.

Sergio FP

Campionati Regionali Allievi – ANCONA 19-20 settembre 2015 39° Memorial Musacchio – CAMPOBASSO 19 settembre 2015

FESTA DI CHIUSURA AL CENTRO ESTIVO

“PRONTI …VIA”

FOTO ANIMATORI CENTRO ESTIVO 2015L’avvio dell’anno scolastico segna irrimediabilmente la fine delle vacanze estive.  Ma non solo.  Sembra che anche le belle giornate di sole siano un ricordo, come le esperienze vissute durante la bella stagione.  Una di queste, giunta al termine proprio prima dell’inizio della scuola, è stata il Centro Estivo “Pronti … Via”, organizzato dall’ASD Atletica Osimo, coinvolta per il quinto anno in un impegno simile.  La preparazione del Centro Estivo della scorsa estate, però, non è stata per niente semplice.  Occorreva ripartire da zero, non avendo più a disposizione la struttura degli anni passati.  Si era sul punto di mollare, o quasi.  Ma la tenacia degli appartenenti all’Atletica Osimo, in primo luogo della tuttofare Fabiola Dolcini, del Presidente Adriano Malatini e di altri collaboratori, hanno portato ad una soluzione organizzativa, per certi aspetti, migliore della precedente.  Occorreva informare i diretti interessati della novità, lasciando naturalmente il diritto ai genitori di scegliere tra le varie offerte proposte per l’estate osimana.  Alla fine ci si può dire più che soddisfatti di quanto realizzato.  Il trasferimento dalla precedente struttura, in termini di distanza, è stato minimo, a poche centinaia di metri.  La nuova “location”, per dirla con una parola alla moda, è stata il Centro Ricreativo della Parrocchia San Sabino, una struttura accogliente, con un grande spazio al coperto ed adeguati spazi esterni per le attività sportive e di gioco.  Inoltre, il vicino parco dell’Istituto Grimani – Buttari ha offerto nuove soluzioni, aprendo la possibilità di future collaborazioni con l’Istituto stesso.  Ma, in queste occasioni, il premio per l’impegno profuso proviene dai genitori che iscrivono i figli al Centro Estivo: 135 iscritti durante le dodici settimane di apertura, alcuni anche dalla vicina Castelfidardo,  sono stati il riconoscimento migliore per il servizio offerto, con attenzione e professionalità, da una squadra numerosa di maestri – animatori, tra i quali laureati in scienze motorie, allenatori, collaboratori esperti in altri insegnamenti.  Fabiola, Valentina, Federica, Luca, Leonardo, Francesca, Manuel, Giuditta, Francesca, Giada, Alessandra, Simone, Ottavia, Federico, il maestro Ugo (per la manipolazione della creta), il maestro Marco (per la musica): li abbiamo citati alla rinfusa e, forse ci siamo dimenticati di qualcuno e per questo ci scusiamo. Abbiamo accennato ad alcune attività.  Non potevano mancare gli sport: atletica, tornei di calcio, ginnastica artistica, “giochi senza frontiere”, “mini olimpiadi”, percorsi di destrezza, la novità assoluta delle bocce al parco del “Grimani-Buttari”, la tappa settimanale in piscina alla “Nuova Isola”.  Inoltre l’escursione alla fattoria di Santa Paolina ed alla “Confluenza”, al fiume Musone.  Ogni venerdì la visita di don Fabrizio, visto che il Centro Estivo è nato da una collaborazione con la Parrocchia di San Sabino.  E domenica 13 settembre grande festa finale con ragazzini, genitori e maestri, tutti coinvolti nelle attività preparate.  Ricordiamo senz’altro la “Copa America” di calcio, condotta da Luca, con un inedito Presidente Malatini portiere para rigori, i balli di gruppo, le creazioni con la creta e la cornice ricordo per tutti, un po’ “riciclona”, un po’ “art attack”.  Il pensiero va già al prossimo anno con l’obiettivo di non fermarsi, soprattutto se, guardando indietro, si rivedono le difficoltà di partenza.    Concludiamo con il pensiero degli organizzatori, al termine della festa di chiusura: “Quando qualcosa finisce, inizia il ricordo …  Anche quest’anno il centro estivo Pronti..Via è giunto al termine e con la giornata di oggi dedicata ai nostri bambini e ai loro genitori abbiamo voluto rendere speciale questo fantastico viaggio insieme! Un GRAZIE DI CUORE a tutti per averci scelto e un GRAZIE DI CUORE a tutti i nostri bambini per averci riempito le giornate di allegria e per averci ogni giorno appagati con i loro sorrisi!”

 ASD Atletica Osimo

 MOMENTO POSITIVO PER I GIOVANI

DELL’ATLETICA OSIMO

Dopo il bell’avvio di settembre con i risultati conquistati da Angelica Ghergo e Nicole Pizzichini al Trofeo di Majano, continua il momento positivo per i giovani dell’ASD Atletica Osimo.   Doppio appuntamento la scorsa settimana, con variazione al calendario regionale per un successivo impegno della rappresentativa Marche.  Sabato 12, prima giornata del Campionato Regionale Individuale Cadetti/e al campo di atletica di Fermo (con gare di contorno per le altrMANOLACHE IONUT - CAMPIONE REGIONALE SALTO CON L'ASTA - FERMO 12.09.2015e categorie); domenica 13, Campionato Regionale Individuale Triathlon Ragazzi/e – 4^ Prova Campionato “5 Cerchi” – seconda giornata del Campionato Cadetti/e presso lo Stadio Comunale di Fabriano (con alcune gare di contorno per le categorie assolute).  Ottimo il comportamento delle atlete e degli atleti, accompagnati alle gare dai loro tecnici Gabriele Giuseppetti, Mario Grassetti e Emanuele Galassi.  Nel pomeriggio di sabato il primo titolo di Campione Regionale Cadetti grazie a Ionut Manolache, che si aggiudicava la gara del salto con l’asta con la misura di 2.70.  Nella stessa riunione, terzo posto per Giuseppe Baldinelli nei 300 m. hs. con il tempo di 46.95, nuovo primato personale; quarta Giulia Tonti nel salto in lungo ed anche per lei miglioramento del personale.  Più indietro in classifica, ma da apprezzare per l’impegno, Dragos Eusebiu Alexoae, in gara nel lungo e negli 80 m. piani, dove abbassava il suo precedente limite.  Su questa distanza, tra le cadette, Giulia Tonti e Carolina Giorgi, rispettivamente decima ed undicesima al traguardo.   Il giorno seguente, a Fabriano,SAMSUNG CSC altro titolo regionale, questa volta al femminile, con Nicole Pizzichini che lanciava il giavellotto a 30.79 m., non lontano dal suo recente primato, misura ottenuta al secondo tentativo.  Buona serie di lanci, con due misurazioni oltre i trenta metri.  Tornava in pedana Ionut Manolache, aggiudicandosi una medaglia di bronzo nel salto in alto con la misura di 1.56.   Nella gara di alto femminile, sesta Carolina Giorgi; decimo Giuseppe Baldinelli nei 300 m. piani, con il nuovo personale, come nella gara ad ostacoli.  Per la categoria ragazzi/e pomeriggio impegnativo, con tre gare da scegliere nei quattro gruppi previsti: corsa, salto, lancio, mezzofondo/marcia.  La squadra dell’Atletica Osimo era composta da Roman Lorenzetti (60 m. hs, alto e peso), Dennis Mengoni (60 m., lungo e vortex), Tommaso Ajello (60 m., lungo e vortex), Fabian Kudhi (60 m., vortex, 1000 m.), Enrique Aurioso (peso) e Benedetta Saracchini (60 m. hs, lungo e vortex).   Vittoria per Roman Lorenzetti nel lancio del peso con la misura di 12.80, record personale, seguita da LORENZETTI ROMAN - FABRIANO 13.09.2015un quarto posto nel salto in alto, dove si migliorava fino a 1.37 ed un sesto negli ostacoli.   Buono il piazzamento di Aurioso, terzo nel peso e di Benedetta Saracchini, settima in un affollato lancio del vortex.  Nella classifica finale del triathlon, soddisfazione per il terzo posto di Lorenzetti con 2084 punti.   Uno sguardo anche ai risultati ottenuti dalle categorie superiori nelle gare di contorno,  predisposte in preparazione alle prossime finali dei Campionati di Società.  Sulla pista di Fermo, vittoria nei 100 m. per Leonardo Malatini, con il tempo di 11.74, con vento contrario; terzo Francesco Lombardelli, sesto Andrea Fossati Pesaresi, nono Cristiano Giuseppetti.  Prima con 44.32 la staffetta 4×100 TAM, completamente osimana (Malatini, Nemo, Lombardelli, Fossati Pesaresi), nonostante un paio di cambi “avventurosi”.  Secondo Manuel Nemo nel salto con l’asta, con 3.80; terzo Alessio Tonti nel disco allievi, con il suo nuovo record a 36.44; terzo posto anche per Silvia Verolo nei 100 m.  Nei 400 m., impegnati Nicholas Sanseverinati, Matteo Sconocchini, Simon Nguimeya e Cristiano Giuseppetti.   Per finire, complimenti ai due campioni regionali cadetti Nicole Pizzichini e Ionut Manolache, anche per la recente convocazione in rappresentativa regionale per il Memorial Musacchio – Trofeo Regione Molise, che si terrà sabato 19 settembre a Campobasso.

Sergio FP

Campionato Regionale Cadetti/e (1^ giornata) – FERMO 12.09.2015 Campionato Reg. Triathlon Ragazzi/e – Campionato Reg. Cadetti/e (2^giornata) – FABRIANO 13.09.2015

BELLA VITTORIA PER ANGELICA GHERGO AL TROFEO DI MAJANO

Il mese di settembre perANGELICA GHERGO - NICOLE PIZZICHINI l’atletica leggera si è aperto, sabato 5, con il 24° Trofeo Internazionale di Majano, incontro rivolto a rappresentative regionali e provinciali per le categorie ragazzi/e (anni 2002-2003) e cadetti/e (anni 2000-2001).  Far parte di una rappresentativa è sicuramente una forte emozione ed un importante riconoscimento per l’atleta convocato, ma anche motivo di soddisfazione per la società di appartenenza, per i suoi dirigenti e per i tecnici che hanno lavorato sul campo.  Quando poi arrivano le vittorie, tutto questo viene amplificato.  E’ accaduto alla rappresentativa della nostra Regione che, per la seconda volta nella storia del Trofeo, ha conquistato il primo posto nella classifica finale, grazie a numerosi successi e piazzamenti.  Tra questi, anche i risultati di due atlete dell’ASD Atletica Osimo: Angelica Ghergo e Nicole Pizzichini.  Per Angelica vittoria nei 600 m. ragazze con il tempo di 1.43.65, nuovo primato personale, record sociale e migliore prestazione tecnica di categoria della manifestazione.  Scorrendo le graduatorie nazionali di questa distanza, la troviamo, al momento, al sesto posto.  Oltre alla medaglia d’oro, anche il bronzo nella staffetta 4×100 insieme a Sara Santinelli (Atletica Chiaravalle), Greta Rastelli (Atletica Sangiorgese) e Francesca Del Gatto (Sport Atletica Fermo).  Notevole il miglioramento della cadetta Nicole Pizzichini nel lancio del giavellotto: la misura di 31.42, nuovo primato personale, ottenuta all’ultimo lancio, le ha consentito di conquistare un meritato terzo posto.  Nella graduatoria finale la squadra della nostra regione si è imposta, con 489,5 punti, sulle rappresentative della provincia di Venezia e della provincia di Trento, in una classifica di 23 formazioni di cui 9 estere provenienti da Serbia, Croazia, Ungheria, Romania, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia e Gran Bretagna.  Nella stessa giornata altri successi per l’Atletica Osimo e per il Team Atletica Marche al 28° Meeting di San Giuliano, disputato allo Stadio Helvia Recina di Macerata.  Nelle categorie giovanili vittoria per Enrique Aurioso – cat. Ragazzi – nel lancio del vortex con 41.14 m., sul compagno di squadra Dennis Mengoni, secondo con il nuovo personale di 36.24; quarto Fabian Kudhi.  Per Dennis e Fabian anche un buon sesto e settimo posto nei 60 m. piani.  Terzo posto e primato personale per il cadetto Ionut Manolache nel salto in lungo con la misura di 5.15; miglioramento nella stessa specialità per la compagna di categoria Giulia Tonti, impegnata anche sulla distanza di 150 m. Altri cadetti in gara a Macerata erano Giuseppe Baldinelli (150 m.) e Dragos Eusebiu Alexoae (150 m. e lungo).  Nelle categorie assolute, primo nel giavellotto uomini Leonardo Malatini con un lancio di 45.14 m., non lontano dal personale.  Primo posto anche per la staffetta 4×100 del Team Atletica Marche (composta oltre che dallo stesso Malatini, anche dagli osimani Francesco Lombardelli e Manuel Nemo e dall’atleta di Corridonia Gioele Giachè) e per l’allieva Greta Luchetti nei 100 m. hs.  Altri piazzamenti di rilievo con Manuel Nemo secondo nel salto con l’asta (misura di 4.00 m.), con Silvia Verolo terza nei 100 m. hs. donne e Andrea Beccacece terzo nei 400 m. hs.  Settimo Francesco Lombardelli nei 200 m.  Proprio su questa distanza l’allieva della TAM Sokhona Kebe, proveniente dalla Sacen Corridonia, ha realizzato il miglior risultato tecnico femminile dell’incontro, con il tempo di 24.89 (con vento contrario), prestazione che la inserisce all’ottavo posto nelle liste di categoria nazionali.

Sergio FP

Trofeo Internazionale di Majano – 5 settembre 2015 Meeting di San Giuliano – Macerata – 5 settembre 2015

TORNA LA “DECARUN” CAMERANO 

DECARUNSeconda edizione di “DECARUN Pronti…Via”, domenica 30 agosto a Camerano, corsa su strada organizzata dall’ASD Atletica Osimo, da Decathlon Camerano e dalla locale Amministrazione Comunale.  Dopo il debutto dello scorso anno, avvenuto nel mese di ottobre, quest’anno la data è stata anticipata a fine agosto, durante i festeggiamenti del Santo Patrono di Camerano.  La bella giornata estiva, forse una delle ultime domeniche di mare per alcuni e la concomitanza di gare analoghe in regione non hanno fatto ripetere il successo di partecipanti della prima volta.  Comunque un bel pomeriggio di sport per tutti gli intervenuti che hanno potuto apprezzare le bellezze di questa cittadina, famosa per le grotte e per il Rosso Conero ed esperienza da ripetere, come ha sottolineato il sindaco Massimo Piergiacomi, presente durante tutta la manifestazione, che si è detto pronto ad ospitare la terza edizione. Speaker Fabiola Dolcini, che anche in questa occasione si è impegnata, coinvolgendo dirigenti, collaboratori e genitori, per la riuscita dell’evento. Vittoria nella 10 km. maschile per Giovanni Francavilla della SEF Stamura Ancona sul compagno di squadra Enrico Tesei; terzo Michele Ramini (Sport DLF Ancona).  La competizione femminile è stata vinta da Lara Sarnari (ASD Filottrano Atletica), davanti a Simona Marconi (Nuova Podistica Loreto) e Claudia Venturini (SEF Stamura Ancona). Per la società organizzatrice ha partecipato Massimo Vignoli, arrivato oltre la trentesima posizione.  In programma anche una camminata non competitiva di 4 km. e gare per le categorie giovanili: esordienti (500 m.), ragazzi/e (1.000 m.) e cadetti/e (2.000 m.).  Buona la partecipazione dell’Atletica Osimo con Emanuele Fiorella, Pietro Polenta, Letizia Tonti, Fabrizio Fossati Pesaresi, tra gli esordienti; Simone Romagnoli, Dennis Mengoni, Fabian Kudhi, Benedetta Saracchini, Maria Beccacece, Enrique Aurioso per i ragazzi/e;  Dragos Eusebiu Alexoae e Giulia Tonti per i cadetti/e (nella foto il gruppo dell’Atletica Osimo con l’istruttore Luca).  Presenti alle premiazioni, oltre al Sindaco Piergiacomi, il Presidente dell’Atletica Osimo Adriano Malatini ed esponenti di Decathlon Camerano che ha offerto articoli sportivi e gadget.  Nella stessa giornata di domenica, impegno su pista per Atletica Osimo e Team Atletica Marche con il XV° Meeting Comune di Montecassiano – II° Memorial Lorenzo Leonardi: in mattinata gare riservate alle categorie giovanili, nel pomeriggio spazio alle categorie assolute.  Tra i più giovani, anche alcuni che poi nel pomeriggio si sarebbero recati a Camerano per la DECARUN.  Ad esempio i due cadetti Dragos Alexoae (80 m. e salto in lungo) e Giulia Tonti (80 m.); nella stessa categoria, Giuseppe Baldinelli arrivato quinto nei 300 m.   Tra i ragazzi/e, Simone Romagnoli secondo nel salto in lungo con 4.31 (stessa misura del primo classificato) e quarto nei 60 m., Enrique Aurioso secondo nel getto del peso, Dennis Mengoni (60 m.), Fabian Kudhi (60 m.), Maria Beccacece (60 m. e salto in alto), Benedetta Saracchini (60 m.).  In questa categoria, buoni piazzamenti per Irene Pesaresi, terza nell’alto con 1.34 e quinta nei 60 m.  Esordio in questa seconda parte di stagione per atlete ed atleti della TAM:  nei 100 m. Francesco Lombardelli (quinto posto), Andrea Fossati Pesaresi (sesto con il medesimo crono di Lombardelli) e Cristiano Giuseppetti; nei 200 m. Leonardo Malatini, Simone Sabbatini e Giuseppetti; nei 400 m. Andrea Beccacece, Aldo Strappini e Fossati Pesaresi.  Ritorno alle gare con vittoria per Silvia Verolo, prima nei 100 m. hs.   Team Atletica Marche primo nella classifica a squadre del Meeting, davanti all’Atletica Recanati e all’ASD U.S. Aterno Pescara.

