Archivio 2014

 

AUGURI ! 

Gli auguri di Natale FOTO DI GRUPPO VIGILIA DI NATALEdell’Atletica Osimo arrivano direttamente dal campo della Vescovara.  La mattina della Vigilia, dopo il duro allenamento previsto, brindisi in pista con allenatori ed atleti, complice anche la bella giornata, con il sole che nel frattempo asciugava le nebbie della notte e riscaldava l’atmosfera. Auguri a tutti per un Natale ed un Nuovo Anno di pace e serenità.

ASD Atletica Osimo

ARIA DI FESTA PER L’ATLETICA OSIMO

Apertura ufficiale del Palaindoor – Banca Marche Palas di Ancona, domenica 30 novembre, con “Atletica dei Giovani in Festa”, premiazione della stagione 2014 di atletica leggera delle categorie giovanili, ragazzi/e e cadetti/e.  Campionato Regionale “5 Cerchi”, Campionato Regionale cadetti/e su pista, corsa campestre, staffette, prove multiple, Grand Prix di corsa e di marcia: numerose sono state le occasioni durante l’anno per dimostrare le proprie abilità e, comunque, per incontrarsi e non solo “scontrarsi” con i tanti coetanei della nostra Regione che praticano questo bellissimo sport.  A livello individuale, molto buoni i piazzamenti delle ragazze nel Campionato “5 Cerchi”, con il quinto posto di Angelica Ghergo, seguita a qualche lunghezza, da Giulia Tonti, nona in classifica (nella foto FIDAL Marche, il podio della premiazione). PREMIAZIONE CAMPIONATO 5 CERCHI (ANCONA 30.11.2014) Per la squadra, erano state già analizzate le classifiche finali, sottolineando l’ottimo secondo posto dell’Atletica Osimo nelle staffette ragazze, dietro la Collection Atletica Sambenedettese, ottenuto sommando i punteggi della gara di aprile a Porto S. Elpidio (quartetto composto da  Francesca Migliozzi, Maira Alejandra Graciotti Frontini, Giulia Tonti e Angelica Ghergo) e di ottobre a Macerata (al via Angelica Ghergo, Giulia Tonti, Irene Pesaresi e Carolina Giorgi).  Medesima posizione delle cadette nelle prove multiple, dietro l’Atletica Sangiorgese R. Rocchetti, dopo le prove di aprile ad Osimo e di luglio a Macerata (squadra composta da Nicole Pizzichini, Greta Luchetti e Federica Mascolo, completata da  Ottavia Giorgi).   La Supercoppa Marche, con classifica che riassume tutte le gare del settore giovanile, è andata all’Atletica Sangiorgese, con l’Atletica Osimo in settima posizione.   Restando in tema di feste, visto l’anche l’avvicinarsi del Natale, la grande famiglia dell’Atletica Osimo sta ultimando gli ultimi preparativi per la celebrazione del 50° Anniversario della fondazione.  Due saranno i momenti ufficiali dei festeggiamenti: nel pomeriggio di sabato 13 dicembre, in Piazza del Comune, “Natale Atletoso”, con staffette e giochi a cura dell’Atletica Osimo e speciale annullo filatelico delle Poste Italiane per celebrare l’evento, in collaborazione con l’Associazione Filatelica di Osimo, manifestazione inserita nel programma delle feste natalizie di Osimo. Nella mattina di domenica 14 dicembre, presentazione alle Autorità del libro sui 50 anni dell’Atletica Osimo, presso la Sala Maggiore del Palazzo Municipale di Osimo.

Sergio Fossati Pesaresi

L’ATLETICA OSIMO ED I MASTERS

Si è parlato recentemente dell’attività delle categorie assolute, nell’ambito del progetto T.A.M. ed anche di quanto realizzato dalle categorie giovanili che, tra l’altro, saranno protagoniste domenica 30 novembre al Palaindoor di Ancona dove è in programma l’evento “Atletica dei giovani in festa”, con premiazione dei risultati conseguiti dalle categorie ragazzi/e – cadetti/e.  Questo articolo lo vorremmo dedicare, invece, a chi, superata una certa soglia anagrafica, continua ad allenarsi con passione, ottenendo anche risultati notevoli: i masters.   E’ stato già sottolineato in passato che per l’Atletica Osimo si tratta, in alcuni casi, di persone che collaborano nella società, impegnandosi a 360° nell’atletica leggera.  E nel 2014 i masters hanno portato numerosi titoli alla società di appartenenza.  Già ad inizio anno uno di loro ha conquistato il massimo riconoscimento sportivo consegnato dal Comune di Osimo: l’Apollino d’oro.  E’ stato Mario Fiori ad aggiudicarselo per la medaglia d’oro nella marcia alle “Olimpiadi” dei Masters (World Master Games) di Torino.  LINA FRONTINI - MARIO FIORILa stagione indoor ha registrato la conquista di titoli nazionali, durante i Campionati Italiani, in marzo, ad Ancona: due volte campionessa Lina Frontini (nella foto, insieme a Mario Fiori), nel lancio del peso e nel lancio del giavellotto; medaglia d’oro in quest’ultima specialità anche per Cristina De Felice.  Altra competizione nazionale per Lina Frontini, nel mese di aprile, con i Campionati Italiani Invernali Pentathlon Lanci, a Pistoia: in questa occasione, una brillante medaglia d’argento.  La “signora dei lanci” si cimentava nuovamente con le migliori atlete ai Campionati Italiani Individuali di Modena, nel mese di luglio, ottenendo ottimi piazzamenti: seconda nel peso e terza nel giavellotto.   Nel mese di settembre, “pioggia” di medaglie ai Campionati Regionali Individuali di Ancona: quattro titoli per la solita Lina Frontini, prima nel peso, disco, martello e giavellotto; due medaglie d’oro per Barbara Dolcetti e per Elisabetta Ferri, nelle rispettive categorie, nei 100 m. e nei 400 m.; due vittorie anche per Soraia Pereira De Sousa, nei 400 m. e nel lancio del disco; doppia vittoria anche per Cristina De Felice, nel peso e nel giavellotto.  Tra gli uomini, titolo di campione regionale per  Luca Cristofanetti  nei 400 m. hs., per Antonio Balestrieri negli 800 m. e per Andrea Renzi nella marcia 5.000 m.  Della “squadra” hanno fatto parte anche Paolo Pompei, a medaglia nel disco e nel martello ai Regionali, Pieraldo Nemo, presente agli Italiani Indoor insieme a Sergio Sampaoli.