Sergio FP

DECARUN Pronti … Via – CAMERANO 30.08.2015

Meeting di Montecassiano 30.08.2015

 

RADUNO REGIONALE E FESTA DELL’ATLETICA

A CAMERINO

 Con il RadPREMIAZIONE FESTA DELL'ATLETICA (Camerino 22.08.2015)uno Regionale estivo di Camerino riparte l’atletica leggera, dopo la pausa ferragostana, in vista della seconda parte della stagione.  Dal 19 al 22 agosto, 89 atlete ed atleti della categoria cadetti/e – allievi/e si sono ritrovati nella città universitaria, che ha ospitato per la 17^ volta l’incontro.  Per l’Atletica Osimo erano presenti al raduno Giuseppe Baldinelli e Nicole Pizzichini per la categoria cadetti/e; per la categoria allievi/e, e quindi in forza al Team Atletica Marche, Debora Baldinelli, Andrea Fossati Pesaresi e Simone Sabbatini.  Accompagnatore Manuel Nemo.  Convocati anche alcuni rappresentanti della categoria ragazzi/e, in vista dei prossimi impegni in rappresentativa: per la nostra società, la ragazza Angelica Ghergo.  Ricco il calendario delle giornate: momenti di preparazione, seguiti dai tecnici regionali; un incontro sulle regole relative alle partenze dai blocchi, tenuto dai Giudici di partenza; il Meeting conclusivo nel pomeriggio del sabato e, nella mattina dello stesso giorno, la Festa dell’Atletica Marchigiana presso il Palazzo Ducale, con la premiazione di atleti e società della Regione per i risultati conseguiti nell’anno 2014 e la consegna di benemerenze sportive per dirigenti e giudici.  L’Atletica Osimo ha raccolto due importanti riconoscimenti con le Campionesse Italiane Master Cristina De Felice (lancio del giavellotto invernale – cat. SF35) e Lina Frontini (lancio del peso indoor e lancio del giavellotto invernale – cat. SF50) (nella foto di Carlo Eugenio Gentili/FIDAL Marche un momento della premiazione). Premiata anche l’osimana Valentina Natalucci del Team Atletica Marche  per il primato regionale Assoluto femminile sui 60 m. indoor (7.57, ottenuto ad Ancona il 23 febbraio 2014).  Premiati, inoltre, i risultati della TAM dello scorso anno:  2° posto CDS Allieve Femminile su Pista Finale B Nazionale;  4° CDS Assoluto Maschile di Prove Multiple Nazionale;  5° CDS Assoluto Femminile su Pista Finale B Nazionale;  7° Campionato di Specialità Velocità Allieve Femminile;  10° CDS Assoluto Maschile su Pista Finale B Nazionale; 12° CDS Allievi Maschile su Pista Finale B Nazionale; 2° CDS Assoluto Femminile su Pista Regionale; 3° CDS Assoluto Maschile su Pista Regionale).  Come citato in precedenza, i quattro giorni di raduno si sono conclusi allo stadio Luzi con il 5° Meeting UNICAM – Trofeo Città di Camerino.  Presente in pedana il giavellottista marchigiano delle Fiamme Gialle Gianluca Tamberi.  Per gli atleti di casa nostra, vittoria nel salto in alto per Manuel Nemo con la misura di 1.91 e terzo posto per Giuseppe Baldinelli nei 300 m. hs. cadetti, con il tempo di 47.50.  E nel prossimo fine settimana, precisamente domenica 30,  doppio impegno con il Meeting di Montecassiano e la seconda edizione di “DECARUN Camerano Pronti…Via”, corsa su strada organizzata dall’Atletica Osimo in collaborazione con Decathon Camerano e la locale Amministrazione Comunale.

Sergio FP

5° MEETING UNICAM – Trofeo Città di Camerino

LINA FRONTINI CAMPIONESSA

AGLI  ITALIANI MASTERS DI CASSINO

 SAMSUNG CSCDopo l’ultimo impegno su pista in regione, ad Ascoli Piceno e l’importante appuntamento a Torino per i Campionati Italiani Assoluti, una piccola pausa per l’atletica leggera che coincide con il periodo di Ferragosto.  Si ripartirà, come da tradizione, con il Raduno Tecnico Regionale di Camerino, rivolto alle categorie cadetti/e – allievi/e, in programma dal 19 al 22 agosto, con meeting di chiusura nel pomeriggio di sabato 22.    E proprio il 22 prenderanno il via i Campionati Mondiali  di Pechino, con speranze di medaglia per la nostra nazionale, anche dopo quanto fatto vedere dal marchigiano Gianmarco Tamberi che pochi giorni fa ha realizzato il record italiano di salto in alto, arrivando a quota 2.37, misura che lo pone tra i primissimi al mondo della specialità.  Ricordiamo, con un pizzico di orgoglio, che Gianmarco ha iniziato proprio con la maglia dell’Atletica Osimo.   E parlando di Atletica Osimo e di medaglie importanti, una doverosa citazione per una nostra atleta che ci sta abituando, negli ultimi tempi, a titoli e piazzamenti di eccellenza: Lina Frontini, la “signora dei lanci” (nella foto, insieme a Fabiola Dolcini). Nello scorso mese di luglio, ai Campionati Italiani Individuali Masters su pista di Cassino (FR), ha conquistato il titolo di Campionessa Italiana nel lancio del peso, cat. SF 50, con la misura di 9.72.  Inoltre, soltanto, si fa per dire, un quarto posto nel lancio del giavellotto, con la misura di 21.33.  Dicevamo che ci sta abituando, in quanto, oltre ai numerosi titoli di Campionessa Regionale, possiamo ricordare, ad esempio, l’oro e l’argento ai Campionati Indoor di Ancona 2015, le due medaglie d’oro ai Campionati Indoor di Ancona 2014, la medaglia d’argento ai Campionati Italiani Invernali Pentathlon Lanci di Pistoia 2014, l’argento ed il bronzo ai Campionati Italiani di Modena 2014.   Complimenti, al di là del risultato, a persone come queste che continuano a mettersi in gioco, si allenano, mantenendosi in salute, e nel caso dell’Atletica Osimo, sono impegnate a vario titolo all’interno della società.

Sergio FP

Campionati Italiani Individuali su pista Masters – CASSINO 3-4-5 luglio 2015 

DUE GIOVANI ATLETI OSIMANI AGLI ITALIANI DI TORINO

TORINO - CAMPIONATI ITALIANI - PODIO DECATHLON (25.07.2015)Affrontare un Campionato Italiano, scendere in pista con i migliori rappresentanti del tuo sport preferito, crediamo sia un’emozione talmente grande per un giovane atleta che vede così realizzarsi gli obiettivi prefissati, dopo lunghi e duri allenamenti.  E’ quello che è successo lo scorso fine settimana ad alcuni atleti del Team Atletica Marche, versante osimano, che sono partiti in direzione Torino per i Campionati Italiani Individuali Assoluti su Pista.  Manuel Nemo per il decathlon e Simon Nguimeya per il salto triplo.  La squadra TAM era completata da Lorenzo Del Gatto (lancio del peso), Ilaria Del Moro (lancio del giavellotto), Silvia Del Moro (salto triplo), Leonardo Zucchini (800 e 1500).  Il primo ad iniziare, venerdì 24 luglio, era Manuel Nemo, per la due giorni di prove multiple: cinque gare al giorno, dalla velocità, al mezzofondo, agli ostacoli, con diversi salti e lanci.  6.188 punti il risultato finale, che costituiscono la sua seconda prestazione nel decathlon assoluto (ricordiamo che Manuel è al primo anno Promesse).  I risultati parziali parlano di tre nuovi primati personali, nei 100 m. con 11.58 (però con vento a + 2.5, oltre il consentito), nei 400 m. con 53.53 e nel giavellotto con 38.99; di un secondo posto negli ostacoli, con il tempo di 15.24 ed un terzo posto nel salto in alto, con la misura di 1.95.   Inoltre, altri risultati vicini al proprio limite personale nel peso, nel disco e nell’asta.  L’ottava posizione nella classifica generale può dirsi un risultato più che valido  per il nostro giovane atleta che, ricordiamo, aveva conquistato, sulla pista di casa, il titolo di campione regionale della specialità ad aprile ed aveva ottenuto un bel sesto posto nel Campionato Italiano di Prove Multiple, a fine maggio scorso (nella foto di Patrizio Colombo, il podio allargato del decathlon).  L’altro atleta osimano, Simon Nguimeya, sabato 25, si fermava alle qualificazioni del salto triplo con la misura di 14.81, non lontana dal suo personale, risultando il primo degli esclusi dai salti di finale della domenica seguente.  Potremmo fare un appunto sulle modalità di ammissione alla finale, con il passaggio di diritto di tre atleti (Fabrizio Donato, Fabrizio Schembri e Stefano Magnini), per poi constatare che domenica uno di questi era assente (Schembri).  Avrebbe potuto liberarsi un posto proprio per il nostro Simon.

Sergio FP

Campionati Italiani Individuali Assoluti su pista – TORINO 24/26 luglio 2015

AD ASCOLI L’ULTIMO MEETING REGIONALE SU PISTA

SAMSUNG CSCE’ stato il campo scuola di atletica leggera “M. Bracciolani” di Ascoli Piceno ad ospitare sabato 18 luglio l’ Ascoli Meeting 2015 (26° Memorial R. Jannetti – 22^ Coppa S. Emidio), uno degli ultimi incontri regionali su pista in questo luglio infuocato, in attesa dei Campionati Italiani Assoluti in programma dal 24 al 26 allo Stadio “Primo Nebiolo” di Torino.  Per le gare del settore giovanile, l’ASD Atletica Osimo schierava nella categoria cadetti/e Ionut Manolache, Dragos Alexoae, Giulia Tonti e Nicole Pizzichini.  Per quest’ultima il miglior piazzamento, con la seconda posizione nel lancio del giavellotto, specialità in cui si è messa in luce in questa stagione, guadagnandosi convocazioni nella rappresentativa regionale. Terzo posto per Giulia Tonti negli 80 piani con il nuovo primato personale a 11.66; terzo e nuovo personale anche per Manolache nel salto triplo con la misura di 10.85.  Nella categoria ragazze, terza posizione per Angelica Ghergo nei 60 piani, in squadra con l’altra ragazza Maria Beccacece.  Quattro atleti al via nei 60 ragazzi: Simone Romagnoli, Dennis Mengoni, Emanuele Ghergo e Fabian Kudhi.  Buono il quarto posto per Romagnoli, che con 8.83 realizzava il nuovo personale.  In calendario anche la prova dei 50 m. per le categorie esordienti: al via Emanuele Fiorella che otteneva un buon quarto posto.   Nella categorie assolute, alcuni osimani in gara per il Team Atletica Marche: Manuel Nemo, terzo nel salto in lungo con 6.77 e quinto nell’asta con 4.00; Simon Nguimeya quinto nel lungo con 6.67 e Francesco Di Leva settimo nei 3000 m. (nella stessa gara, ritirato Nicholas Sanseverinati).  Per Nemo e Nguimeya ultime prove prima della partenza per gli Italiani di Torino, dove saranno impegnati rispettivamente nel decathlon e nel salto triplo.  In bocca al lupo ragazzi!

Sergio FP

Ascoli Meeting 2015 – 18.07.2015

UN ALTRO TITOLO ITALIANO

PER GAETANO SCHIMMENTI

Non ci siamo dimenticati dell’ultiSAMSUNG CSCma grande vittoria di Gaetano Schimmenti e ci scusiamo se ne parliamo dopo circa un mese.  Non volevamo dividere l’importanza di questo successo con le altre gare di atletica leggera di rilevanza regionale e nazionale, anche se, è vero, in questo caso si tratta di un titolo di Campione Italiano.   Andrea Renzi, il suo allenatore ed accompagnatore ci ha inviato il commento tecnico dell’avvenimento: “Ai 7° Campionati Italiani Atletica leggera FISDIR,  svoltisi a Macerata il 13 e 14 giugno, con la partecipazione di circa 150 atleti provenienti da tutta Italia, il nostro atleta Gaetano Schimmenti è riuscito a confermarsi per il terzo anno consecutivo Campione Italiano nei 200 metri piani, vincendo col nuovo personale time di 24.64, crono di tutto rispetto. Purtroppo nei 100 metri, la cui finale si é corsa mezz’ora dopo la finale dei 200 metri, Gaetano sMACERATA - CAMPIONE ITALIANO 200 M.(14.06.2015)i è dovuto accontentare del secondo posto, dietro lo junior palermitano Federico Di Maggio, vero talento della specialità.”  Probabilmente una diversa programmazione delle gare, nel rispetto delle discipline praticate dagli atleti, avrebbe consentito un risultato diverso, anche se, come sottolineava Andrea Renzi, chi ha vinto i 100 m. è andato veramente forte.  Noi possiamo soltanto ricordare il curriculum recente di Gaetano Schimmenti, fargli i complimenti per i successi ottenuti ed invitarlo ad andare avanti.  Nell’anno 2013, Campione Italiano indoor ad Ancona nei 60 m. ed outdoor a Pescara nei 200 m. (secondo nei 100 m.); nell’anno 2014, Campione Italiano indoor ad Ancona, nei 60 m. e nei 200 m. e quattro volte Campione Italiano all’aperto, a Padova, nei 100 m. e nei 200 m., per la categoria juniores ed assoluta.  Nel marzo di quest’anno, sempre ad Ancona, doppio titolo italiano indoor nei 60 e nei 200 m.  Inoltre, riconoscimenti da parte del Comune di Osimo, con la consegna dell’Apollino d’Oro, riservato ai Campioni Nazionali ed il premio ottenuto al “Winner Show”, l’Oscar delle Marche, a S. Elpidio a Mare, la scorsa estate.  Riconoscimenti, come è stato più volte ricordato,  che dimostrano l’attenzione verso questo movimento in costante crescita, con risultati importanti che costituiscono vittorie non soltanto nello sport.

Sergio FP

Campionati Italiani FISDIR – Macerata 13-14 giugno 2015

SUCCESSI PER MARIA HELENA GIOIA  E JOHN MARK NALOCCA AL 13° MARCHE 9,14

JOHN MARK NALOCCAUna bella giornata estiva ha accompagnato l’edizione 2015 del “Trofeo Marche 9,14”, meeting nazionale dedicato agli ostacoli, giunto quest’anno alla tredicesima edizione.  Ed è proprio dalla distanza tra le barriere che prende il nome la manifestazione organizzata dall’ASD Atletica Osimo e curata dal prof. Gino Falcetta.   Al via, sulla pista del Campo Scuola di atletica leggera della Vescovara, alcuni dei migliori specialisti del settore, dalle categorie allievi/e a quelle assolute.  Nella gara femminile dei 100 hs. gradito ritorno di Veronica Borsi (Fiamme Gialle), primatista italiana assoluta, che vince la sua batteria in 13.68, ma che per un problema fisico non prenderà parte alla finale vinta da Maria Helena Gioia (S.S. Lazio Atletica Leggera), con il personale di 13.56, su Silvia Franzon dell’Atletica Schio.  Sesta Caterina Santoni del Team Atletica Marche.  Emozionante la finale dei 110 hs. maschili, vinti al fotofinish per un solo centesimo dal marchigiano John Mark Nalocca (C.S. Carabinieri), alla nona partecipazione al meeting, con il tempo di 14.26, su Luca Trgovcevic dell’Atl. Studentesca CA.RI.RI.  Nella finale B, affermazione per l’osimano della TAM Manuel Nemo, con il tempo di 15.22.  Gara juniores vinta con 14.82 da Andrea Pacitto della Collection Sambenedettese, dopo la batteria di qualificazione andata a Leonardo Bizzoni della Studentesca CA.RI.RI., che non riesce, però, a completare la finale.  Nella categoria allievi, duello tra l’osimano della TAM Simone Sabbatini e Nicola Bordi Gaye dell’Atl. AVIS Macerata: quest’ultimo vince la finale con 15.17; per Sabbatini successo in batteria con il nuovo personale di 15.40.   Tra le allieve, vittoria per Federica Renzi della Montepaschi UISP Atl. Siena con 15.22 (personale di 15.09 in batteria); nella stessa distanza, quarta la nostra Greta Luchetti (TAM), allieva al primo anno.   Oltre alle gare ad ostacoli, spettacolo assicurato anche dai 100 m. piani.  In campo femminile si afferma Federica Giannotti dell’Atl. Reggio, con 11.83, su Maria Aurora Salvagno dell’Aeronautica Militare.  Assente per infortunio l’atleta di casa della TAM Valentina Natalucci, seconda lo scorso anno.  Sesto posto in finale per l’allieva osimana Ottavia Giorgi.  Nei 100 maschili, dopo il 10.73 in batteria, Stefano Anceschi dell’Atl. Riccardi Milano va a vincere la finale con 10.78 su Riccardo Farroni dell’Atl. Vomano.  Su questa distanza, numerosi i velocisti di casa del Team Atl. Marche: Francesco Lombardelli, Leonardo Malatini,  Francesco Cappanera, Andrea Fossati Pesaresi e Cristiano Giuseppetti.  Miglior tempo per Lombardelli che segna il personale con 11.38.  L’incontro si chiude tradizionalmente con i 400 m. hs., vinti da Elena Venturi Degli Esposti (Atl Brescia 1850) e da Andrea Ercolani Volta (Olimpus San Marino).  In terza posizione Andrea Beccacece della TAM.  Per la categoria allievi/e, successi per la TAM con  Sokhona Kebe, seguita al secondo posto dalla compagna di squadra Greta Luchetti e per Simone Sabbatini.  Ed è proprio il Team Atletica Marche che si aggiudica sia in campo maschile, che in campo femminile il “Trofeo Marche 9,14”, ripetendo i successi della passata edizione.  Alle premiazioni sono intervenuti l’Assessore allo Sport del Comune di Osimo Alex Andreoli, il Presidente della FIDAL Marche Giuseppe Scorzoso ed il Delegato Provinciale CONI Ancona Fabio Luna.   Nella mattinata spazio alle categorie giovanili con l’11° Meeting Giovanile “Città di Osimo”, rivolto alle categorie ragazzi/e – cadetti/e, con l’accattivante formula della combinata velocità – ostacoli.  Più numerosa la pattuglia dei ragazzi/e della squadra organizzatrice, con Angelica Ghergo, Irene Pesaresi, Maria Beccacece, Stella Perucci, Benedetta Saracchini, Roman Lorenzetti, Simone RomagnoliMEETING GIOVANILE CITTA' DI OSIMO - 60 HS. (05.07.2015), Emanuele Ghergo, Enrique Aurioso, Dennis Mengoni, Stefano Collura, Gabriele Collura e Fabian Khudi.  Per la categoria cadetti/e, in pista soltanto Giulia Tonti, Dragos Alexoae e Giuseppe Baldinelli.   Validi risultati con Angelica Ghergo quinta nei 60 piani e terza nei 60 hs.; stessi piazzamenti per Roman Lorenzetti: per entrambi, terza posizione nella classifica del Grand Prix velocità – ostacoli, dove tra le ragazze si è evidenziata Margherita Guerra del CUS Bologna, che con il tempo totale di 17.80 ha stabilito la seconda migliore prestazione nella storia del meeting.  Tra i cadetti, terzo Baldinelli nei 300 m. hs.  Classifica a squadre dominata dalla Collection Atletica Sambenedettese.  Ritornando alla categoria cadetti/e, due rappresentanti dell’Atletica Osimo non era presenti alla Vescovara, in quanto convocati nella rappresentativa regionale per l’incontro che si svolgeva in contemporanea a Narni Scalo (Terni), dove erano coinvolte le squadre di Umbria, Lazio, Marche, Abruzzo, Molise e Toscana.  I due si facevano onore, conquistando due medaglie di bronzo: Nicole Pizzichini nel giavellotto (terza con 28.93), Ionut Manolache nell’asta (terzo con 3.00).  Per la cronaca, Marche in terza posizione in classifica generale, vinta dal Lazio davanti alla Toscana.