Sergio Fossati Pesaresi

 L’ATLETICA OSIMO E LE PROVE MULTIPLE

Gli ostacoli, la corsa veloce, il mezzofondo, i salti, i lanci: ci sono quasi tutte le specialità dell’atletica leggera nelle prove multiple, un concentrato di gare che, nel giro di poco tempo, soMALATINI LEONARDO - PROVE MULTIPLE INDOOR - ANCONA 19.01.2014ttopongono l’atleta ad un impegno notevole. Eppure, non si parla spesso di prove multiple.  Anche ad un Campionato Mondiale o ad un’Olimpiade, ad esempio, siamo senz’altro più attratti da una gara di velocità, che presenta in pista i big del momento, piuttosto che dalla performance di questi atleti che in due giornate sono sottoposti a fatiche considerevoli.  Per l’Atletica Osimo, invece, le prove multiple sono quasi una tradizione, tanto che negli ultimi anni ha organizzato più volte i Campionati Regionali nell’impianto di casa della “Vescovara”.  Ed importanti sono stati anche i risultati ottenuti.  Nella manifestazione dello scorso aprile, condizionata dalla pioggia che ha accompagnato tutta la seconda giornata di gare, titolo di Campione Regionale per Leonardo Malatini (decathlon categoria promesse, 5479 punti) e per Manuel Nemo (decathlon categoria juniores, 5910 punti).  Altri importanti piazzamenti con Silvia Verolo, seconda nell’eptathlon juniores, cMANUEL NEMO - ANCONA INDOOR 2014 60 M. HSon Caterina Santoni, terza nell’eptathlon allieve e con Simone Sabbatini, sesto nel decathlon allievi.  I due campioni regionali si erano già evidenziati nelle gare al coperto, quando nel mese di gennaio, al Banca Marche Palas di Ancona, avevano vinto l’eptathlon (formula prevista nelle competizioni indoor), nella categoria di appartenenza. Per Nemo risultato finale di 4.614 punti che stabiliva il suo nuovo primato personale, il nuovo record sociale e la possibilità di partecipare ai Campionati Italiani, avendo ampiamente superato il minimo previsto di 3.800 punti.  Anche per Malatini, con punteggio finale di 4.096, obiettivo dei Campionati Italiani centrato (erano richiesti 4.000 punti).   Ed infatti quest’ultimo atleta partecipava nel fine settimana successivo, 25 e 26 gennaio, ai Campionati Italiani di Prove Multiple indoor in programma all’interno del nuovo impianto di Padova, piazzandosi al nono posto nella classifica dell’eptathlon promesse, con il punteggio di 4075. Per Manuel Nemo partecipazione ad una competizione nazionale rimandata di qualche mese, con i Campionati Italiani di Prove Multiple Juniores e Promesse, organizzati a Lana d’Adige (BZ) il 31 maggio e l’1 giugno.  Nell’occasione, un buon sesto posto finale nel decathlon, con 6.062 punti.  Per quanto riguarda le categorie giovanili, si è già parlato della più che valida prova di squadra nel pentathlon, per le cadette Nicole Pizzichini, Greta Luchetti, Federica Mascolo e Ottavia Giorgi, seconde nella classifica di società di prove multiple, dietro l’Atletica Sangiorgese R. Rocchetti, dopo le gare di Osimo e Macerata.

Sergio Fossati Pesaresi

IL CAPITANO LASCIA … O QUASI.