ASD Atletica Osimo  

13° Trofeo Marche 9,14 – OSIMO 05 luglio 2015

11° Meeting Giovanile Città di Osimo – OSIMO 05 luglio 2015

Incontro Interregionale Cadetti/e – NARNI 05 luglio 2015

 SEI TITOLI REGIONALI PER

GLI ATLETI OSIMANI DELLA TAM

AMANUEL NEMO NEI  110M. HS.ncora Campionati di atletica leggera nel fine settimana appena trascorso, con il principale appuntamento su pista in regione: i Campionati Regionali Individuali Assoluti (validi come 3^ prova della fase regionale del Campionato di Società Assoluto), in calendario al campo “I. Conti” di Ancona sabato 27 e domenica 28 giugno.  Ed ancora medaglie per atlete ed atleti provenienti dall’ASD Atletica Osimo, confluiti nel Team Atletica Marche: 6 ori, 2 argenti e 3 bronzi, a conferma dell’importante apporto della società osimana all’interno del “Team”.   Il pomeriggio del sabato è stato caratterizzato dal forte vento contrario (registrato oltre i -3), protagonista quest’anno in buona parte delle gare dei C.d.S. e che ha condizionato i risultati delle gare veloci dei 100 m. piani e degli ostacoli.  Nonostante tutto, il primo oro veniva proprio dai 110 m. hs. con Manuel Nemo, che con – 2.4 di vento riusciva a vincere, fermando il cronometro a 15.19, non lontano dal suo personal best.  Dopo un’ora, altro impegno ed altra medaglia d’oro per Nemo, questa volta nel salto in alto, vinto con la misura di 1.94 m.  Per gli altri ori occorreva aspettare la giornata successiva, con il ritorno alla vittoria di Tommaso Giuliodori che si aggiudicava i 400 m. hs. con il tempo di 57.03; nella stessa gara argento per Andrea Beccacece.  Era poi la volta del triplista Simon Nguimeya che vinceva la specialità con 14.61; per lui anche la medaglia d’argento nel salto in lungo con la misura di 6.70, molto vicina al personale. MACERATA CDS 09.05.2015-3 Le ultime medaglie d’oro arrivavano dalle staffette 4×400: nella serie maschile, la TAM schierava due osimani, Francesco Lombardelli e Andrea Beccacece (quartetto completato da Gioele Giachè e Leonardo Zucchini); della squadra femminile faceva parte l’osimana Greta Luchetti (campionessa insieme a Roberta Zucchini, Rebecca Capponi e Sokhona Kebe).   Dalle staffette anche due terzi posti: la 4×100 TAM con in prima e seconda frazione i nostri Francesco Cappanera e Andrea Fossati Pesaresi (seguiti in terza e quarta da Gioele Giachè e Julius Kyambadde) e la 4×400 “B”, per tre quarti osimana con Aldo Strappini, Tommaso Giuliodori e Matteo Sconocchini (chiusa da Enrico Luciani).  La terza medaglia di bronzo la conquistava Caterina Santoni nei 100 m. hs.   Tra i piazzamenti importanti, il quarto posto di Leonardo Malatini nel giavellotto, il quinto posto di Francesco Lombardelli nei 200 m., di Debora Baldinelli nei 400 m., di Caterina Santoni nell’alto e di Greta Luchetti nell’asta. Complessivamente, per il Team Atletica Marche un medagliere con 10 ori, 8 argenti e 5 bronzi: un bel riconoscimento per la validità del progetto.  Nello stesso fine settimana, Simone Sabbatini, allievo osimano della TAM, ha partecipato al Campionato Italiano Individuale di Prove Multiple di categoria, che si è svolto allo Stadio della Farnesina, a Roma.  Punteggio finale di 4901 per Sabbatini, molto vicino al personale stabilito a Bressanone nel maggio scorso, con miglioramento nel lancio del peso e del giavellotto.  Simone ci ha riferito di aver pagato la mancanza di riferimenti in gare tecniche, come ad esempio l’asta e qualche lancio, ma comunque di aver fatto una bella esperienza dal punto di vista sportivo e da quello umano.

Sergio Fossati Pesaresi

Campionati Regionali Individuali Assoluti – ANCONA 27-28 giugno 2015 Campionati Italiani Individuali Prove Multiple Allievi/e  ROMA 27-28 giugno 2015

NUOVI CAMPIONI REGIONALI RAGAZZI/E

PER L’ATLETICA OSIMO

 

GrCAMPIONATI INDIVIDUALI RAGAZZI-E (MONTECASSIANO 20-21.06.2015)ande soddisfazione per i giovani dell’ASD Atletica Osimo, protagonisti durante lo scorso fine settimana in manifestazioni di rilievo regionale e nazionale.  Partiamo da più lontano, con i Campionati Italiani Individuali Allievi/e che si sono tenuti all’Arena Civica di Milano dal 19 al 21 giugno.  Al via, insieme ai quasi 1400 pari età (anni 1998 -1999), anche due atleti osimani, in forza al Team Atletica Marche. La prima, nel pomeriggio di venerdì, è stata Debora Baldinelli, impegnata negli 800 m: il 2.28.43, lontano dalle sue migliori prestazioni, la tiene oltre la quarantesima posizione finale.  Domenica mattina è sceso in pista Simone Sabbatini nei 110 m. hs: 15.62 il suo tempo che è anche primato personale e che lo colloca in trentesima posizione.  Per questo atleta, nuovo importante impegno sabato 27 e domenica 28 con i Campionati Italiani Individuali di Prove Multiple di categoria, in calendario a Roma.   Tornando in regione, sabato e domenica il “Polo Sportivo San Liberato” di Montecassiano ha ospitato il Campionato Regionale Individuale Ragazzi/e, valido come 3^ prova del Campionato Cinque Cerchi, unitamente al Campionato di Società Master (Marche-Umbria-Abruzzo).  Ottimi risultati per le ragazze ed i ragazzi dell’Atletica Osimo, accompagnati da Fabiola, Gabriele e Piero, tornati a casa con medaglie e piazzamenti che non venivano conquistati da tempo in questa categoria.  Titolo di Campione Regionale per Roman Lorenzetti nel lancio del peso con la misura di 11.94; nella stessa gara secondo Enrique Aurioso, quarto Emanuele Ghergo; Campionessa Regionale Stella Perucci nel lancio del vortex con m. 41.40, seguita in terza posizione da Benedetta Saracchini.  Altra medaglia d’argento per Aurioso nel vortex, a pochissimi centimetri dal primo classificato.  Argento e bronzo per Angelica Ghergo, rispettivamente nei 60 m. hs (9.78 il suo crono, a tre millesimi dalla medaglia d’oro) e nei 1.000 m., dove potrebbe essere stata penalizzata dall’assegnazione alla prima batteria.  Altri due bronzi nel salto in alto con Emanuele Ghergo, arrivato a quota 1.40 e con la staffetta 4×100 maschile composta da Roman Lorenzetti, Emanuele Ghergo, Simone Romagnoli e Enrique Aurioso.  Quinta la staffetta femminile con Angelica Ghergo, Irene Pesaresi, Benedetta Saracchini e Martina Mancini.  La squadra si completava con Leonardo Saracchini (1000 m. e vortex), Dennis Mengoni (lungo e peso), Giacomo Magagnini (lungo), Fabian Kudhi (lungo e marcia), Simone Romagnoli (lungo), Martina Mancini (alto), Irene Pesaresi (peso), Chiara Giannini (lungo e peso), Benedetta Saracchini (lungo), Stella Perucci (60 m.).    Uno sguardo anche ai risultati dei C.d.S. Master.  Primo posto per la specialista Lina Frontini (cat. SF50) nel lancio del peso e nel lancio del disco; prima in categoria SF50 Elisabetta Ferri nei 400 m. e negli 800 m.; seconda Barbara Dolcetti (cat. SF45) nei 100 m.; secondo e terzo posto per Soraia Pereira De Sousa (cat. SF40), rispettivamente nei 3000 m. e nei 1500 m.   E per finire, altra buona notizia, molto recente, la convocazione in rappresentativa regionale cadetti/e per Nicole Pizzichini (lancio del giavellotto) e Ionut Manolache (salto con l’asta), in vista dell’incontro che si terrà domenica 5 luglio a Narni Scalo.

Sergio FP

Campionati Italiani Individuali su Pista Allievi/e – Milano 19-21 giugno 2015 Campionati Regionali Individuali Ragazzi/e – CDS Masters – MONTECASSIANO 20-21 giugno 2015   

 

CAMPIONATI E CAMPIONI PER L’ATLETICA OSIMO

Prima metà di giugno di super lavoro per l’ASD Atletica Osimo.  La scorsa settimana avevamo parlato della trasferta romana per il Golden Gala ed il Palio dei Comuni di giovedì 4 giugno: se da un lato è stato comunque un impegno organizzativo per la società, dall’altro è stata un’uscita piacevole ed un importante momento di socializzazione per i giovani atleti, i genitori e gli accompagnatori.   Il fine settimana successivo, sabato 6 e domenica 7, primo appuntamento di rilievo con i Campionati Regionali Individuali categoria Juniores e Promesse2^ Prova Regionale del Campionato di Società Assoluti Marche / Abruzzo, presso la pista di Fermo.  Buono il bottino per gli osimani del Team Atletica Marche che sono tornati a casa con quattro titoli regionali, tre argenti ed un bronzo, tutti nella categoria Promesse; una medaglia d’argento dalla categoria Juniores.  Due volte Campione Regionale Manuel Nemo, prima nei 110 m. hs con il tempo di 15.34, poi nel salto in alto con la misura di 1.85.  Campioni rispettivamente nella velocità, 100 m. piani, Francesco Cappanera con 11.47 e nei 400 m. hs Andrea Beccacece con 58.54.  In questa specialità, argento per Tommaso Giuliodori; stessa medaglia per Matteo Sconocchini nei 1500 m. e per Leonardo Malatini nel lancio del giavellotto. Bronzo invece, sempre per Andrea Beccacece, nei 400 m. piani. Tra gli juniores, l’unica medaglia, d’argento, per Nicholas Sanseverinati, negli 800 m.  Gli altri componenti osimani della squadra Team Atletica Marche, alla ricerca di punti per il C.d.S, erano Francesco Lombardelli e Andrea Fossati Pesaresi nei 100 m., Lombardelli e Simone Sabbatini nei 200 m., Aldo Strappini nei 400 e negli 800 m., Francesco Di Leva nei 5000 m., Sabbatini nel lungo, Alessio Tonti nel disco.   A metà della settimana successiva, mercoledì 10, “Memorial Luigi Serresi”, manifestazione interregionale di atletica leggera al Campo Scuola “I. Conti” di Ancona, con gare dalle categorie Esordienti a quelle Assolute.  Buona partecipazione numerica per Atletica Osimo e TAM.  Quattro gli esordienti “A” presenti: Sara Baldinelli, Francesco Mezzelani, Emanuele Fiorella e Giorgio Bartolini, impegnati nel circuito 50 m. – 600 m.  Vittoria per Angelica Ghergo, tra le ragazze, nei 600 m, con il tempo di 1.44.39, nuovo primato personale outdoor e record sociale.  Nella stessa gara Irene Pesaresi (quarto posto e nuovo personale), Maria Beccacece e Benedetta Saracchini; per queste ultime due anche il salto in alto insieme a Martina Mancini. Tra i ragazzi, quarti Emanuele Ghergo e Roman Lorenzetti nel salto in alto, specialità dove erano presenti anche Simone Romagnoli e Enrique Aurioso.  Per gli stessi, unitamente a Dennis Mengoni, anche la distanza di 600 m.  Nella categoria cadetti/e, due terzi posti nell’alto con Nicole Pizzichini e Ionut Manolache (primato personale a m. 1.64); 600 m. per Manolache e per Giuseppe Baldinelli, impegnato anche sui 150 m.  Per le categorie assolute della TAM, folta partecipazione nel salto in alto con Simon Nguimeya davanti a Manuel Nemo, Francesco Cappanera e Andrea Beccacece tra gli uomini e Caterina Santoni davanti a Greta Luchetti tra le donne. Nelle altre gare Cristiano Giuseppetti nei 200 m, Francesco Di Leva nei 5000 m e Nemo, arrivato secondo nel salto in lungo. Buone posizioni nelle classifiche finali a squadre: quarta la TAM e quinta l’Atletica Osimo nel “Memorial Luigi Serresi” vinto dai padroni di casa della SEF Stamura Ancona; seconda la TAM e terza l’Atletica Osimo nel “Memorial Franco Consoli”, assegnato a chi otteneva il maggiore punteggio nel salto in alto ed andato sempre alla Stamura.  Nel fine settimana, ci si trasferisce a Rieti per i Campionati Italiani Individuali categoria Juniores e Promesse,SAMSUNG CSC con la partecipazione dell’osimano Manuel Nemo che inizia venerdì 12 con il salto in lungo, dove si ferma a 6.67 (diciottesima posizione finale). Va decisamente meglio sabato 13 nei 110 m. hs: in tarda mattinata prima batteria, terzo tempo con 15.21 e qualificazione per la finale del pomeriggio.  Per Manuel, al primo anno nella categoria Promesse, ottimo sesto posto con 15.16, nella gara vinta da Lorenzo Perini dell’Aeronautica, già vice campione europeo juniores.   Ultimo impegno, questa volta decisamente casalingo, ma non per questo meno oneroso, sabato 13 e domenica 14, nell’impianto di casa della “Vescovara”, dove l’Atletica Osimo ha organizzato la 2^ Prova del Campionato di Società di Prove Multiple Cadetti/e, con importanti gare di contorno.  Proprio da queste gare la sorpresa di alcuni nomi di grande interesse sulla pista di Osimo: Maria Aurora Salvagno dell’Aeronautica, che ha vinto i 100 m. in 12.03, Enrico Demonte delle Fiamme Oro che sotto la pioggia della domenica ha vinto i 200 m. in 20.75 e la sua compagna di squadra Giulia Tessaro che ha vinto i 100 hs. con il nuovo personale di 13.47.  Per i due, convocazione nella Nazionale che prenderà parte agli Europei a squadre del prossimo fine settimana a Cheboksary, in Russia (convocazione confermata solo per Demonte). Ed inoltre atleti provenienti dall’Umbria, dall’Abruzzo, dal Lazio, dalla Lombardia, dal Trentino ed anche dalla Sardegna.  Queste partecipazioni costituiscono motivo di soddisfazione per gli organizzatori che vedono riconosciuti il lavoro svolto e la scelta di inserire alcune gare al momento giusto, nonostante la difficoltà oggettiva per la pioggia del pomeriggio di domenica.  Tra gli atleti di casa, vittorie, piazzamenti e nuovi personali: nella velocità Cappanera, Lombardelli, Fossati Pesaresi e Giuseppetti; 400 e 800 per Lombardelli, Strappini, Sanseverinati e Sconocchini; 1500 per Di Leva. Ostacoli e lungo per Sabbatini; disco per Tonti; giavellotto per Graciotti.  Nel lungo femminile Luchetti.   Nella categoria cadetti Manolache nell’alto, nel giavellotto e nei 100 hs., dove ha ottenuto il nuovo personale con 15.26.  Si diceva ultimo impegno: in realtà, da lunedì 15 è partito il Centro Estivo dell’Atletica Osimo, trasferitosi da quest’anno a San Sabino.  Buon lavoro a tutti.

Sergio FP

Campionati Regionali Individuali Juniores – Promesse FERMO 06-07 giugno 2015 Memorial “Serresi” ANCONA 10 giugno 2015 Campionati Italiani Individuali Juniores – Promesse RIETI 12/14 giugno 2015 C.d.S. Prove Multiple Cadetti/e + gare contorno Assoluti OSIMO 13-14 giugno 2015

TRASFERTA ROMANA PER L’ATLETICA OSIMO 

GOLDEN GALA 04.06.2015Viaggio verso Roma per l’ASD Atletica Osimo in occasione del “Golden Gala Pietro Mennea”, la più importante manifestazione di atletica leggera in Italia.  Il meeting, che si è tenuto giovedì 4 giugno allo Stadio Olimpico, fa parte del circuito IAAF Diamond League, che porta sulle piste di tutto il mondo i campioni di questo bellissimo sport.  Nel pomeriggio, in attesa dei big, si è svolto il “Palio dei Comuni”, una staffetta 12×200, che coinvolge i Comuni della nostra penisola che aderiscono all’invito degli organizzatori.  Oltre 170 squadre ed oltre 2.000 ragazze e ragazzi (nati negli anni 2001 – 2002 – 2003) si sono sfidati sulla pista dell’Olimpico per aggiudicarsi il “Palio”.  La squadra dell’Atletica Osimo, che ha rappresentato il nostro Comune, era composta da Tommaso Ajello, Maria Beccacece, Angelica Ghergo, Emanuele Ghergo, Roman Lorenzetti, Martina Mancini, Dennis Mengoni, Irene Pesaresi, Stella Perucci, Simone Romagnoli, Benedetta Saracchini, Leonardo Saracchini, con la riserva Enrique Aurioso e gli accompagnatori Gabriele Giuseppetti e Luca Mosca (nella foto di Tina Maracci, il gruppo sulle gradinate dello stadio).  Sesta batteria, numero 6 di pettorale e colore blu per il Comune di Osimo: i nostri si sono battuti fino alla fine, portandosi addirittura in testa verso metà gara, pagando però la giovane età della formazione (non c’erano in squadra anni 2001).  6.19.7 il tempo finale, un secondo in più dello scorso anno, con la stessa posizione, cioè intorno al 45° posto.  Potremmo però aggiungere che il piazzamento raggiunto non è così importante, quando per questi giovani atleti si è avuta la possibilità di vivere un’esperienza unica come correre sulla pista dell’Olimpico.  Ed al termine, dopo il ristoro, tutti in curva nord in attesa delle stelle del “Golden Gala”, che sicuramente non hanno deluso il pubblico per i risultati ottenuti e lo spettacolo assicurato. Dall’attuale dominatore dei 100 m. , Justin Gatlin, che ha corso in 9.75, al triplista cubano Pedro Paolo Pichardo arrivato a 17.96, al saltatore con l’asta francese Renaud Lavillenie che ha superato 5.91, tentando senza riuscirvi di valicare i 6 m.  Nel giavellotto bella sfida tra il ceco Vesely ed il keniano Yego: 88.14 contro 87.71; nell’alto donne vittoria per la spagnola Beitia a quota 2.00 m. sulla croata Vlasic; nel lungo femminile primo posto per la bella russa Klishina.  E molte altre prestazioni di rilievo mondiale, soprattutto dal mezzofondo. Un’esperienza unica si diceva.  Ma forse no, perché proprio grazie all’anno di nascita, hanno tutti la possibilità di riprovarci nella prossima edizione.   Ed in chiusura un veloce cenno al “Trofeo Città di Fidenza – Memorial Pratizzoli”, incontro per rappresentative regionali della categoria cadetti/e,  in programma domenica 7 giugno.  Nella squadra delle Marche, per il giavellotto femminile, la cadetta dell’Atletica Osimo Nicole Pizzichini: undicesimo il suo lancio a m. 27.80. Nona posizione in classifica generale per le Marche, su quattordici rappresentative partecipanti.

Sergio Fossati Pesaresi

Palio dei Comuni 2015

Trofeo Città di Fidenza

 NEMO E MALATINI AI CAMPIONATI ITALIANI DI PROVE MULTIPLE

Altra trasferta in Alto Adige per gli atleti dell’ASD Atletica Osimo, in forza al Team Atletica Marche.  Dopo Bressanone, viaggio verso Lana (BZ) dove sabato 30 e domenica 31 maggio erano in calendario i Campionati Italiani di Prove Multiple.  Due gli esponenti della TAM che si sono cimentati nelle dure prove del decathlon: Manuel Nemo e Leonardo Malatini, entrambi categoria Promesse.  MACERATA CDS 09.05.2015Bella la prestazione di Nemo, sesto nella classifica finale con 6.173 punti.  Per Manuel miglioramenti del primato personale nei 1.500 m., nel lancio del disco e nel giavellotto e buone prestazioni nell’alto, con la prima misura realizzata, nei 110 m. hs. dove si piazzava secondo e nel salto in lungo.  Tredicesimo posto in graduatoria per Malatini con 5.649 punti, nuovo primato personale.  MACERATA CDS 09.05.2015Per quanto riguarda le singole gare, miglioramento nei 400 m. e secondo posto nel giavellotto.  Ma nel fine settimana, e precisamente domenica 31, l’atletica leggera è andata in scena anche nell’impianto della Vescovara, dove l’ASD Atletica Osimo ha organizzato la 2^ Prova del Campionato Regionale “Cinque Cerchi” – categoria Ragazzi/e, con gare di contorno per il settore assoluto.  Partendo dai risultati ottenuti da queste categorie, quarto e settimo posto nei 100 m. per Francesco Lombardelli con il nuovo personale di 11.40 e per Andrea Fossati Pesaresi con 11.75.  Undicesimo Cristiano Giuseppetti con 12.39. Per il “Cinque Cerchi” ottimo il comportamento delle atlete ed atleti di casa che hanno vinto in più occasioni ed ottenuto notevoli piazzamenti.  Tra i ragazzi, primo Roman Lorenzetti nel lancio del peso con il personale di 11.87; nella stessa gara secondo Enrique Aurioso con 11.59.  Prima anche la staffetta 4×100 maschile con Roman Lorenzetti, Emanuele Ghergo, Leonardo Saracchini e Enrique Aurioso.  Quarto Fabian Kudhi nella marcia 2.000 m.; settimo Ghergo nei 60 hs; ottavo Mengoni nel peso.  Nei 1.000 m. cinque atleti osimani dal sesto al quattordicesimo posto: Saracchini, Ghergo, Ajello, Lorenzetti e Mengoni.  Tra le ragazze, vittoria per Angelica Ghergo nei 1.000 m. con il nuovo personale di 3.08.36; la polivalente Angelica si piazzava poi seconda nel peso e quarta nella 4×100 con le compagne Maria Beccacece, Benedetta Saracchini e Martina Mancini.  Altri piazzamenti con il quarto e quinto posto di Chiara Giannini e Benedetta Saracchini nella marcia 2.000 m.; con il settimo posto di Maria Beccacece nel peso, dove erano presenti anche Saracchini, Perucci e Mancini.  Nell’altra gara di contorno dell’asta cadetti, primo Ionut Manolache con il personale di 2.80 m.

Sergio Fossati Pesaresi

Campionati Italiani Prove Multiple – Lana BZ 30-31 maggio 2015 2^ Prova Campionato Regionale “Cinque Cerchi” – Osimo 31 maggio 2015

 

 DUE ALLIEVI OSIMANI AL “BRIXIA MEETING”

Nello scorso fine settimana il calendario della categoria allievi/e di atletica leggera ha visto in programma, domenica 24 maggio, a Bressanone (BZ), un importante incontro internazionale per rappresentative regionali: il  “Brixia Meeting”, arrivato alla 33^ edizione.  Nella squadra della Regione Marche anche due atleti provenienti dall’ASD Atletica Osimo (attualmente al Team Atletica Marche): SAMSUNG CSCSimone Sabbatini, convocato per le prove multiple (decathlon) e Andrea Fossati Pesaresi, convocato di seguito all’assenza di un suo collega, per la staffetta 4×100.  In realtà l’impegno per Sabbatini è iniziato sabato 23, dovendo affrontare le dieci prove in due giornate. Undicesimo posto in classifica, con risultato finale di 4.907 punti, che costituisce il nuovo primato personale, con miglioramenti nei 100 m. piani, nei 400 m. dove con il tempo di 54.54 ha tolto oltre due secondi al precedente limite, nel salto con l’asta, nel salto in lungo e nel lancio del giavellotto. Anche in questo caso  si è dimostrata più che valida la scelta della società osimana di guardare alle prove multiple, un settore dell’atletica leggera non sempre apprezzato e valorizzato come in altre parti del mondo.  Per l’altro allievo convocato, Andrea Fossati Pesaresi, nella mattina di domenica una batteria dei 100 m. extra, prima delle staffette conclusive: 11.70 il tempo realizzato.  CDS ALLIEVI - FERMO 02.05.2015 - 1Nella 4×100, seconda frazione, dopo Riccardo Mari e prima di Lucian Chiriac e Vittorio Massucci, tutti dello Sport Atletica Fermo: 44.29 ed undicesimo posto anche per la staffetta allievi.   Per la nostra Regione, una vittoria nei 400 m. hs con Loris Manojlovic (Collection Atletica Sambenedettese), due secondi posti, sempre con Manojlovic nei 110 m. hs. e con Marco Balloni (Asa Ascoli Piceno) nel lancio del disco ed un terzo posto con Jacopo Tasso (Atletica AVIS Macerata) nel salto in lungo.  Nella classifica finale per rappresentative, dodicesimo posto per le Marche e vittoria ai tedeschi del Baden – Wuerttemberg davanti alla Lombardia ed alla Slovenia.   Nella giornata di domenica, altri appuntamenti regionali per l’atletica leggera che hanno visto impegnati a Fermo atleti delle categorie assolute ed a Porto San Giorgio i più piccoli delle categorie esordienti, per la seconda giornata del Trofeo “Eso CSAIN”.  Per l’ASD Atletica Osimo sono scesi in pista Gabriele Suppa (50 m. e vortex), Francesco Mezzelani (50 e alto), Emanuele Fiorella (50 e alto), Filippo Iurini (alto e vortex), Sara Baldinelli (50 e alto), Tatiana Graciotti (50 e alto).  Una vittoria nel salto in alto per Emanuele Fiorella e numerosi buoni piazzamenti hanno ulteriormente arricchito una mattina di divertimento, trascorsa all’aria aperta, insieme a numerosi nuovi amici.

Sergio Fossati Pesaresi

Risultati XXXIII Brixia Meeting Coppa Eso Csain 2° Giornata

BUONI RISULTATI A MACERATA

PER I GIOVANI DELL’ASD ATLETICA OSIMO

Sabato 16 e domenica 17 maggio gare di atletica leggera dedicate alle categorie giovanili, con la 2^ Prova del Campionato di Società Cadetti/e e la 1^ Prova del Campionato Regionale “Cinque Cerchi” Ragazzi/e. Ed è stato ancora lo stadio “Helvia Recina” di Macerata ad ospitare le competizioni che hanno regalato soddisfazioni ai colori dell’ASD Atletica Osimo, grazie ad un importante successo parziale ed ai numerosi piazzamenti ottenuti.  Brillante vittoria per Angelica Ghergo nei 60 m. hs. ragazze con il tempo di 9.54, che costituisce il suo nuovo primato personale ed il nuovo record sociale (nella foto “Fidal Marche”, la premiazione dei 60 hs.).PREMIAZIONE 60 HS. RAGAZZE MACERATA 17.05.2015-1 Restando tra gli ostacoli, terzo e quarto posto nei 60 hs. ragazzi per Roman Lorenzetti e Simone Romagnoli, rispettivamente con i tempi di 9.76 e 9.78.  Più indietro Dennis Mengoni e Fabian Kudhi.  Per quest’ultimo, però, arrivato da poche settimane all’atletica leggera, un buon terzo posto nei 2.000 m. di marcia.  Quarta la staffetta 4×100 ragazzi con Lorenzetti, Romagnoli, Mengoni e Ghergo Emanuele.  Altri piazzamenti per Ghergo, sesto nel lancio del peso e settimo nel salto in alto, dove si piazzava tra i due compagni Romagnoli e Lorenzetti. Ottavo Leonardo Saracchini nei 600 m.   Per la formazione delle ragazze, settima la Ghergo nel salto in alto; stessa posizione per la staffetta 4×100 con Angelica Ghergo, Maria Beccacece, Benedetta Saracchini e Martina Mancini.   Nella categoria superiore dei cadetti/e, due ottimi secondi posti per Ionut Manolache nei 100 m. hs, dove con il tempo di 15.63 migliorava nettamente il suo personale, e nel salto con l’asta con la misura di 2.40.  Molto buona anche la seconda posizione di Nicole Pizzichini nel giavellotto con m. 26.62;  per lei anche un quarto posto negli 80 m hs.   Da segnalare la quinta posizione di Giuseppe Baldinelli nei 300 m. hs ed il buon comportamento dei marciatori, con Luca Campanelli sesto nei 5000 m. cadetti e Francesca Romana Innocenzi settima nei 3000 m. cadette.   Le classifiche di squadra vedono al momento l’Atletica Osimo settima nel Campionato Cinque Cerchi ed ottava nel Cds Cadetti.  Soddisfazione in società anche per la convocazione dell’allievo Simone Sabbatini nella rappresentativa delle Marche, in partenza per il Brixia Meeting, incontro internazionale che si terrà a Bressanone i prossimi 23 e 24 maggio.  Simone sarà impegnato nel decathlon, dopo la bella prova dello scorso aprile, proprio ad Osimo, dove aveva ottenuto 4812 punti, che superano il minimo per la partecipazione agli Italiani di categoria.  Arrivato purtroppo tardi per le convocazioni, anche se diramate in periodo successivo, il tempo realizzato dall’altro allievo Andrea Fossati Pesaresi nei 100 m., durante la finale regionale dei Campionati Studenteschi di Fermo, di mercoledì 13 maggio.  Il suo tempo di 11.53 lo pone, al momento, al secondo posto tra gli allievi regionali, dietro Lucian Chiriac dello Sport Atletica Fermo.

Sergio Fossati Pesaresi

CdS Cadetti/e – Campionato Regionale “Cinque Cerchi” Ragazzi/e (Macerata 16-17.05.2015)

 

VITTORIE PER NATALUCCI, NEMO E NGUIMEYA

AI CAMPIONATI DI SOCIETA’ DI MACERATA 

SQUADRA ASSOLUTA (MACERATA 09.05.2015)Ancora Campionati di Società nel fine settimana dell’atletica leggera su pista regionale, con la 1^ Prova del C.d.S. Assoluto – Fase Regionale Marche-Umbria-Abruzzo, che si è tenuta presso lo stadio Helvia Recina di Macerata, sabato 9 e domenica 10 maggio.  Classifica provvisoria con il Team Atletica Marche (nella foto “Atletica Sangiorgese”, la squadra quasi al completo) al comando tra le atlete davanti alla squadra di casa, Atletica AVIS Macerata; classifica invertita tra gli uomini con la T.A.M. al secondo posto. Fitto il programma di gare delle due giornate che prevedevano corse veloci, ad ostacoli, mezzofondo, siepi, salti e lanci.  Tre vittorie nella velocità femminile per Valentina Natalucci, prima al traguardo nei 100 m. con il tempo di 12.19, nei 200 m. con 25.00 e nella staffetta 4×100 TAM, dove occupava l’ultima frazione.  In vista anche le altre atlete osimane: Caterina Santoni seconda nel salto in alto con la misura di 1.50 e sesta nei 100 m. hs; Debora Baldinelli quinta negli 800 m.; Greta Luchetti sesta nel lungo, gara dove era presente anche l’altra allieva Ottavia Giorgi.  Tra gli uomini, vittoria per Manuel Nemo nel salto in alto con 1.95 e secondo posto nei 110 hs con il tempo di 15.26; vittoria e primato personale nel salto triplo per Simon Nguimeya con 14.94.  Piazzamenti importanti per gli altri osimani della TAM con il quinto posto di Andrea Beccacece nei 400 m. hs; due volte sesto Leonardo Malatini nei 110 m. hs. e nel lancio del peso; sesto anche Nguimeya nel lungo.  Ottavo Francesco Lombardelli negli affollati 100 m. piani, con il personale di 11.49; ottavo e decimo posto per Francesco Cappanera nel giavellotto e nel lungo.  A completare le gare, Andrea Fossati Pesaresi nei 100 m.; Francesco Lombardelli, Aldo Strappini e Cristiano Giuseppetti nei 200 m.;  Andrea Beccacece e Aldo Strappini nei 400 m.; Nicholas Sanseverinati nei 1.500 m.; Alessio Tonti nel disco.  Per finire le staffette, sempre molto spettacolari, con la squadra “A” TAM 4×100 tutta osimana (Malatini, Nemo, Piermattei e Lombardelli) al quarto posto con il tempo di 43.81; ottava la formazione “B” con Cappanera in prima e Fossati in ultima.  Nella 4×400, seconda la prima formazione TAM con Andrea Beccacece e Tommaso Giuliodori; noni gli altri con Sconocchini e Strappini.  Per le staffette femminili, si è già detto della vittoria nella 4×100; era presente anche una squadra “B” con le osimane Greta Luchetti e Silvia Verolo, ottava al traguardo.   Prossime prove a Fermo e ad Ancona, nel mese di giugno.