La decisione era nell’aria da qualche tempo e, alla fine della stagione agonistica 2014, è stata ufficializzata.  Il “capitano” della squadra assoluta dell’Atletica Osimo appende le scarpe al chiodo.  Per descrivere questo momento, avremmo potuto ripercorrere una storia di gare, risultati, date; invece ci sono sembrate molto belle le parole che lui stesso ha utilizzato in un saluto rivolto ai suoi compagni; parole che, con la sua approvazione, costituiscono questo articolo.  COPPARI MICHELE - CORSAParole che ci devono far riflettere sui valori che trasmette lo sport o, almeno in questo caso, lo sport di cui parliamo: l’atletica leggera.    “10 anni fa mi presentai in palestra per il mio primo allenamento, non sapevo a cosa sarei andato incontro, pensavo solo di trovare uno sport che mi faceva fare attività fisica come lo pensava ogni dodicenne, ma subito ho capito che avrei trovato grandi compagni di allenamento.  Credo di aver fatto allenamento con mezza Osimo, gente che arrivava, gente che se ne andava.  Mi è capitato di tutto, mi sono tolto delle mie soddisfazioni, le mie delusioni, fatto ogni tipo di gara, ma dopo 10 anni per svariati motivi è arrivato il momento di farsi da parte.  Pensavo di tutto 10 anni fa, ma di trovare un gruppo così come il nostro non me lo aspettavo e se sono arrivato a fare questo sport fino ad ora è solo merito vostro.  Tutti i giorni al campo a soffrire insieme, a sputare lattacido, ma tutto ciò solo per passare due ore in vostra compagnia.  Poi presa la decisione con Giorgio cercavo di vivere ogni momento come se non dovesse mai arrivare la fine … tanto mancano sei mesi … mancano ancora due mesi, avoglia … manca un mese … ultime due settimane godiamoci ogni istante … ultima trasferta, ultima gara, eppoi quell’abbraccio infinito, sincero, profondo, coi tre staffettisti a fine gara, che mi ha fatto capire quanto bene ci vogliamo.  Non ho alcun tipo di rimpianto, so che ho dato sempre il 110 % e chiudere proprio con Acquaviva delle Fonti, una finale assoluta, per me è una gran soddisfazione.  Grazie. Grazie a tutti. Per quanto riguarda il nuovo capitano vorrei che ognuno di voi si sentisse un po’ “capitano”, di darvi una mano a vicenda e di correggere un’andatura sbagliata di un compagno o una postura che non va bene, perché si migliora anche osservando gli errori degli altri.  Grazie ancora per queste emozioni vissute insieme, che senza di voi non sarebbero state emozioni.”  Al “capitano” Michele Coppari un “in bocca al lupo” per il suo nuovo impegno,  in quanto, come spesso succede nello sport, un capitano, un giocatore d’esperienza, mette a frutto il suo bagaglio di conoscenze per insegnarle agli altri, andando a sedersi sulla panchina dell’allenatore  (anche se nell’atletica leggera non ci sono panchine).

Sergio Fossati Pesaresi

UNA RIFLESSIONE SULLE CLASSIFICHE

DELLE CATEGORIE GIOVANILI

La lettura di una classifica ci offre la possibilità di riflettere sul risultato ottenuto, sia in positivo che in negativo, e di analizzarlo per correggere gli errori fatti o per complimentarci con chi lo ha conseguito, nell’obiettivo futuro di mantenerlo e migliorarlo.  Analizzando le classifiche finali della FIDAL – Marche, un giudizio assolutamente positivo va alle staffette della categoria ragazze dell’Atletica Osimo, di cui abbiamo recentemente parlato dopo la bellissima prova di Macerata, per certi versi inaspettata.  Il secondo posto in classifica con 3.270 punti, dietro la Collection Atletica Sambenedettese prima con 3.760, è un ottimo risultato per le nostre ragazze, raggiunto sommando la prova di aprile, a Porto S. Elpidio con la prova di ottobre, a Macerata. Nella prima prova il quartetto era composto da Francesca Migliozzi, Maira Alejandra Graciotti Frontini, Giulia Tonti e Angelica Ghergo, sia nella 4×100 che nella “svedese” (100 m. – 200 m. – 300 m. – 400 m.); nella seconda prova erano scese in pista Angelica Ghergo, Giulia Tonti, Irene Pesaresi e Carolina Giorgi. Nelle altre categorie risultati condizionati, purtroppo, dalle partecipazioni in misura ridotta alle gare: settimo posto in classifica finale per le cadette, che schieravano soltanto la 4×100 sia nella prova di Porto S. Elpidio che in quella di Macerata; decimo posto per i cadetti presenti con la 4×100 e con la “svedese” (200 m. – 400 m. – 600 m. – 800 m.), ma soltanto a Porto S. Elpidio.  Situazione analoga per la categoria ragazzi, in gara nelle due staffette, ma soltanto nella prova di Porto S. Elpidio.  Per la categoria cadette, però, rivincita nella classifica di società delle prove multiple, che vede le tre atlete osimane Nicole Pizzichini, Greta Luchetti e Federica Mascolo al secondo posto con 6.927 punti dietro la squadra dell’Atletica Sangiorgese R. Rocchetti, prima con 7.605 punti.  Il risultato tiene conto delle prestazioni della squadra, completata dall’altra cadetta Ottavia Giorgi, ottenute nella prova di aprile al campo di casa della “Vescovara” e nel mese di luglio nell’incontro di Macerata (nella foto, la squadra cadette sulle gradinate del campo di atletica di Osimo). SQUADRA CADETTE (LUCHETTI - GIORGI - PIZZICHINI - MASCOLO)  Un discorso a parte meriterebbe la classifica del Grand Prix giovanile di corsa su strada, articolato su sette gare disputate tra i mesi di aprile e settembre.  La classifica finale delle due categorie giovanili parla di un nono posto per l’Atletica Osimo, anche questo condizionato dalla presenza. Va precisato che, per la tipologia di questa specialità, non ci sono state partecipazioni della categoria cadetti/e.  Il risultato è stato ottenuto grazie ai più giovani della categoria ragazzi/e, soprattutto della componente femminile,  che hanno preso parte, però, soltanto ad alcune delle gare previste.  Vorremmo finire, tornando indietro di qualche mese, con un’altra classifica, in questo caso a livello individuale: la classifica del Campionato Regionale Individuale Lanci 2014.  Per le categorie cadetti/e, nel lancio del disco primo posto per Giulia Curina e terzo posto per Alessio Tonti; nel lancio del giavellotto, prima Giulia Curina, seconda Irene Montalbò; nel lancio del martello, seconda Irene Montalbò, quarto Alessio Tonti.