Sergio Fossati Pesaresi

C.d.S. Assoluti Macerata 09-10 maggio 2015

 

 

A FERMO LA PRIMA PROVA

DEI SOCIETARI DI ATLETICA LEGGERA 

Primo atto del Campionato di Società di atletica leggera su pista, sabato 2 e domenica 3 maggio.  Sono state le categorie cadetti/e (anni 2000 – 2001) ed allievi/e (anni 1998 – 1999) ad incontrarsi al Campo Scuola di Fermo per la 1^ prova regionale.  Buona la partecipazione dell’ASD Atletica Osimo nella categoria superiore, all’interno del Team Atletica Marche; meno numerosa la rappresentativa cadetti/e.  Per questi, alcuni buoni piazzamenti con Nicole Pizzichini seconda nel lancio del giavellotto con la misura di 26.81, con Ionut Manolache terzo nel salto triplo con 10.47 e quarto nell’alto con 1.45.  Terzo anche Giuseppe Baldinelli nei 300 m. hs. con il tempo di 47.81; più indietro lo stesso atleta nei 300 piani.  Vittorie e piazzamenti di rilievo per la categoria allievi/e: Debora Baldinelli concludeva al primo posto gli 800 m. con il tempo di 2.25.82; per lei anche un secondo posto con la staffetta 4×400 T.A.M. ed un terzo nei 1.500 m. 14385_671712189604255_397318912112837296_n Prima anche la staffetta 4×100 allievi con Simone Sabbatini e Andrea Fossati Pesaresi, rispettivamente in terza e quarta frazione.  L’ostacolista Sabbatini terminava le due prove di specialità, 110 m. hs. e 400 m. hs., al secondo posto dietro l’inarrivabile Loris Manojlovic della Collection Sambenedettese.  Restando tra gli ostacoli, seconda posizione per Greta Luchetti, al primo anno in categoria, nei 100 m. hs. allieve (16.97 il suo tempo).  Il lanciatore Alessio Tonti si classificava al secondo posto nel disco, atterrato a m. 31.36 ed al settimo nel peso.  Nelle prove di velocità, due quinti posti nei 100 m. e nei 200 m. per Andrea Fossati Pesaresi, che aveva la sfortuna di trovare un forte vento contrario nella distanza più breve.  Quinta Federica Mascolo nel lancio giavellotto; per lei anche un’ottava posizione nel salto in alto.  Completava la squadra osimana Ottavia Giorgi, undicesima nei 100 m. e dodicesima nel lungo.  Le classifiche provvisorie vedono la TAM seconda sia tra gli allievi che tra le allieve, in entrambi i casi  dietro l’Atletica AVIS Macerata.  E sarà proprio Macerata ad ospitare nel prossimo fine settimana i Campionati di Società per le categorie assolute.  Ed in preparazione di queste prove, domenica 3 maggio, alcuni atlete ed atleti osimani della TAM si sono spinti fino allo stadio di Serravalle, nella Repubblica di San Marino, in occasione dei Campionati Sammarinesi Assoluti “Open” su pista.  Doppia vittoria per Valentina Natalucci nei 100 m. con il tempo di 12.19 e nei 400 m. con 56.85; vittoria anche Leonardo Malatini nel lancio del peso con 11.24 (sesto poi nel salto in lungo); quinto posto per Aldo Strappini nei 400 m.

Sergio Fossati Pesaresi

Risultati CDS Allievi/e – Cadetti/e Fermo 02-03 maggio 2015 

 

MANUEL NEMO CAMPIONE

REGIONALE DI PROVE MULTIPLE

 

Tradizionalmente arrivano dalla pista amica della Vescovara i primi titoli regionali della stagione.  Anche quest’anno l’ASD Atletica Osimo ha ripetuto lo sforzo organizzativo della due giorni di prove multiple, preparando, sabato 25 e domenica 26, il Campionato Regionale Individuale Marche – Umbria – Abruzzo di Prove Multiple (categorie senior, promesse, juniores, allievi e cadetti), valido come Campionato di Società Allievi/e – Cadetti/e, unitamente al Campionato Regionale FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale) e FISPES (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali).   Ed in questaPROVE MULTIPLE - OSIMO 25-26.04.2015 edizione lo sforzo è stato premiato con una buona partecipazione, anche da parte di società umbre, abruzzesi ed emiliane e con bellissimi risultati per i nostri atleti.  L’ASD Atletica Osimo ha sempre creduto nelle prove multiple, un insieme di gare faticose ed al tempo stesso affascinanti, come ha potuto constatare anche l’Assessore allo Sport del Comune di Osimo Alex Andreoli, presente al campo in una delle due giornate.    All’Assessore, il Presidente FIDAL Marche Giuseppe Scorzoso, intervenuto anche questo ad Osimo, ricordava la necessità urgente di una manutenzione della pista, arrivata ormai al capolinea.  Tornando alla competizione, lo specialista di casa Manuel Nemo (categoria promesse) si aggiudicava il titolo regionale nel decathlon uomini con 6235 punti, superando ampiamente il minimo di partecipazione ai Campionati Italiani.  Una serie di prestazioni che infrangevano numerosi primati personali e record sociali lo vedevano terzo nei 100 m. con 11.68, secondo nei 400 m. con 53.93, secondo nei 1.500 m. con 4.54.72, primo nell’alto con 1.98, primo nell’asta con 4.10, primo nel lungo con 6.85, secondo nel disco con 26.36, quarto nel giavellotto con 36.14, primo nei 110 hs con 15.07, terzo nel peso con 9.55.  Al terzo posto della classifica del decathlon Leonardo Malatini, primo nei 100 m., nel disco, nel giavellotto e nel peso, ma purtroppo senza punti dai 110 m. hs,  non terminati.  Il successo si completava con il quarto e quinto posto per Simon Nguimeya e Francesco Cappanera, tutti del Team Atletica Marche e tutti atleti osimani.  Nell’eptathlon donne, secondo posto di categoria per la juniores Caterina Santoni, con 2845 punti. Nella categoria allievi, secondo in regione Simone Sabbatini, con 4812 punti, che superano il minimo per la partecipazione agli Italiani di categoria.  Anche per lui numerosi primati personali ed il minimo centrato anche nei 110 m. hs., la sua specialità.  L’allieva Greta Luchetti si è ben comportata, alla sua prima esperienza nella nuova categoria, arrivando terza in regione con 2952 punti.  Erano in gara anche le categorie giovanili, con l’esathlon cadetti ed il pentathlon cadette.  Buona la prestazione di Io10906363_1570861403166564_1384583005378095622_nnut Manolache, quarto in classifica con 2829 punti, con vittorie parziali nell’alto (1.59) e nel giavellotto (28.38).  Quinta Nicole Pizzichini con 2583 punti; ottava Giulia Tonti con 2198 punti.  Ed anche in questa edizione, prove multiple in contemporanea con le gare FISDIR e FISPES.  Non vorremmo ripeterci, ma è stato sicuramente emozionante vedere l’impegno e la passione di questi atlete ed atleti, anche loro accorsi numerosi da varie località della nostra Regione.  Non possiamo non citare, però, il nostro atleta, più volte Campione Italiano outdoor ed indoor, Gaetano Schimmenti che non poteva deludere i suoi tifosi, centrando una doppia vittoria nei 100 m. e nei 200 m.    E domenica mattina largo ai giovani, con la 1^ Giornata del Calendario Provinciale Esordienti, ospitata sempre al campo di atletica leggera della Vescovara, sotto la guida dell’ASD Atletica Osimo ed in particolare dell’inesauribile Fabiola Dolcini.  Circa 150 piccoli atleti di diverse società marchigiane, hanno invaso l’impianto; quasi quaranta le atlete e gli atleti della società organizzatrice.   Una fatica ripagata dai sorrisi e dalla gioia provata nelle gare di corsa, salti, lanci, staffetta e … dalle condizioni meteorologiche che, una volta tanto, hanno “graziato” questa due giorni di atletica.

Sergio Fossati Pesaresi

Risultati Campionati Regionali Prove Multiple – Osimo 25-26 aprile 2015 

 

I GIOVANI DELL’ATLETICA OSIMO AI CAMPIONATI REGIONALI DI STAFFETTE

STAFFETTE RAGAZZI-E CADETTI-E -2 (OSIMO 19.04.2015)Ancora staffette per questo inizio di stagione dell’atletica leggera.  Sono stati i più giovani delle categorie ragazzi/e – cadetti/e a cimentarsi in queste spettacolari prove al campo della “Vescovara” per il Campionato Regionale di Società di Staffette, organizzato dall’Atletica Amatori Osimo domenica 19 aprile.  L’ASD Atletica Osimo ha schierato sei quartetti, sfiorando il successo pieno con la “svedese” ragazze (100 m. – 200 m. -  300 m. – 400 m.): Angie Graciotti, Benedetta Saracchini, Irene Pesaresi ed Angelica Ghergo si sono dovute accontentare del secondo posto, con il tempo di 2.39.8, ad una manciata di decimi dalla formazione della Sport Atletica Fermo.   Le stesse atlete avevano partecipato anche alla 4×100, classificandosi al decimo posto.  Molto buone, ed anche un po’ sfortunate, le prestazioni delle due staffette ragazzi, arrivate al quarto posto.  Nella 4×100 Dennis Mengoni, Emanuele Ghergo, Roman Lorenzetti e Simone Romagnoli, con 58.3, per soli tre decimi non salivano sul podio; nella svedese (Mengoni, Romagnoli, Leonardo Saracchini, Lorenzetti) il bronzo sfuggiva per poco più di due secondi.  Tra le cadette, dodicesima posizione per la 4×100 con Francesca Romana Innocenzi, Giulia Tonti, Nicole Pizzichini e Maira Alejandra Graciotti Frontini; lo stesso quartetto, anche se in ordine diverso di partenza, partecipava alla svedese (200 m. – 400 m. – 600 m. – 800 m.), chiudendo all’ottavo posto.  Nella classifica finale per società, Atletica Osimo quarta con i ragazzi, sesta con le ragazze ed ottava tra le cadette (nella foto Carlo Mengoni, il gruppo ragazzi/e – cadetti/e con Emanuele e Fabiola).    Nel fine settimana di atletica leggera, non solo corse, ma anche concorsi con la manifestazione regionale organizzata sabato 18 aprile, a Macerata, dai padroni di casa dell’Atletica AVIS.  Doppia vittoria per i nostri atleti, con la maglia del Team Atletica Marche, nel salto in alto: Caterina Santoni con 1.40 nell’alto femminile, dove al quinto posto arrivava Greta Luchetti (1.20 la sua misura);   Manuel Nemo con 1.90 nell’alto maschile.  Secondo posto nel lancio del disco allievi per Alessio Tonti, al personale con la misura di 34.19; quarto Manuel Nemo nel disco assoluti con 26.35.  Per quest’ultimo atleta, partecipazione anche nel lancio del giavellotto, dove si piazzava terzo con la misura di 34.90.  Nel giavellotto allieve, quinta Greta Luchetti; stessa posizione nel giavellotto assoluto per Caterina Santoni.

Sergio Fossati Pesaresi

CDS Regionale Staffette OSIMO 19 aprile 2015 Manifestazione Regionale Concorsi MACERATA 18 aprile 2015

 

DOMINIO TAM E ATLETICA OSIMO

AI CAMPIONATI REGIONALI DI STAFFETTE

 

11141729_951553691556803_3635159981855117479_nAffermazione del Team Atletica Marche alla prima uscita stagionale su pista, il Campionato per Società Regionale Assoluto – Master di Staffette, che si è svolto a Fermo sabato 11 e domenica 12 aprile.  La formazione, nata dalla collaborazione tra Atletica Sangiorgese, Atletica Osimo e Sacen Corridonia ha dominato, vincendo nove volte su dieci nelle singole prove.  E notevole è stato l’apporto della componente osimana all’interno della squadra.  Vittoria per la 4×100 maschile “osimana” con Francesco Lombardelli, Manuel Nemo, Filippo Piermattei e Leonardo Malatini, primi con 43.98, davanti alla Collection Atl. Sambenedettese; quarta la squadra “B” TAM con Michele Falcetta e Francesco Cappanera.  Lo stesso quartetto della 4×100 si aggiudicava anche la 4×200 con il tempo di 1.32.18; su questa distanza, terza la squadra “B” con Andrea Beccacece e Francesco Cappanera.  Molto combattuta la 4×400 (Malatini, Beccacece, Nemo e l’atleta della SACEN Giachè), con vittoria al fotofinish per la TAM, sempre sulla Collection, con lo stesso tempo di 3.30.66. Sesta la squadra “B” con i nostri Andrea Fossati Pesaresi, Simone Sabbatini, Aldo Strappini e Simon Nguimeya.  Vittoria anche sulle distanze più lunghe della 4×800 dove erano presenti Nicholas Sanseverinati ed Aldo Strappini e della 4×1500, con Sanseverinati e Francesco Di Leva.  Alla squadra femminile sfuggiva soltanto la vittoria nella 4×100, dove la formazione TAM, con in ultima frazione Valentina Natalucci,  si piazzava al secondo posto con 48.01, dietro la Sport Atl. Fermo.  Al sesto posto la squadra “B”, con Greta Luchetti e Caterina Santoni.  Ultima frazione per la Natalucci anche nella 4×200 e nella 4×400, vinte rispettivamente con i tempi di 1.44.66 e di 3.59.57, sempre davanti alla squadra di casa.  Nella 4×400, seste le atlete della squadra “B” TAM, con le nostre Santoni e Luchetti.  I successi femminili si completavano con le vittorie nella 4×800 e nella 4×1500, con l’osimana Debora Baldinelli presente nei due quartetti.  Nelle classifiche finali, TAM femminile prSQUADRA STAFFETTE MASTER FEMMINILE (FERMO 12.04.2015)ima davanti a Sport Atletica Fermo e Atletica Fabriano; TAM maschile prima davanti a Collection Atletica Sambenedettese e ASA Ascoli Piceno.  Il fine settimana di successi per la grande famiglia dell’Atletica Osimo, si completava con le vittorie ed i titoli di Campione Regionale per le due staffette master femminili: nella 4×100 (cat. SF40) Roberta Ramazzotti, Fabiola Dolcini, Barbara Dolcetti ed Elenia Dolcini; nella 4×400 (cat. SF45) Fabiola Dolcini, Elenia Dolcini, Soraia Pereira de Sousa e Elisabetta Ferri.  Premiato lo sforzo organizzativo e l’impegno di queste “ragazze”, guidate da Fabiola Dolcini che, grazie ad una passione infinita, è riuscita a tornare sul podio trascinando con sé un bel gruppo di amiche.  E chissà, un piccolo pensiero per “Ancona 2016”…  Si diceva prima della famiglia dell’Atletica Osimo, termine utilizzato non a caso.  Una piccola curiosità durante le staffette master, quando Manuel Nemo, protagonista in tre prove, incitava, sotto gli sguardi increduli dei giudici, prima Fabiola Dolcini al grido di “forza mamma” e poi Elenia Dolcini al grido di “forza zia”.    Il calendario su pista prosegue con le staffette per le categorie giovanili, domenica 19 ad Osimo.  E sempre al campo della Vescovara, il fine settimana successivo una due giorni impegnativa, per atlete ed atleti e per gli organizzatori dell’ASD Atletica Osimo: sabato 25 e domenica 26 Campionato Regionale Individuale Marche – Umbria – Abruzzo di Prove Multiple (categorie senior, promesse, juniores, allievi e cadetti), valido come Campionato di Società Allievi/e – Cadetti/e, unitamente al Campionato Regionale FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale) e FISPES (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali).