Sergio Fossati Pesaresi

 

L’ATLETICA OSIMO E LA T.A.M.

Da qualche anno l’ASD Atletica Osimo collabora con altre squadre di atletica leggera della nostra regione, unendo le proprie forze nell’ambito della formazione attualmente denominata  “Team Atletica Marche” (T.A.M.).  Il progetto era partito dall’Atletica Sangiorgese R. Rocchetti e dalla Collection Sambenedettese; poco dopo si era unita l’Atletica Osimo ed infine la SACEN Corridonia.  Da quest’anno la composizione interna è cambiata, con l’uscita della squadra di San Benedetto del Tronto ed anche la denominazione iniziale – Tecno Adriatletica Marche – è cambiata.  La collaborazione era nata, e continua, con l’obiettivo di dare la possibilità alle atlete ed agli atleti delle singole squadre di partecipare a competizioni di carattere nazionale con una formazione più completa e quindi più “forte”; opportunità che, probabilmente, le singole squadre non avrebbero.  La dimostrazione l’abbiamo avuta poche settimane fa con la partecipazione alle finali nazionali dei Campionati di Società Assoluti su pista, quando la squadra del Team Atletica Marche, sia al maschile che al femminile, ha disputato, domenica 28 settembre, la finale “B” – “Gruppo Adriatico”, ad Acquaviva delle Fonti – BA.   E, nel fine settimana successivo, sabato 4 e domenica 5 ottobre, altra partecipazione, ai Campionati Italiani Allievi/e di Società di Macerata, sempre nel “Gruppo Adriatico”, sempre con le due squadre, sia maschile che femminile.  E proprio le formazioni femminili hanno dimostrato di essere più squadra, arrivando al qSAMSUNG CSCuinto posto nella classifica finale dei CdS Assoluti – Gruppo Adriatico e addirittura al secondo posto, con una sola lunghezza di scarto, nella classifica dei Cds Allieve – Gruppo Adriatico.  Abbiamo già detto che l’apporto delle atlete ed atleti osimani all’interno della T.A.M. è stato sempre molto rilevante, sia numericamente che qualitativamente.  Potremmo ricordare la vittoria del triplista Simon Nguimeya, il secondo posto nel salto in alto per Manuel Nemo e per Valentina Natalucci nei 100 m. alle finali di Acquaviva delle Fonti; l’ottimo primo posto per Gianluca Re, con primato personale e record sociale nel peso, seguito da un secondo posto nel disco, il secondo e terzo posto per Debora Baldinelli nei 2.000 siepi e negli 800 m. alle finali di Macerata.   Inoltre le staffette completamente “osimane” alle finali dei Cds Assoluti: nella 4×100 Francesco Cappanera, Michele Coppari, Filippo Piermattei e Andrea Beccacece; nella 4×400 Leonardo Malatini, Matteo Sconocchini, Nicholas Sanseverinati e Andrea Beccacece.  Atlete ed atleti che si erano già messi mostra conquistando numerose medaglie ai Campionati Regionali Individuali, sempre con la maglia della T.A.M. (nella foto, la staffetta “osimana” della T.A.M., medaglia d’argento ai Regionali, con il tecnico Giorgio Gioacchini).  Va comunque rilevato che la collaborazione all’interno di questo progetto non fa perdere l’identità di partenza dell’atleta, che resta nell’ambito della società di provenienza, viene seguito dal proprio tecnico sociale e si allena nel consueto impianto.

Sergio Fossati Pesaresi

DUE VOLTE SUL PODIO LE RAGAZZE

DELL’ATLETICA OSIMO

STAFFETTA RAGAZZEA volte le belle notizie lo sono ancora di più se inaspettate e, quando riguardano un risultato sportivo, ci fanno esultare e ci lasciano di buon umore per tutta la giornata.  In un certo senso, è quello che è successo sabato pomeriggio, 18 ottobre, allo stadio Helvia Recina di Macerata che ha ospitato il Campionato Regionale Individuale di Staffette, categoria ragazzi/e – cadetti/e, quando la staffetta delle ragazze è salita due volte sul podio.  Non vorremmo mancare di rispetto alle atlete che hanno conquistato sul campo le medaglie, dicendo che queste erano inaspettate.  Anzi, un merito ancora più grande, vista la concorrenze delle squadre partecipanti e, vista la portata del risultato di una delle due staffette.   Il quartetto composto da Angelica Ghergo, Giulia Tonti, Irene Pesaresi e Carolina Giorgi  si è piazzato al terzo posto nella 4×100, con il tempo di 56.5, dietro alle formazioni di Chiaravalle e San Benedetto del Tronto.  Le stesse atlete, partite in ordine diverso, hanno preso parte alla “svedese” (100 – 200 – 300 – 400), vincendo la propria batteria in 2.38.5 e classificandosi al secondo posto dietro allo squadrone della Collection Sambenedettese (nella foto, le quattro staffettiste sugli spalti dell’Helvia Recina – foto Lorenzo Giorgi).   Per rendersi conto della qualità della medaglia d’argento conquistata, basta pensare che il tempo realizzato dalla squadra prima classificata (2.29.4) costituisce la migliore prestazione stagionale italiana ed il tempo delle nostre ragazze le pone al terzo posto in Italia, al momento. Questa è sicuramente la dimostrazione che la preparazione avuta al campo, seguita dal tecnico Emanuele Galassi presente a Macerata unitamente a Fabiola Dolcini, ha dato i suoi frutti.  Nella categoria superiore delle cadette, era al via la staffetta 4 x 100 composta da Greta Luchetti, Federica Mascolo, Nicole Pizzichini e Ottavia Giorgi, giunta all’ottavo posto.   Nella classifica finale di società, terzo posto per le ragazze dell’Atletica Osimo, dietro San Benedetto del Tronto e Chiaravalle. E’ proprio il caso di dire, brave ragazze!

Risultati Campionato Regionale Individuale Staffette ragazzi/e – cadetti/e MACERATA

Sergio Fossati Pesaresi

ALLA VESCOVARA I  CAMPIONATI REGIONALI RAGAZZI/E

ORGANIZZATI DALL’ATLETICA OSIMO

PODIO 1.000 M.Se nelle ultime settimane abbiamo parlato soprattutto di atletica leggera su pista per le categorie cosiddette agonistiche, a proposito dei Campionati di Società Assoluti e Allievi/e, le ultime gare della stagione sono dedicate ai più giovani.  E mentre nel nord Italia, precisamente a Borgo Valsugana, sabato 11 e domenica 12 ottobre, andavano in scena i Campionati Italiani Individuali e per Regioni categoria cadetti/e (anni 1999 – 2000), nella pista di casa, al campo scuola di atletica della Vescovara, l’ASD Atletica Osimo organizzava i Campionati Regionali Individuali per la categoria ragazzi/e (nati negli anni 2001 – 2002). Domenica mattina, una bella giornata più che autunnale, ha fatto da sfondo alla competizione valida anche per il Campionato di società “Cinque Cerchi”, con gare di contorno per la categoria esordienti.  Oltre 360 atleti – gara, in rappresentanza di venticinque squadre, si sono sfidati, non solo per la conquista dei titoli regionali in palio, ma anche per dimostrare  la bellezza e la freschezza di questo sport, praticato alla loro età.  La società organizzatrice era presente con 37 atleti – gara, compresi gli esordienti.  Risultato importante per Angelica Ghergo nei 1.000 m., dove conquistava il terzo posto con il tempo di 3.19.0, dietro l’irraggiungibile Emma Silvestri della Collection Atletica Sambenedettese, detentrice della migliore prestazione italiana dell’anno sulla distanza e Francesca Vallorani dell’Asa Ascoli Piceno (nella foto di Cinzia Gabbanelli, il podio dei 1000 m. con il tecnico locale Giorgio Gioacchini).  Il tempo realizzato dalla Ghergo costituisce il suo nuovo primato personale ed il nuovo record sociale.   Le altre ragazze in gara erano impegnate nei 60 m. hs e nel salto in alto: negli ostacoli ottenevano un quarto posto con Giulia Tonti (tempo 10.0), un settimo posto con Irene Pesaresi ed un nono posto con Carolina Giorgi; nell’alto quarta Irene Pesaresi con 1.28, quinta Giulia Tonti con la stessa misura, decima Carolina Giorgi.  La formazione maschile era composta da Riccardo Lunardi (60 m. e vortex), Tommaso Persiani (60 m. e lungo), Simone Romagnoli (60 hs. e lungo, dove si piazzava al decimo posto), Emanuele Ghergo (60 hs. e alto, dove arrivava nono).  Buono anche il gruppo degli esordienti “A” (anni 2003 – 2004).  Nei 600 m., rispettivamente terzo, quarto, quinto e settimo posto per Lorenzo Santoni, Emanuele Fiorella, Dennis Mengoni e Gioele Elisei.  Ai primi posti nei 50 m. Lorenzo Santoni secondo, Francesco Mezzelani quarto e Gioele Elisei sesto; più staccati Emanuele Fiorella e Filippo Iurini.  Terzo nel lancio del vortex Dennis Mengoni, con Filippo Iurini settimo e Francesco Mezzelani nono.  In campo femminile, terzo posto per Serena Frolli nei 600 m.; la stessa si classificava quarta nei 50 m., dove dal settimo al decimo posto arrivavano Tatiana Graciotti, Chiara Giannini, Electra Rose Cucculelli ed Emma Bocci.  Anche nel lancio del vortex posizioni strettamente successive, dalla quarta alla settima, per Electra Rose Cucculelli, Emma Bocci, Tatiana Graciotti e Chiara Giannini.

Risultati Campionato Regionale ragazzi/e OSIMO

Sergio Fossati Pesaresi

 

LE ALLIEVE DELLA T.A.M. AD UN SOFFIO DALLA VITTORIA

ALLA FINALE DEL “GRUPPO ADRIATICO”

 