Sergio Fossati Pesaresi

 Risultati Campionati Regionali Staffette FERMO 11 – 12 aprile 2015

 

 

PRIMA DEL VIA ALL’APERTO, UNO SGUARDO AI RISULTATI INDOOR 

ATLETICA OSIMO - FOTO DI GRUPPO APOLLINO D'ORO 2015Subito dopo le vacanze pasquali, giusto in tempo per smaltire una fetta di colomba di troppo o qualche ritaglio di cioccolato in più, riparte l’attività su pista dell’atletica leggera regionale.  Sarà l’impianto di Fermo ad ospitare, come di consueto, le prime gare della stagione all’aperto con il Campionato di Società di Staffette Assoluti – Master, in programma sabato 11 e domenica 12 aprile.  E nella mattina della domenica, “20° Trofeo Città di Fermo” per le categorie promozionali.  Inoltre, nella vicina S. Elpidio a Mare, C.d.S. Assoluto di corsa km. 10 su pista e Campionato Regionale 30’ Allievi – 20’ Allieve.  Un ricco calendario per una ripresa che si spera venga assistita da buone condizioni atmosferiche, per lo meno primaverili, che non facciano rimpiangere le corsie e le pedane al coperto del Banca Marche Palas. A questo proposito, è doveroso ricordare quanto di buono è stato fatto durante la stagione indoor dall’Atletica Osimo e dalla TAM.  Possiamo partire dalle ultime gare, che hanno portato le soddisfazioni più grandi.  Sabato 21 e domenica 22 marzo due titoli di Campione Italiano per Gaetano Schimmenti,  nei 60 m. e nei 200 m. (cat. TF20 senior FISDIR), ai Campionati Italiani di Atletica Indoor FISPES – FISDIR, che si sono svolti ad Ancona.  Nel pomeriggio di sabato 28 febbraio altro titolo italiano per Lina Frontini che vinceva la medaglia d’oro ai Campionati Italiani Indoor – Lanci Lunghi Master, sempre ad Ancona, nel lancio del peso (Cat. SF50).  Una medaglia d’argento nel giavellotto ed un quarto posto nel martello con maniglia completavano il bottino personale per la nostra lanciatrice.  Argento nel giavellotto anche per Cristina De Felice (cat. SF35).  La squadra dell’Atletica Osimo ai Campionati era composta anche dalla staffetta 4×200 femminile formata da Elenia Dolcini, Fabiola Dolcini, Barbara Dolcetti e Soraia Pereira De Sousa, dal velocista Fabrizio Giambra e dal lanciatore Paolo Pompei.  Parlando di Campionati Italiani, tutti gli appuntamenti previsti hanno registrato la partecipazione di atlete ed atleti dell’Atletica Osimo e del Team Atletica Marche, la formazione che, dalla categoria allievi/e, riunisce l’Atletica Sangiorgese, la Sacen Corridonia e l’Atletica Osimo.  Primo impegno di carattere nazionale, il 24 e 25 gennaio, i Campionati Italiani di Prove Multiple di Padova, ai quali partecipavano Manuel Nemo e Leonardo Malatini.  Brillante quinto posto per Nemo nella categoria Promesse con 4858 punti; purtroppo un leggero infortunio condizionava il risultato di Malatini, quattordicesimo in classifica finale.   Due settimane più tardi, 7 e 8 febbraio, si tornava al Palaindoor di Ancona con i Campionati Italiani Juniores e Promesse.  Ancora Manuel Nemo protagonista: dopo il nono posto nel salto in alto con la misura di 1.96, raggiungeva la finale dei 60 m. hs., ottenendo un significativo settimo posto, con il tempo di 8.51.  Nella stessa gara Leonardo Malatini si fermava alle batterie di qualificazione.  Nel lancio del peso juniores, tredicesimo Gianluca Re; tre nulli invece per il triplista Simon Nguimeya, come Caterina Santoni nell’alto.  Tutta osimana la staffetta T.A.M. promesse con Francesco Cappanera, Leonardo Malatini, Andrea Beccacece e Manuel Nemo, undicesimi all’arrivo.  La settimana seguente, sempre ad Ancona, Campionati Italiani Allievi.  Due atleti osimani in gara per la T.A.M.:  Simone Sabbatini impegnato nei 60 m. hs., dove arrivava alle gare di semifinale, e nella staffetta 4×200 insieme al compagno Andrea Fossati Pesaresi.  Sabato 21 e domenica 22 febbraio Campionati Italiani Assoluti a Padova.  Atletica Osimo presente con la velocista Valentina Natalucci, in pista per il Team Atletica Marche.  Finalista lo scorso anno ad Ancona, Valentina si fermava alle batterie di qualificazione con il tempo di 7.74, a soli due millesimi dall’accesso alle semifinali.   Uno sguardo anche alle prestazioni indoor delle categorie giovanili.   Sul finire di stagione, domenica 15 marzo, vittoria per Irene Pesaresi nel triathlon ragazze alla manifestazione “Multiplicando Indoor”, con 2165 punti; sabato 21 e domenica 22 febbraio, nell’ambito della “Coppa Giovani”, doppia affermazione per Angelica Ghergo che vinceva i 200 m. con il tempo di 28.45 ed i  600 m. con 1.44.25.  Nello stesso meeting diversi piazzamenti con Emanuele Ghergo nel peso, Ionut Manolache nel triplo, Irene Pesaresi negli ostacoli, Luca Campanelli nella marcia.  Bene la staffetta maschile (Lorenzetti, Romagnoli, Ghergo e Mengoni) e quella femminile (Pesaresi, Ghergo, Beccacece e Saracchini).  Altre vittorie nei meeting di apertura di gennaio, con Angelica Ghergo nei 600 m. e con Ionut Manolache nel salto triplo  (nella foto “Comune di Osimo”, alcuni atlete ed atleti durante l’Apollino d’Oro 2015).

Sergio Fossati Pesaresi

SODDISFAZIONE PER LA TRASFERTA

DI PORTO SAN GIORGIO

FABIOLA ALZA LA COPPA - PORTO S. GIORGIO (22.03.2015)Sono veramente soddisfatta! E’ stata proprio una bella giornata!” Queste le parole di Fabiola Dolcini dopo la gara di Porto San Giorgio di domenica 22 marzo.  E sicuramente le sue parole non erano riferite alle condizioni atmosferiche, vista la pioggia incessante che ha accompagnato tutta la mattinata.  Erano probabilmente anche riferite ai risultati ottenuti, ma sicuramente erano di apprezzamento per la “bella aria di gruppo” che aveva respirato nella giornata tra i genitori, gli accompagnatori (oltre a Fabiola, Piero, Emanuele, Luca e Giuditta) e gli atleti stessi.  A Porto San Giorgio si chiude tradizionalmente la stagione delle campestri giovanili con il Campionato di Società ed Individuale di Cross “Staffette 3 x 1000”, per le categorie ragazzi/e – cadetti/e ed il Festival del Cross Esordienti.   E’ stata sempre una bella trasferta per l’Atletica Osimo: per l’organizzazione della gara, per l’accoglienza ricevuta, per il clima che si crea dovuto al fatto che corrono le atlete e gli atleti più giovani.  La pioggia, come si diceva, non ha rovinato tutto questo, anzi, ha reso più “caratteristica” la corsa, facendo assaporare la natura della campestre. E non sono mancati i risultati.  Una splendida medaglia d’argento conquistata dalla staffetta 3×1000 ragazze, con Irene Pesaresi, Angelica Ghergo e Benedetta Saracchini, a pochissimi secondi dalla staffetta vincitrice dell’Atletica Fabriano (le tre ragazze sul podio, nella foto Carlo Mengoni). SONY DSC Un quarto posto nella classifica finale a squadre, che somma i piazzamenti delle staffette e degli esordienti, tenuto conto che all’ultimo minuto è mancata all’appello la staffetta cadette.  Da registrare il nono posto della staffetta ragazzi con Simone Romagnoli, Emanuele Ghergo e Dennis Mengoni; stessa classifica per i cadetti con Giuseppe Baldinelli, Luca Campanelli e Ionut Manolache.   Soddisfazioni anche per i più piccoli delle categorie esordienti, dove, come ci piace ricordare, non conta la prestazione ed il piazzamento, ma l’avvicinamento alla pratica sportiva, in questo caso tramite una gara di campestre.  Poi, la medaglia per tutti fa sicuramente piacere e, se qualcuno tra le più grandi come Sara Baldinelli o tra le più piccole come Emma Dolcini riesce a salire sul podio per un giusto riconoscimento, ben venga.  Bravi anche agli altri – Emanuele Fiorella, Filippo Iurini, Leonardo Giaccaglia, Matteo Dolcini, Matteo Marini, Giacomo Catena, Letizia Tonti e Campanelli Andrea – considerata anche la particolare mattinata di pioggia.  Tra i premiati della giornata, anche le nostre Angelica Ghergo che ha ricevuto lo scudetto di Campionessa Regionale di corsa campestre, titolo conquistato ad Osimo l’1 marzo ed Irene Pesaresi, prima classificata alla manifestazione “Multiplicando Indoor” del 15 marzo, ad Ancona.

Sergio Fossati Pesaresi

Risultati Staffette 3 x 1000 Porto San Giorgio 22 marzo 2015

 

ALTRI DUE TITOLI ITALIANI PER L’IMPRENDIBILE GAETANO

ANCONA 22.03.2015 (PODIO 200 M.)Si chiude in bellezza la stagione indoor di atletica leggera per l’ASD Atletica Osimo, grazie a due titoli italiani conquistati dall’imprendibile Gaetano Schimmenti, durante i Campionati Italiani di Atletica Indoor FISPES – FISDIR e Campionati Italiani Invernali Paralimpici Lanci che si sono svolti ad Ancona, sabato 21 e domenica 22 marzo, all’interno del Banca Marche Palas ed allo stadio “I. Conti”.  Come da programma, prima gara con i 60 m. piani (cat. TF20 senior FISDIR): Gaetano vince agevolmente la sua batteria con buon margine di vantaggio sugli altri arrivati.  7.89 il suo crono, miglior tempo di qualificazione.  Dopo un’ora la finale: l’atleta osimano, allenato da Andrea Renzi, si migliora ancora e con il tempo di 7.84, molto vicino al suo personale, va a prendersi la prima medaglia d’oro dei Campionati, battendo uno dei suoi rivali storici, Simone Boiocchi dell’ASD Atletica Piacenza.  Proprio quest’ultimo lo impegnerà severamente il giorno seguente nei 200 m.  Batteria di qualificazione vinta con 27.26, per il nostro atleta e secondo tempo nella classifica dei finalisti, proprio davanti a Boiocchi che, nella gara decisiva, si porta subito in testa restandoci fino alla seconda curva quando Gaetano rimonta e supera l’avversario, conquistando la seconda medaglia d’oro ed il secondo titolo di Campione Italiano, con l’ottimo tempo di 26.21, suo nuovo personale. Il gradino più alto del podio non è una novità per il nostro atleta, con al collo numerose medaglie d’oro indoor ed outdoor negli scorsi anni; vittorie celebrate anche con la consegna dell’Apollino d’Oro del Comune di Osimo e con il premio al Winner Show di S. Elpidio a Mare, la scorsa estate.  Riconoscimenti che dimostrano l’attenzione verso questo movimento sportivo in costante crescita: ai Campionati di Ancona record di presenze, come nella passata edizione con nomi importanti di chi ha partecipato ai Giochi Paralimpici o ai Campionati Mondiali.  Atleti che si allenano con impegno e passione. I risultati lo provano: oltre trenta nuovi primati italiani di categoria migliorati.  E lo sport, anche in questo caso, come valido strumento di crescita non soltanto ai fini del risultato, ma come stimolo per la vita di tutti i giorni.

Sergio Fossati Pesaresi

Campionati Italiani Indoor FISPES – FISDIR Ancona 21-22 marzo 2015

VITTORIA NEL TRIATHLON RAGAZZE CON IRENE PESARESI

 STAFFETTA-RAGAZZEDomenica 15 marzo attività indoor di atletica leggera dedicata ai più giovani, al Banca Marche Palas di Ancona.  Nella mattinata, “Atleticando Indoor”, manifestazione per le categorie degli esordienti che prevedeva corse, ostacoli, salti, lanci e percorsi per avvicinare, attraverso il gioco, i più piccoli alla pratica di questo sport nelle sue diverse specialità.   Nel pomeriggio “Multiplicando Indoor”, incontro per la categoria ragazzi/e articolato su tre gare, da scegliere all’interno di gruppi di corsa, salti e lanci. L’Atletica Osimo era presente con cinque atleti che si sono ben comportati, soprattutto nel triathlon ragazze vinto da Irene Pesaresi con 2165 punti.  Ottimi i suoi piazzamenti nelle singole gare: terza nei 600 m. con 1.56.09 (primato personale), seconda nei 60 m. hs. con 10.44 (primato personale), terza nell’alto con 1.29.  Complimenti a questa ragazza che si era già evidenziata lo scorso anno, sul finire della stagione, nel campionato staffette di Macerata, conquistando con le sue compagne una medaglia d’argento ed una di bronzo (nella foto, il quartetto della staffetta).  Più indietro in classifica le altre ragazze Benedetta Saracchini, con miglioramento dei personali nei 60 m., nei 600 m. e nel lungo; Maria Beccacece, anche per lei personali nei 60 m., 600 m. e lungo e Chiara Giannini impegnata nei 60 m., lungo e peso.  Nel triathlon ragazzi, Simone Romagnoli che si è classificato al decimo posto con 1515 punti: 60 m. hs, 600 m. e lungo le gare affrontante, con nuovo personale nei 600 m. e negli ostacoli, dove si è piazzato al terzo posto con il tempo di 10.10.

Sergio Fossati Pesaresi

“MULTIPLICANDO INDOOR” – Ancona 15.03.2015

SI AVVIA A CONCLUSIONE L’ATTIVITA’ INDOOR PER L’ATLETICA LEGGERA

 PREMIAZIONE SALTO IN ALTO CON TAMBERI GIANMARCO (ANCONA 16.09.2012)Con l’avvicinarsi della primavera, volge al termine la stagione indoor dell’atletica leggera, che ha avuto la sua fase più importante nello scorso week end, con i Campionati Europei Indoor di Praga.   Può ritenersi soddisfatta la nostra squadra nazionale per i risultati conquistati: due medaglie d’argento nel salto in alto con Alessia Trost e Silvano Chesani, una medaglia di bronzo nei 1.500 m. con Federica Del Buono e buoni piazzamenti tra i quali il quarto posto per Michael Tumi nei 60 m., ad un centesimo dal bronzo.  Tra i finalisti dell’alto anche l’anconetano Gianmarco Tamberi, classificatosi al settimo posto con la misura di 2.24.  Con un pizzico di orgoglio, possiamo ricordare che la prima società di atletica per Tamberi è stata l’Atletica Osimo, alla quale è stato iscritto fino alla categoria allievi (nella foto, durante una premiazione dell’alto, con l’atleta osimano Manuel Nemo).  Più vicino a noi, il Banca Marche Palas di Ancona, fino a poco tempo fa unico impianto in Italia dedicato esclusivamente a questo sport, ha ospitato domenica 8 marzo la 5^ edizione del Trofeo “Ai confini delle Marche”, incontro per rappresentative regionali categoria cadetti/e.  Nella gara extra del lancio del peso per categorie assolute, secondo Leonardo Malatini con 11.10, terzo posto con primato personale per Manuel Nemo, con la misura di 10.40, nella gara vinta dal compagno di squadra della TAM Lorenzo Del Gatto il quale, con un lancio da 17.21, ha stabilito il nuovo primato regionale per la categoria promesse. E’ già stato ricordato, in passato, dell’importanza di avere un impianto del genere a pochi passi da casa per la possibilità di allenarsi al coperto durante l’inverno e per la possibilità di vedere all’opera i campioni dell’atletica, durante i Meeting Nazionali o durante le edizioni dei vari Campionati Italiani disputati ad Ancona.  In questa stagione, i Campionati Assoluti si sono svolti a Padova, ma i Campionati delle altre categorie, dagli allievi ai masters, si sono svolti all’interno dell’impianto dorico.  Domenica prossima appuntamento al palaindoor per le categorie esordienti e ragazzi/e.  Si chiuderà con i Campionati Italiani categorie FISPES – FISDIR, sabato 21 e domenica 22 marzo.

Risultati “AI CONFINI DELLE MARCHE” – Ancona 08.03.2015

Sergio Fossati Pesaresi

 LINA E ANGELICA: LE CAMPIONESSE DELL’ATLETICA OSIMO

Fine settimana di belle soddisfazioni quello appena trascorso, per i colori dell’Atletica Osimo.  Ed ancora una volta sono state le atlete a farsi valere, conquistando medaglie importanti in ambito regionale e nazionale.  La più prestigiosa se l’è aggiudicata Lina Frontini, nel pomeriggio di sabato 28 febbraio, ad Ancona, ai Campionati Italiani Indoor – Lanci LuAPOLLINO D'ORO (26.01.2015) - 2nghi Master, laureandosi Campionessa Italiana per il secondo anno consecutivo nel lancio del peso (cat. SF50), vinto  con la misura di m. 9.76 (nella foto Comune di Osimo, durante la consegna dell’Apollino d’Oro).  A completare il successo, una medaglia d’argento il giorno seguente, nel lancio del giavellotto (m. 23.49) ed un quarto posto, con primato personale, nel martello con maniglia (m. 10.26). Medaglia d’argento anche per Cristina De Felice (cat. SF35), sempre nel lancio del giavellotto, specialità che la vedeva campionessa in carica, per la vittoria dello scorso anno. La squadra femminile si completava con il quartetto della staffetta 4×200 – Elenia Dolcini, Fabiola Dolcini, Barbara Dolcetti, Soraia Pereira De Sousa – sesto nelle serie cat. SF40.  In minoranza la componente maschile, con due atleti: Fabrizio Giambra (cat. SM50) impegnato nei 200 m., dove si classificava al ventitreesimo posto con il tempo di 29.52 ed il lanciatore Paolo Pompei (cat. SM60), quinto nel peso con la misura di 10.46 e nono nel disco con 26.82.   Atletica Osimo in evidenza anche per l’onere organizzativo del Campionato Regionale Individuale Giovanile di Corsa Campestre (valido come 2^ Prova del Campionato Regionale Giovanile di Società), tenuto domenica 1 marzo al campo scuola di atletica leggera della “Vescovara”.  Una bella giornata di sole ha accolto gli oltre 250 partecipanti delle categorie cadetti/e, ragazzi/e edOSIMO - CORSA CAMPESTRE (01.03.2015) esordienti, a rappresentare una ventina di società marchigiane.  E, come si diceva in apertura, i successi sono arrivati dalle atlete.  Infatti, la nostra Angelica Ghergo ha dominato il cross km. 1.5 Ragazze, vincendo con oltre dieci secondi di vantaggio sull’avversaria, conquistando la medaglia d’oro e lo scudetto di Campionessa Regionale (in una fase della gara, nella foto “Atletica Sangiorgese”).  Nella stessa serie le altre ragazze Benedetta Saracchini, Maria Beccacece e Stella Rinaldi.  Nel cross km. 1.5 Ragazzi, in gara Simone Romagnoli e Dennis Mengoni; nel cross km. 2 Cadette Nicole Pizzichini e Giulia Tonti; nel cross km. 2.5 Cadetti Giuseppe Baldinelli e Ionut Manolache.  In chiusura, gare di contorno per la categoria esordienti, con una folta rappresentanza dei più piccoli dell’Atletica Osimo: più di quaranta giovani e giovanissimi che hanno corso insieme ai loro compagni, con il sorriso sulle labbra, magari un po’ meno alla fine delle loro serie (che andavano dai 400 agli 800 m.), senza titoli da conquistare e con una medaglia ricordo per tutti.  L’importante è aver trascorso una sana giornata di sport, all’aria aperta ed aver senz’altro regalato emozioni ai genitori ed accompagnatori in tribuna.