Macerata_5_OttFoto81Una settimana dopo la finale dei Campionati Societari Assoluti, nuovamente in pista per un altro appuntamento di rilievo nazionale, con la finale B del Gruppo Adriatico dei Campionati Italiani Allievi/e di Società, che si è tenuta sabato 4 e domenica 5 ottobre allo stadio Helvia Recina di Macerata.  Anche in questa occasione l’Atletica Osimo ha dato il suo contributo alla formazione del Team Atletica Marche con le atlete e gli atleti che molto bene si erano comportati ai Campionati Regionali di Ancona, appena due settimane prima.  Assenze già previste, come quella del velocista Andrea Fossati Pesaresi fermo per un risentimento muscolare, ed altre improvvise hanno condizionato in parte alcune gare, limitando il risultato della formazione maschile, dove comunque registriamo l’ottimo primo posto per Gianluca Re al primato personale e record sociale del peso con un lancio di 14.93 m.  Gianluca replicava con un’altra bella prestazione nel disco, lanciando a 39.35 m., misura che valeva il secondo posto e migliorava ancora il personale.  Altro allievo presente, l’ostacolista Simone Sabbatini, sesto nei 110 m. hs e nono nei 400 m. hs.  Per Re e Sabbatini anche la staffetta 4×400 TAM, decima al traguardo.   La classifica finale allievi, vinta dalla SEF Virtus Emilsider Bologna, vedeva il Team Atletica Marche al dodicesimo posto con 78 punti.  Tutt’altra atmosfera in campo femminile, in quanto le allieve si classificavano al secondo posto con 142 punti, ad una sola lunghezza dall’Alteratletica Locorotondo, in testa alla graduatoria (nella foto, la squadra femminile con il Presidente del Team Atletica Marche Pasquale Del Moro – foto SACEN Corridonia).  Per le atlete osimane in gara, molto buono il risultato di Debora Baldinelli al secondo e terzo posto nei 2.000 siepi e negli 800 m.; quarto posto per Caterina Santoni nell’alto (con la stessa misura della terza classificata) e settimo nei 110 m. hs; nono ed undicesimo posto per Chiara Fagioli nel giavellotto e nel disco. Inoltre, per la Santoni e la Baldinelli un quarto posto con la staffetta 4×400 TAM.

RISULTATI MACERATA FINALE “B” – GRUPPO ADRIATICO

Sergio Fossati Pesaresi

 

“DECARUN – PRONTI VIA”  CAMERANO

Gli atleti alla partenza (foto Eugenio Verolo) Gli atleti alla partenza (foto Eugenio Verolo)

Bella giornata, e non solo dal punto di vista meteorologico, quella vissuta domenica 5 ottobre a Camerano dove si è svolta la prima “DECARUN Pronti Via”, manifestazione podistica organizzata da Decathlon Camerano e dall’ASD Atletica Osimo, insieme all’Amministrazione Comunale locale.  Erano in programma una gara di 10 km. agonistica, una gara non competitiva – passeggiata di 4 km., una camminata Nordic Walking di 4 km. ed una minipodistica per il settore promozionale.  Molto apprezzati i ringraziamenti, che ormai viaggiano sui social network, del Consigliere Comunale di Camerano con delega allo Sport Marco Principi che ha parlato proprio di “gran bella giornata di sport che ha coinvolto grandi, piccoli, famiglie.  Bel percorso tra le campagne cameranesi e tanti sorrisi!” e dell’associazione Nordic Walking Marche Asd SINW.  Vanno anche riferite alcune critiche che hanno riguardato la tipologia del percorso di gara, che attraversava il territorio del Comune di Camerano.  Forse, però, era questo l’intento iniziale, e cioè quello di valorizzare e dare visibilità a luoghi che, ricordiamo, si trovano all’interno del Parco del Conero, nella zona di produzione del Rosso Conero D.O.C.  Tornando alle gare, per la 10 km. agonistica hanno preso il via circa 180 partecipanti (nella foto, la partenza – foto Eugenio Verolo); in campo maschile vittoria per Giovanni Moretti (Atl. Potenza Picena) su Marco Campetti (Atl. Recanati) e Massimiliano Strappato (Esercito Sport & Giovani).  La classifica femminile ha visto al primo posto Azzurra Ilari (allieva dell’Atl. Amatori Osimo), seconda Valentina Vispo (SEF Stamura Ancona), terza Rossella Cerretani (Atl. Montecassiano).  Primo della categoria juniores Lorenzo Lana (Atl. Amatori Osimo); tra gli allievi primo posto per Alessandro Falappa (Atl. Amatori Osimo).   Per l’Atletica Osimo al via Soraia Pereira De Sousa (cat. SF35) e Elisabetta Ferri (cat. SF50).  Nei 2.000 m. cadetti/e vinti da Federico Falappa (Atl. Amatori Osimo) e da Valentina Honorati (SEF Stamura Ancona), terzo e quinto posto al maschile per i nostri Ionut Manolache e Giuseppe Baldinelli; quarto e quinto posto al femminile per Greta Luchetti e Nicole Pizzichini.  Distanza di 1.000 m. per la categoria ragazzi/e dove si sono affermati Leonardo Salvucci (Atl. Amatori Osimo) e la nostra Angelica Ghergo.  Per l’Atletica Osimo in gara anche Carolina Giorgi (terza), Simone Romagnoli, Giulia Tonti, Roman Lorenzetti, Riccardo Lunardi, Emanuele Ghergo e Tommaso Persiani.  Anche i più piccoli della categoria esordienti al via, con un percorso di 500 m.  Al termine cerimonia di premiazione con l’intervento del sindaco Massimo Piergiacomi ed assegnazione dei premi di natura sportiva messi a disposizione da Decathlon, presente con la giovane responsabile Chiara Festa.