Risultati Campionati Italiani Indoor Masters – Lanci Lunghi Ancona 27-28 febbraio 01 marzo 2015

Risultati Campionato Regionale Giovanile Corsa Campestre Osimo 01.03.2015 

Sergio Fossati Pesaresi

 

SUCCESSI AL FEMMINILE

PER L’ATLETICA OSIMO 

Si è svolta a Padova l’edizione 2015 dei Campionati Italiani Assoluti Indoor di atletica leggera.  Sabato 21 e domenica 22 febbraio il nuovo impianto della città veneta ha ospitato i migliori atlete ed atleti nazionali, in gara per la conquista del titolo, con uno sguardo rivolto ai prossimi Campionati Europei di Praga. L’Atletica Osimo era rappresentata dalla velocista Valentina Natalucci, in pista per il Team Atletica Marche.  Già finalista lo scorso anno ad Ancona, non riusciva a ripetere l’impresa e, con un po’ di sfortuna, si fermava alle batterie di qualificazione dei 60 m., perdendo l’accesso alle semifinali per 2 millesimi: 7.74 il suo tempo .SAMSUNG CSCMolto buone le prestazioni dei compagni di squadra della TAM, con il quarto posto del pesista di Montegiorgio Lorenzo Del Gatto ed il quinto posto della sangiorgese Silvia Del Moro nel salto triplo.     Nello stesso fine settimana, al Banca Marche Palas di Ancona era in programma la “Coppa Giovani”, manifestazione per le categorie giovanili, ragazzi/e – cadetti/e.   Successi e numerosi piazzamenti per i giovani dell’Atletica Osimo.  Doppia affermazione con record personali e sociali per Angelica Ghergo, categoria ragazze, nei 200 m. con il tempo di 28.45 e nei 600 m. con 1.44.25 ANGELICA GHERGO INDOOR ANCONA 21.02.2015(nella foto Sacen Corridonia, all’arrivo dei 600).  Secondo Emanuele Ghergo nel lancio del peso ragazzi con la misura di 9.86; seconda la staffetta ragazzi (Roman Lorenzetti, Simone Romagnoli, Emanuele Ghergo, Dennis Mengoni); terzo il cadetto Ionut Manolache nel triplo (10.82, primato personale); quarta Irene Pesaresi nei 60 hs ragazze con 10.50 (primato personale); quarta la staffetta ragazze (Irene Pesaresi, Angelica Ghergo, Maria Beccacece, Benedetta Saracchini); quinto Luca Campanelli nei 3000 m. di marcia cadetti.  Più indietro, settimo ed ottavo posto per Simone Romagnoli nei 60 m. e nel lungo; ottavo posto per Roman Lorenzetti nei 60 hs., per Ionut Manolache nel lungo, per Giulia Tonti nell’alto, per Stella Rinaldi nella marcia 2000 m. ragazze; nona Nicole Pizzichini nei 60 hs e stesso piazzamento per la staffetta cadette (Giulia Tonti, Nicole Pizzichini, Francesca Romana Innocenzi, Rachele Ghergo).  Tra gli altri atleti presenti, Giuseppe Baldinelli impegnato nei 200 e nei 1000 cadetti.  Nella classifica finale si impone l’Atletica Sangiorgese Renato Rocchetti.  E nel prossimo fine settimana, e precisamente domenica 1 marzo, impegno non soltanto di partecipazione, ma anche organizzativo per l’Atletica Osimo, con il Campionato Regionale Individuale Giovanile di Corsa Campestre (categorie ragazzi/e – cadetti/e) – 2^ prova del Campionato Regionale di Società, con gare di contorno per le categorie esordienti, che si terrà presso il Campo Scuola di atletica leggera della “Vescovara” di Osimo.

Risultati Campionati Italiani Assoluti Indoor Padova 21-22.02.2015 Risultati “Coppa Giovani” – Ancona 21-22.02.2015

Sergio Fossati Pesaresi

 Una difficoltà con il primo cambio, ostacolato dall’atleta della corsia adiacente, condizionava il tempo finale di 1.38.84, lontano dalle prime posizioni.  Resta, comunque,  per tutti gli atleti, l’esperienza di aver vissuto da vicino un Campionato Italiano e di aver assistito alla felicità di alcuni per la conquista di record e medaglie o alla delusione di altri per un podio mancato.   Questo accade in uno sport ricco di emozioni e di sorprese, come l’atletica leggera.

Risultati Campionati Italiani Indoor Allievi/e (Ancona 14 – 15 febbraio 2015)

Sergio Fossati Pesaresi

ANCHE DUE ATLETI OSIMANI 

AI CAMPIONATI ITALIANI ALLIEVI DI ANCONA

268934_STAFFETTAALLIEVICAMPIONATIITALIANIINDOORANCONA15022015_ralfProseguono gli appuntamenti tricolori per l’atletica leggera al Banca Marche Palas di Ancona.  Nell’impianto che ha di recente festeggiato i dieci anni di attività, sabato 14 e domenica 15 febbraio si sono svolti i Campionati Italiani Indoor per la categoria Allievi/e (anni 1998 – 1999).  Grande partecipazione di atleti e di pubblico ad una manifestazione che ha regalato emozioni e nuovi primati nazionali.  Per il  Team Atletica Marche, la formazione che riunisce l’Atletica Sangiorgese, la Sacen Corridonia e l’Atletica Osimo, erano in gara anche due atleti osimani: Simone Sabbatini (60 m. hs. e staffetta 4×200) e Andrea Fossati Pesaresi (staffetta 4×200).  Nei 60 m. hs.  Sabbatini superava le batterie di di qualificazione della domenica mattina, con il tempo di 8.70, ed approdava con meritata soddisfazione alle semifinali, suddivise in tre turni.  Il tempo di 8.67, vicino al suo personale, non gli consentiva di conquistare la finale del pomeriggio, gara che ha visto sfortunato protagonista il sambenedettese Loris Manojlovic. Dopo aver ulteriormente migliorato il primato regionale con 8.04, proprio in semifinale, l’atleta arancione incappava in una falsa partenza che vanificava le speranze, peraltro concrete, di medaglia.  I colori dell’atletica marchigiana avevano già trionfato nella giornata precedente con il marciatore Giacomo Brandi, della Sport Atletica Fermo, che aveva vinto i 5000 m. di marcia.  Anche il pomeriggio della domenica regalava un’altra vittoria alla nostra regione, questa volta con l’atleta di casa Simone Barontini della Sef Stamura Ancona, che con il tempo di 2.28.75 non soltanto vinceva i 1000 m., ma otteneva anche il nuovo record italiano di categoria. Impresa realizzata anche dai vincitori dei 400 m. maschili, 1000 m. femminili e 60 m. hs. femminili.   Come di consueto, le staffette chiudevano i Campionati: nella 4×200 della TAM prima frazione per Andrea Fossati Pesaresi, seguito da Simone Sabbatini, Fabio Santarelli (Atl. Sangiorgese) e Riccardo Natali (Sacen Corridonia).  Una difficoltà con il primo cambio, ostacolato dall’atleta della corsia adiacente, condizionava il tempo finale di 1.38.84, lontano dalle prime posizioni.  Resta, comunque,  per tutti gli atleti, l’esperienza di aver vissuto da vicino un Campionato Italiano e di aver assistito alla felicità di alcuni per la conquista di record e medaglie o alla delusione di altri per un podio mancato.   Questo accade in uno sport ricco di emozioni e di sorprese, come l’atletica leggera.

 Risultati Campionati Italiani Indoor Allievi/e (Ancona 14 – 15 febbraio 2015)

Sergio Fossati Pesaresi

 

 

MANUEL NEMO IN FINALE AI

CAMPIONATI ITALIANI INDOOR DI ANCONA

SAMSUNG CSCFine settimana all’insegna della grande atletica al Banca Marche Palas di Ancona, con il primo degli appuntamenti tricolori ospitati all’interno dell’impianto dorico: i Campionati Italiani di atletica leggera per le categorie Juniores (anni 1996 – 1997) e Promesse (anni 1993 – 1994 – 1995).  Sabato 7 e domenica 8 febbraio oltre 1.100 atleti – gara si sono sfidati per l’assegnazione delle 52 maglie di campione italiano, in un’edizione che ha seguito la manifestazione celebrativa dei dieci anni del palaindoor, di venerdì 6 febbraio,  e che ha avuto un ospite d’eccezione: il campione di salto in alto, l’ucraino Bohdan Bondarenko.  A difendere i colori del Team Atletica Marche c’erano anche atlete ed atleti osimani che avevano precedentemente conquistato il diritto a partecipare ai Campionati.  Manuel Nemo, già brillante quinto agli Italiani di Prove Multiple di Padova di appena due settimane prima, otteneva un nono posto nel salto in alto, fermandosi a quota 1.96.  Si riscattava nella gara dei 60 m hs. promesse: secondo in batteria con 8.56, quarto nella prima semifinale con 8.47 (primato personale e record sociale), settimo in finale con 8.51.  Nella stessa gara Leonardo Malatini, quarto in batteria con 8.79.  Nel lancio del peso juniores Gianluca Re con la misura di 13.44, vicina al suo personale, si piazzava tredicesimo. Forse l’emozione o la difficoltà nel trovare la giusta rincorsa fermavano il triplista Simon Nguimeya (tre nulli per lui); analoga sorte per Caterina Santoni nel salto in alto.  Tutta osimana la staffetta T.A.M. promesse con Francesco Cappanera, Leonardo Malatini, Andrea Beccacece e Manuel Nemo, undicesimi in classifica con il tempo di 1.33.47.  Notevole il nono posto del Team Atletica Marche nella classifica a squadre Promesse Uomini, con lo stesso punteggio di formazioni come le Fiamme Oro e l’Aeronautica Militare e davanti a “squadroni” come le Fiamme Gialle.   Manuel Nemo tornava in pista mercoledì 11 febbraio, nel Meeting Nazionale Indoor di Ancona, nuovamente nei 60 m. hs., tentando di ottenere il minimo per la partecipazione ai Campionati Italiani Assoluti.  Quinto in batteria con 8.49; quarto in finale con 8.45: pur migliorando il primato personale ed il record sociale, per una manciata di centesimi non gli riusciva l’impresa.  In gara anche il cadetto Ionut Manolache nel salto triplo, dove otteneva il secondo posto con la misura di 10.76, nuovo primato personale.

Risultati Campionati Italiani Juniores – Promesse (Ancona 7-8 febbraio 2015)

Risultati Meeting Nazionale Indoor Infrasettimanale (Ancona 11 febbraio 2015)

Sergio Fossati Pesaresi

VITTORIA PER MALATINI

NEGLI OSTACOLI INDOOR

 10896965_779847108729249_3291910048931504748_nEntra nel vivo la stagione indoor dell’atletica leggera, al Banca Marche Palas di Ancona: nello scorso week end record di partecipazione al Meeting Nazionale Indoor ed al Meeting Giovanile e spettacolo assicurato dai grandi campioni e dai risultati ottenuti.  Fabrizio Donato (Fiamme Gialle), bronzo alle Olimpiadi di Londra, ha dominato la scena nel pomeriggio di sabato 31 gennaio, vincendo il triplo con la misura di m. 16.70, miglior prestazione mondiale stagionale.  Accanto a lui nomi importanti come Matteo Galvan (Fiamme Gialle) e Maria Benedicta Chigbolu (Esercito), protagonisti nei 400 m; i due si sono ripetuti nei 200 m., il pomeriggio seguente, caratterizzato dalla sfida nel salto in lungo tra Kevin Ojiaku (Fiamme Gialle) che l’ha spuntata per pochi centimetri su Stefano Tremigliozzi (Aeronautica) e sull’altro finanziere Emanuele Catania. Il miglior risultato per i nostri atleti è arrivato dagli ostacoli assoluti, dove Leonardo Malatini ha vinto la finale con il tempo di 8.71, nuovo primato personale, al di sotto del minimo di partecipazione ai Campionati Italiani di categoria. Nei 60 hs. allievi, terzo Simone Sabbatini (8.66 in batteria; 8.71 in finale).  Numerosi, come sempre, i partecipanti nelle gare veloci: nei 60 m. del sabato, Valentina Natalucci quinta in finale con 7.74 nella gara vinta da Ilenia Draisci (Esercito), Francesco Lombardelli (7.31, primato personale), Filippo Piermattei, Francesco Cappanera, Andrea Fossati Pesaresi, Simone Sabbatini e Cristiano Giuseppetti.  Nei 200 m. Leonardo Malatini (nono con 23.29, primato personale), Francesco Lombardelli, Simone Sabbatini, Andrea Beccacece, Aldo Strappini, Cristiano Giuseppetti, Federico Graciotti e, nella gara femminile, Federica Mascolo.  Nelle altre gare: Manuel Nemo quarto nell’alto con 1.91; Debora Baldinelli quarta nei 1.000 m. con 3.13.91; Nicholas Sanseverinati (400 m. e 800 m.); Andrea Beccacece e Aldo Strappini nei 400 m.; Ottavia Giorgi nel lungo.  Affollata la mattina della domenica, riservata come di consueto, al Meeting Nazionale Giovanile.  Buone affermazioni e nuovi primati per i giovani dell’Atletica Osimo: tra le ragazze secondo posto per Angelica Ghergo nei 60 m. hs, prima tra le atlete della nostra regione, con 10.36 (primato personale), seguita al quinto posto da Irene Pesaresi con 10.54 (personale).  Nella stessa gara anche Benedetta Saracchini e Maria Beccacece.  Nei 60 hs. maschili quarto Roman Lorenzetti con 10.55 (personale), seguito da Simone Romagnoli nono e Dennis Mengoni.  Quarta la staffetta 4×200 ragazzi (Lorenzetti-Romagnoli-Ghergo-Mengoni); sesta la staffetta ragazze (Pesaresi-Ghergo-Saracchini-Beccacece). Nelle altre gare di categoria, lancio del peso per Emanuele Ghergo; 200 m. e peso per Stella Rinaldi.  Tra i cadetti, buon sesto posto nel salto in lungo per Ionut Manolache con 5.14, nuovo primato personale; nona Giulia Tonti nei 60 m. hs, in gara anche nel lungo.   Inoltre, 200 m. e peso per Rachele Ghergo, 200 m. per Ionut Manolache, peso per Antonio Serafino.   L’attività indoor è proseguita anche durante la settimana, con un altro Meeting Nazionale in calendario mercoledì 4 febbraio, con gli atleti alla ricerca dei minimi di partecipazione ai Campionati Italiani.  Obiettivo centrato dalla staffetta 4×200 allievi T.A.M., composta per metà dagli osimani Andrea Fossati Pesaresi e Simone Sabbatini: 1.38.21 il risultato al traguardo.  Non riusciva invece l’impresa al quartetto assoluto T.A.M. con Francesco Lombardelli, Leonardo Malatini e Filippo Piermattei: 1.33.65, ad oltre un secondo dal minimo richiesto.  Nelle altre gare del pomeriggio, l’atleta FISDIR dell’Atletica Osimo, pluricampione italiano, Gaetano Schimmenti, vicino al suo personale nei 60 m. con 7.85; Cristiano Giuseppetti nei 60; le allieve Greta Luchetti, Federica Mascolo e Ottavia Giorgi nel lungo.

Risultati Meeting Indoor Ancona sabato 31 gennaio 2015 Risultati Meeting Indoor Ancona domenica 1 febbraio 2015 Risultati Meeting Giovanile Ancona domenica 1 febbraio 2015

Risultati Meeting Indoor Infrasettimanale Ancona mercoledì 4 febbraio

 Sergio Fossati Pesaresi

POKER DI APOLLINI PER L’ATLETICA OSIMO

Primo appuntamento di carattere nazionale per l’Atletica Osimo e per la T.A.M., nello scorso fine settimana, ricco di manifestazioni per l’atletica leggera:  i Campionati Italiani di Prove Multiple organizzati al Palaindoor di Padova, sabato 24 e domenica 25 gennaio, ai quali hanno partecipato Manuel Nemo e Leonardo Malatini.  Per Nemo un più che valido quinto posto nella classifica finale della categoria Promesse con 4858 punti, che migliorano il precedente risultato di Ancona: 7.35 nei 60, 2.55.44 nei 1.000 (primato personale), 8.53 nei 60 hs. (personale), 2.01 nell’alto, 3.80 nell’asta (personale uguagliato), 6.67 nel lungo, 9,92 nel peso (personale) sono i parziali della due giorni veneta.  Per Malatini, ritirato nei 1.000 m., quattordicesimo posto in classifica e risultato condizionato da un leggero infortunio patito nella prima giornata di gare.  La mattina di domenica, successo per i colori dell’Atletica Osimo, sotto la pioggia battente: Angelica Ghergo (nella foto dell’organizzazione – Atletica Avis Macerata) Ghergo_HelviaRecina2015si aggiudicava i 2 km. di cross ragazze, presso il parco Rotacupa di Macerata, lasciando a mezzo minuto la seconda arrivata, con un tempo che le avrebbe consentito la vittoria anche tra i colleghi maschi. Si diceva delle condizioni atmosferiche che hanno reso difficile, ma da un certo punto di vista più affascinante, questo tipo di gara, valida come 1° prova del Campionato Regionale di Società Ragazzi/e – Cadetti/e.  Nonostante le condizioni atmosferiche, erano al via anche Benedetta Saracchini, Simone Romagnoli e Dennis Mengoni tra i ragazzi/e; Nicole Pizzichini, Giulia Tonti, Giuseppe Baldinelli e Ionut Manolache tra i cadetti/e.  Inoltre due esordienti, Emanuele Fiorella e Tatiana Graciotti, rispettivamente terzo ed ottava sulla distanza prevista di 800 m.  La manifestazione, denominata “20° Cross Helvia Recina”, prevedeva al suo interno anche il Campionato Regionale di staffette: nella squadra maschile TAM, anche gli osimani Matteo Sconocchini  Nicholas Sanseverinati, per un quinto posto in classifica finale.  Naturalmente, fine settimana anche per le gare al coperto, con il Meeting Nazionale al Banca Marche Palas di Ancona.  Sabato pomeriggio, 60 m. hs. per l’allievo Simone Sabbatini, terzo in finale con 8.60, primato personale e minimo di partecipazione agli Italiani ulteriormente abbassato; 200 m. per Filippo Piermattei, Simone Sabbatini, Andrea Beccacece e Aldo Strappini.  Buona la prestazione di Nicholas Sanseverinati negli 800 m., vicina al suo personale.  “Giornata della marcia” in programma domenica mattina ed Atletica Osimo presente con Stella Rinaldi nona tra le ragazze, Luca Campanelli, quarto tra i cadetti e prestazione da nuovo record sociale, Rachele Ghergo, settima tra le cadette.  Spazio anche per le staffette 4×200: ottavo il quartetto maschile della TAM cVALENTINA NATALUCCI PREMIATA DAL SINDACO DI OSIMO SIMONE PUGNALONIon i nostri Filippo Piermattei e Andrea Beccacece.   Nel pomeriggio, spettacolo soprattutto dalla velocità, con il nuovo record regionale del portacolori dell’Atletica Fermo Mario Brigida che fermava il cronometro a 6.76; nella gara femminile, rientro per Valentina Natalucci, in batteria accanto a nomi “importanti” come Ilenia Draisci dell’Esercito, Giulia Arcioni della Forestale e Maria Aurora Salvagno dell’Aeronautica.  Quinta in batteria con 7.79; stesso piazzamento in finale, con 7.76.  Nei 60 erano impegnati anche Francesco Lombardelli e Andrea Fossati Pesaresi.  Gli altri della TAM: Aldo Strappini nei 400 m; Alessio Tonti, quinto nel peso allievi; Gianluca Re terzo nel peso juniores con la misura di 13.52, primato personale e minimo per i Campionati Italiani migliorato.  La giornata dell’Atletica Osimo e della TAM si concludeva al Palabaldinelli di Osimo, con l’Apollino d’Oro, cerimonia di premiazione per meriti sportivi del Comune di Osimo. Sul podio, a ricevere il prestigioso riconoscimento, i Campioni Italiani Valentina Natalucci (Campionessa Nazionale Universitaria dei 100 m.) (nella foto, premiata dal sindaco Pugnaloni), Gaetano Schimmenti (Campione Italiano FISDIR 60 m. e 200 m. indoor; Campione Italiano FISDIR 100 m. e 200 m. outdoor), Lina Frontini (Campionessa Italiana Master lancio del peso e lancio del giavellotto), Cristina De Felice (Campionessa Italiana Master lancio del giavellotto).Il poker di statuette  veniva arricchito da attestati per i Campioni Regionali e targa per i 50 anni della fondazione della società Atletica Osimo.

Risultati Campionati Italiani di Prove Multiple – Padova 24-25 gennaio 2015 Risultati Meeting Nazionale Indoor Ancona 24 gennaio 2015 Risultati Meeting Nazionale Indoor Ancona 25 gennaio 2015 Risultati Meeting Giovanile – Giornata della Marcia 25 gennaio 2015 

Risultati 20° Cross Helvia Recina – 25 gennaio 2015

 Sergio Fossati Pesaresi

ATLETICA OSIMO E TAM

AL MEETING INDOOR DI ANCONA

 

SAMSUNG CSCMeeting Nazionale Indoor, nel pomeriggio di sabato 17 e domenica 18 al Banca Marche Palas di Ancona; mattina della domenica dedicata alla corsa campestre, proprio nella nostra città  ed alle gare giovanili, sempre al palaindoor: questo è stato il programma per l’atletica leggera, in Regione, la scorsa settimana. Andando per ordine, un buon numero di atlete ed atleti dell’ASD Atletica Osimo, in gara per il Team Atletica Marche, ha partecipato sabato alle competizioni di corsa e di salto previste.  Nei 60 m. hs. Manuel Nemo, sesto con il tempo di 8.73 e Leonardo Malatini, nono con 8.99, nella gara vinta da John Mark Nalocca, del C. S. Carabinieri, sceso in finale sotto gli 8 secondi.  Nei 60 hs. allievi, terzo Simone Sabbatini con 8.62 in finale, suo primato personale.  Nei 200 m. Filippo Piermattei, Francesco Lombardelli, Andrea Beccacece e Aldo Strappini; negli 800 m. Nicholas Sanseverinati.  Terzo posto nel salto triplo per Simon Nguimeya, con la misura di m. 14.72.  Nelle gare femminili, 200 m. per Greta Luchetti, Federica Mascolo e Ottavia Giorgi, tutte al primo anno allieve, impegnate anche nel salto in lungo; 60 m. hs e salto in alto per Caterina Santoni, rispettivamente quarta con 10.45 e terza con m. 1.55.    Domenica 60 m. piani per Leonardo Malatini (7.34), Francesco Lombardelli (7.46), Andrea Fossati Pesaresi (7.49), Manuel Nemo (7.50) e Cristiano Giuseppetti (7.84), tutti al primato personale.  Per Manuel Nemo e Leonardo Malatini, un ulteriore impegno nel salto in lungo, dove hanno ottenuto un quinto posto con m. 6.78 ed un nono posto con m. 6.15.  Da segnalare la partecipazione al meeting di atleti di rilievo in campo nazionale.  Nel salto in lungo, Emanuele Catania delle Fiamme Gialle, primo con m. 7.78. Inoltre Marzia Caravelli dell’Aeronautica al via nei 400 m. e le compagne di squadra Maria Aurora Salvagno e Dariya Derkach nei 60 m.   Buona anche la partecipazione dei più giovani dell’Atletica Osimo – categorie ragazzi/e (anni 2002 – 2003) e cadetti/e (2000 – 2001) – nelle gare indoor della mattina.  Due importanti vittorie: nel salto triplo cadetti con Ionut Manolache, con la misura di m. 10.66 e nei 600 m. ragazze con Angelica Ghergo, prima con il tempo di 1.45.19, suo nuovo primato personale,  ritoccato di alcuni secondi.  Inoltre buoni piazzamenti per Irene Pesaresi seconda nel salto in alto ragazze, Angelica Ghergo terza nel salto in lungo ragazze, Giulia Tonti, quarta nell’alto cadette, Lorenzo Santoni sesto nel peso ragazzi.  Nelle altre gare, tra i cadetti: 60 m. per Ionut Manolache, 1000 m. per Giuseppe Baldinelli e Luca Campanelli; tra le cadette, 60 m. per Giulia Tonti, Nicole Pizzichini e Francesca Romana Innocenzi, 1000 m. per Rachele Ghergo, alto per Nicole Pizzichini (settimo posto), peso per Rachele Ghergo e Francesca Romana Innocenzi. Per la categoria ragazzi: 60 m. per Simone Romagnoli (nono posto), Roman Lorenzetti e Tommaso Persiani; 600 m. per Lorenzo Santoni (decimo); lungo per Simone Romagnoli, Roman Lorenzetti e Persiani Tommaso.  Tra le ragazze, 60 m. per Irene Pesaresi, Silvia Pasquali, Benedetta Saracchini, Maria Beccacece e Chiara Giannini; 600 m. per Stella Rinaldi; lungo per Benedetta Saracchini, Maria Beccacece e Silvia Pasquali; peso per Stella Rinaldi (settima) e Chiara Giannini (nona).  E per finire, la corsa campestre con il “1° Cross Città di Osimo”, organizzato presso il campo scuola di atletica leggera della Vescovara dall’Atletica Amatori Osimo: per l’ASD Atletica Osimo hanno partecipato alcuni esordienti “A” e “B”, accompagnati dagli istruttori Luigi e Luca in questa esperienza utile nella formazione dell’atleta, che si trova ad affrontare una gara impegnativa, non solo per la distanza, ma anche per le condizioni del terreno e del clima.  E comunque, in questo caso, si parla di esordienti e l’importante è stato ritrovarsi insieme ad altri piccoli amici, divertirsi e trascorrere una sana giornata all’aria aperta, senza dare troppa importanza a chi era  davanti o a chi ha avuto qualche difficoltà per arrivare al traguardo.

 Risultati Meeting Nazionale Indoor sabato 17 gennaio 2015 Risultati Meeting Nazionale Indoor domenica 18 gennaio 2015 Risultati Meeting Nazionale Giovanile domenica 18 gennaio 2015

Risultati 1° Cross “Città di Osimo” 

Sergio Fossati Pesaresi

SUBITO UN SUCCESSO PER MANUEL NEMO

 Riparte a buon ritmo la stagione dell’atletica leggera invernale, nel fine settimana di sabato 10 e domenica 11 gennaio, con il Meeting Nazionale al Banca Marche Palas di Ancona, caratterizzato dal “Festival delle Prove Multiple”, che tradizionalmente accompagna l’inizio delle competizioni.   E subito un successo per l’atleta della T.A.M. Manuel Nemo, al primo anno nella categoria promesse, che con 4.793 punti vince la classifica dell’eptathlon.  7.54 nei 60 m., 2.01 nel salto in alto, 6.68 nel lungo, 9.84 nel peso, 8.68 nei 60 m. hs., 3.80 nel salto con l’asta e 2.57.91 nei 1.000 m:  questi i risultati delle sette prove, dove spiccano la vittoria nel salto in alto e numerosi buoni piazzamenti, tra i quali la misura raggiunta nel salto con l’asta.  ANCONA INDOOR 2014 60 M. HS (2)Per l’eptathlon era presente anche l’altro atleta osimano Leonardo Malatini, giunto quarto con 4.143 punti.   Nella gara femminile del pentathlon (60 m. hs., alto, peso, lungo, 800 m.) Caterina Santoni al primo anno juniores, otteneva un sesto posto con 2.452 punti.  Nella stessa competizione era in pista l’atleta delle Fiamme Oro Enrica Cipolloni, azzurra nell’eptathlon in Coppa Europa, nello scorsa estate, in Portogallo. Altre partecipazioni importanti nelle gare del Meeting, come quelle di Marzia Caravelli dell’Aeronautica e di Chiara Bazzoni dell’Esercito.  Per il Team Atletica Marche qualche assenza dovuta a scelte tecniche o malattie: non era al via, infatti, la “scheggia di Osimo” Valentina Natalucci, chiamata a bissare, prossimamente, la notevole stagione 2014.  Nel pomeriggio di sabato, 60 m. piani per Francesco Cappanera (7.47), Francesco Lombardelli (7.52) e Cristiano Giuseppetti (7.84); 400 m. per Andrea Beccacece e Aldo Strappini; lancio del peso per Gianluca Re, il quale, all’esordio nella categoria juniores, otteneva un buon 13.29.  Nella giornata successiva, mattina dedicata alle prove multiple giovanili, con il tetrathlon cadetti (60 m. hs., alto, peso, 1000 m.) e tetrathlon cadette (60 m. hs., peso, alto, 400 m.): tre i giovani dell’Atletica Osimo che si sono cimentati in questa impegnativa competizione.  Ionut Manolache settimo con 1477 punti, Nicole Pizzichini decima con 1879 punti, Giulia Tonti undicesima con 1828 punti.  Per la categoria superiore degli allievi/e, pentathlon maschile (60 m. hs., lungo, peso, alto, 1000 m.) e femminile (60 m. hs., alto, peso, lungo, 400 m.): Federico Graciotti, primo anno in categoria, otteneva un dodicesimo posto con 1424 punti (senza, però, il punteggio dell’ultima gara dei 1.000 m.); buona invece la posizione di Greta Luchetti, quinta in classifica con 2.169 punti, con discreti piazzamenti nelle singole gare; decima l’altra allieva Federica Mascolo con 1.667 punti.  Anche per loro debutto nella categoria allieve e nuova maglia del Team Atletica Marche.  Nelle gare del pomeriggio, 200 m. per Filippo Piermattei (quinto con 23.44), Andrea Beccacece, Francesco Lombardelli, Cristiano Giuseppetti e Aldo Strappini; 800 m. per Nicholas Sanseverinati.   E nella stagione invernale non poteva mancare la corsa campestre: apertura domenica mattina con il “4° Cross Città di Senigallia”, valido con 1^ Prova Regionale C.d.S Master.  Anche l’Atletica Osimo ha portato alcune sue atlete, impegnate sulla distanza di 3 km: Elisabetta Ferri (SF50) arrivata intorno alla decima posizione di categoria; Barbara Dolcetti (SF45), classificata intorno alla quindicesima posizione, sempre relativa alla categoria di appartenenza.

 Risultati Meeting Nazionale Indoor sabato 10 gennaio 2015 Risultati Meeting Nazionale Indoor domenica 11 gennaio 2015 Risultati Meeting Giovanile domenica 11 gennaio 2015

Risultati 4° Cross Città di Senigallia domenica 11 gennaio 2015

Sergio Fossati Pesaresi

VALENTINA E MANUEL

ATLETI  DELL’ANNO 2014

L’anno 2014 si era chiuso in festa per l’Atletica Osimo, con la celebrazione del 50° anniversario della fondazione della società, che si era tenuta a metà dicembre.  Prima delle festività natalizie, un altro appuntamento, anzi due, hanno riunito atleti e dirigenti dell’ASD Atletica Osimo: la 48^ Festa dell’Atleta, organizzata dall’Atletica Sangiorgese R. Rocchetti ed il Gran Galà della TAM, in programma domenica 21 dicembre a Porto San Giorgio.  In mattinata, MANUEL NEMO E ROBERTAIS DEL MOROpresso il Campo Sportivo Comunale, la festa della squadra locale che decideva di assegnare il premio di “Atleta dell’Anno” ad un giovane proveniente da un’altra società, che da tempo, tutti i giorni, si sposta da Osimo a Porto San Giorgio per seguire gli allenamenti del suo tecnico, Robertais Del Moro: Manuel Nemo.  Questo per sottolineare l’impegno e la passione per uno sport come l’atletica leggera, oltre al legame di amicizia tra le due società.  Non dimentichiamoci, però, anche degli importanti risultati ottenuti da Manuel nel 2014: partecipazione ai Campionati Italiani indoor di Ancona (alto, 60 m. hs. e 4×200), con un sesto posto nel salto in alto; stessa posizione di classifica ai Campionati Italiani outdoor di prove multiple a Lana (BZ); partecipazione, nel salto in alto, ai Campionati Italiani outdoor juniores a Torino ed assoluti a Rovereto; Campione Regionale di decathlon ad Osimo; Campione Regionale di salto in alto juniores a Fermo ed assoluto ad Ancona.  Oltre al miglioramento di record sociali nelle prove multiple e nel salto in lungo, dove è arrivato a 6.86.  Questo atleta fa parte del Team Atletica Marche (T.A.M.), la formazione che dal 2014 riunisce le squadre di Porto San Giorgio, Osimo e Corridonia.  La TAM ha avuto la sua festa nel pomeriggio della stessa giornata, quando sono stati attribuiti riconoscimenti per gli ottimi risultati della stagione, con le finali ai Campionati di Società per le formazioni assolute maschile e femminile e per allievi ed allieve, con queste ultime ad un punto dalla vittoria nella classifica finale.  Inoltre le numerose partecipazioni a titolo individuale ai Campionati Italiani ed i numerosi titoli di Campione Regionale.  Si era già ricordato in precedenza dell’importante contributo di atlete ed atleti osimani all’interno del Team.  E proprio ad una osimana è andato il premio di “Atleta dell’Anno”: Valentina Natalucci.  Per lei una stagione notevole, a partire dalle competizioni indoor, dove ha stabilito il record regionale assoluto nei 60 m. e soprattutto il sesto posto in finale sulla stessa distanza ai Campionati Italiani Assoluti di Ancona.  All’aperto, la “scheggia di Osimo”, seguita dal tecnico Giorgio Gioacchini, si è laureata, in maggio, a Milano, Campionessa Nazionale Universitaria nei 100 m., con un secondo posto nei 200 m.  A luglio, a Rovereto, ai Campionati Italiani Assoluti, ha ripetuto lo stesso piazzamento di Ancona, arrivando sesta nella finale dei 200 m. Inoltre, titoli di Campionessa Regionale assoluta (100 m., 200 m., 4×400) e numerosi record sociali migliorati.  E nel prossimo fine settimana parte la nuova stagione, con il primo meeting nazionale indoor al Banca Marche Palas di Ancona: in bocca al lupo a tutti!

Sergio Fossati Pesaresi

Salva

Salva

Salva

Salva