ASD Atletica Osimo

Risultati della manifestazione

LA T.A.M. IN FINALE AI CAMPIONATI DI SOCIETA’

 IN VIAGGIO VERSO ACQUAVIVAAnche nell’atletica leggera, sport considerato “individuale”, conta la squadra; l’occasione più importante della stagione per dimostrarlo è la finale dei Campionati di Società Assoluti su pista, che nello scorso fine settimana ha visto impegnate le migliori formazioni italiane.  Mentre a Milano si è svolta la finale “ORO” e ad Orvieto la finale “ARGENTO”, in altre quattro località si sono svolte le finali “B”, suddivise per raggruppamenti geografici.  La squadra del Team Atletica Marche, sia al maschile che al femminile, era inserita nel gruppo “Adriatico”, ad Acquaviva delle Fonti – BA (nella foto, la squadra durante il viaggio). La formula organizzativa concentrava dodici gare in una sola giornata, domenica 28 settembre, risultata, a giudicare dai riscontri, un po’ troppo “ventosa”.  Molto buono l’apporto delle atlete e degli atleti osimani, all’interno della T.A.M.  Vittoria nel salto triplo per Simon Nguimeya, con la misura primato personale di 15.05 m. (con vento a + 4.8); secondo posto nel salto in alto per Manuel Nemo con 2.01.  Per lo stesso Nemo, quinto posto nei 110 m hs. con il tempo di 15.36 (anche in questo caso, primato personale, ma con vento oltre il consentito di + 4.8); nella stessa gara decimo Leonardo Malatini.  Personale ventoso anche per Francesco Cappanera nei 100 m. con 11.23, dodicesimo all’arrivo; nei 200 m., undicesimo Filippo Piermattei con 23.01, nuovo personale con il vento entro la norma (+ 2.0).  Nelle distanze più lunghe, dodicesimo Nicholas Sanseverinati negli 800 m.; nono Francesco Di Leva nei 5.000 m.  Staffette maschili completamente osimane: nella 4×100 Francesco Cappanera, Michele Coppari, Filippo Piermattei e Andrea Beccacece (decimi all’arrivo); nella 4×400 Leonardo Malatini, Matteo Sconocchini, Nicholas Sanseverinati e Andrea Beccacece (nono posto).  Nelle gare femminili, seconda la nostra Valentina Natalucci nei 100 m. con il tempo di 12.00; sesta Debora Baldinelli nei 3.000 siepi; tredicesima Chiara Fagioli nel lancio del disco.  Quarta la staffetta T.A.M. 4×100, dove era presente Silvia Verolo; quinta la 4×400, che aveva nel quartetto la stessa Verolo e la Natalucci.  Le classifiche finali vedevano la squadra femminile del Team Atletica Marche al quinto posto con 40 punti, preceduta dalle altre due formazioni marchigiane in gara, l’Atletica Avis Macerata quarta con un solo punto di differenza e la Sport Atletica Fermo, terza.  Decima la formazione maschile con 25 punti, davanti alla Collection Atletica Sambenedettese ed alla squadra di Fermo.  In questa classifica, brillante secondo posto per l’Avis Macerata.

(Risultati completi della FINALE B – GRUPPO ADRIATICO)

Sergio Fossati Pesaresi

 

OTTIMI RISULTATI PER LA T.A.M.

AI CAMPIONATI REGIONALI ALLIEVI

 

Importante appuntamento lo scorso fine settimana ad Ancona, per questa seconda parte dell’atletica leggera su pista.  Al campo “I. Conti” erano in programma, sabato 20 e domenica 21 settembre, i Campionati Regionali Individuali Allievi/e, validi come 2^ fase del Campionato di Società di categoria, unitamenGIANLUCA RE - CAMPIONATI REGIONALI ALLIEVI- ANCONA 20.09.2014te alla 5^ prova del Campionato 5 Cerchi categoria Ragazzi/e e ad alcune gare di contorno per la categoria Assoluti.  L’ASD Atletica Osimo ha schierato quasi cinquanta atleti – gara complessivi, in tutte le categorie partecipanti, comprensivi degli atleti che, dalla categoria allievi/e, gareggiano per il Team Atletica Marche.  Partendo da quest’ultima categoria, possiamo dire che il duro allenamento di preparazione della scorsa estate ha dato i suoi frutti: tutti gli atleti sono andati a medaglia, anzi ne hanno conquistate due a testa.  Doppio titolo di campione regionale per Gianluca Re (nella foto sopra – foto SACEN Corridonia), che si è affermato nel lancio del peso con la misura di 14.00 m. e nel lancio del disco con 35.25 m.; medaglia d’oro e titolo regionale per Debora Baldinelli (nella foto sopra – foto SACEN Corridonia) negli 800 m. con il tempo di 2.32.85, in una gara condotta sempre in testa.  Argento per Debora nella staffetta 4×400 della T.A.M.  Due medaglie d’argento per Caterina Santoni: nel salto in alto dove è arrivata a quota 1.55, stessa misura della prima classificata, ma con un errore in più e nella staffetta 4×400 T.A.M.  Per Caterina anche un quarto posto nei 100 m. hs.  Nei lanci femminili, argento per Chiara Fagioli nel giavellotto con 29.42 e bronzo nel disco con 19.66.  Argento e bronzo anche per l’ostacolista Simone Sabbatini, rispettivamente nei 110 m. hs con 16.39 e nei 400 m. hs con 1.01.08. Terzo posto per il velocista Andrea Fossati Pesaresi nei 100 m. con il tempo di 11.99 (con -2 di vento in batteria); piazzamento confermato nella staffetta 4×100 T.A.M.  Un risultato complessivo più che soddisfacente ed un ottimo contributo per la squadra che ha conquistato sette medaglie d’oro, cinque d’argento e sei di bronzo.  Al momento, nella classifica provvisoria a squadre regionale, valida per l’accesso alle finali nazionali, le allieve del Team Atletica Marche sono in testa con 11.504 punti davanti alla Stamura Ancona; gli allievi soDEBORA BALDINELLI - CAMPIONATI REGIONALI ALLIEVI - ANCONA 21.09.2014no al secondo posto con 10.476 punti, dietro l’Avis Macerata.  Nelle gare delle categorie assolute, molte vittorie e buoni piazzamenti.  Primo posto per Manuel Nemo nel salto in alto con la misura di 1.95 e per Simon Nguimeya nel triplo con 14.60; primo Leonardo Malatini nei 110 m. hs con 16.24.  Prime le due staffette T.A.M. 4×100 (composta dagli osimani Cappanera, Coppari, Malatini e Beccacece) e 4×400 (quartetto osimano con Malatini, Sconocchini, Sanseverinati e Beccacece). Due secondi posti per Francesco Cappanera nei 100 m. e per Nicholas Sanseverinati negli 800 m.  Nelle gare femminili, vittoria per Valentina Natalucci nei 100 m. con 12.21.  Nella prova del Campionato 5 Cerchi, la formazione dell’Atletica Osimo era composta dai ragazzi Simone Romagnoli, Emanuele Ghergo, Lunardi Riccardo e dalle ragazze Giulia Tonti, Angelica Ghergo, Irene Pesaresi, Carolina Giorgi, Francesca Romana Innocenzi.  Qualche buon piazzamento, a partire dal risultato di Angelica Ghergo che, grazie al terzo posto nei 1.000 m., con il tempo di 3.21.07, ha migliorato il record sociale su questa distanza.  Terzo posto anche per Irene Pesaresi nel salto in alto con 1.34, stessa misura della seconda classificata; quarte le ragazze della 4×100 (Giulia Tonti, Irene Pesaresi, Angelica Ghergo, Carolina Giorgi); quinta Giulia Tonti nel lungo; sesta Angelica Ghergo nell’alto; sesto Simone Romagnoli nei 60 m. hs.

(risultati completi delle due giornate di gara)

Sergio Fossati Pesaresi

 

 PIOGGIA DI MEDAGLIE PER L’ATLETICA OSIMO

AI CAMPIONATI REGIONALI MASTER 

LINA FRONTINI - GIAVELLOTTO - ANCONA

Un week end di successi, quello appena trascorso, per l’Atletica Osimo che, grazie ad un bel gruppo di atlete ed atleti più maturi (l’età non la riveliamo, per adesso, diciamo soltanto dai 35 anni in su), torna dai Campionati Regionali Individuali su pista Master con un invidiabile bottino di medaglie, quasi tutte del metallo più pregiato. E, come già successo in altre circostanze, la componente femminile ha prevalso su quella maschile, nella due giorni di sabato 13 e domenica 14, organizzata presso il Campo Scuola di atletica leggera “I. Conti” di Ancona.  Quattro titoli regionali per la “signora dei lanci” Lina Frontini (cat. SF 50) che ha vinto nel lancio del peso con la misura di 9. 38, nel disco con 21.17, nel martello con 26.98 e nel giavellotto con 23.63.  Due medaglie d’oro per Barbara Dolcetti (cat. SF 45) nei 100 m. e nei 400 m.; doppio titolo nelle stesse distanze anche per Elisabetta Ferri (cat. SF 50).  Oro nei 400 m. per Soraia Pereira De Sousa (cat. SF 35) che ha replicato il successo anche nel lancio del disco. Altre due medaglie d’oro sono arrivate da Cristina De Felice (cat. SF 35) che ha vinto nel lancio del peso e nel lancio del giavellotto.  Nel settore maschile, titolo regionale per Luca Cristofanetti (cat. SM 40) nei 400 m. hs. (tempo 1.04.39); oro per Antonio Balestrieri (cat. SM 55) negli 800 m. e per Andrea Renzi (cat. SM 55) nella marcia 5.000 m.  Inoltre, due terzi posti per Paolo Pompei (cat. SM 55) nel disco e nel martello.    Nello stesso fine settimana, importante appuntamento per le categorie giovanili a Fermo dove si sono svolti i Campionati Regionali Individuali per la categoria cadetti/e e la 4^ prova del Campionato Regionale 5 Cerchi per la categoria ragazzi/e.  Il gruppo dei cadetti era composto da Federico Graciotti (80 m.), Ionut Manolache (300 m. e lungo), Giuseppe Baldinelli (300 m. e 1000 m.) ed Alessio Tonti (disco e giavellotto).  Per quest’ultimo, un secondo posto nel disco ed un quarto posto nel giavellotto; sesto Manolache nel lungo.  Per le cadette Greta Luchetti (80 m. e lungo), Nicole Pizzichini (80 m. e giavellotto), Ottavia Giorgi (80 m. e triplo), Federica Mascolo (80 m. e lungo).  Quarta Pizzichini nel giavellotto; sesto posto per Luchetti nel lungo e per Giorgi nel triplo. Nella categoria ragazzi/e erano presenti alle gare Emanuele Ghergo (60 m. e 1000 m.), Simone Romagnoli (1000 m.), Riccardo Lunardi (1000 m.), Angelica Ghergo (1000 m. e vortex), Giulia Tonti (1000 m.), Irene Pesaresi (60 m. e vortex)) e Carolina Giorgi (alto e vortex). Due terzi posti per Angelica Ghergo nei 1000 m. e nel vortex; quarta Giorgi nell’alto; sesta Pesaresi nel vortex.

Risultati Campionati Regionali Master

Risultati gare Fermo

Sergio Fossati Pesaresi

FESTA DI CHIUSURA DEL CENTRO ESTIVO “PRONTI… VIA”

FOTO DI GRUPPO - 2Domenica 7 settembre si è svolta la festa di chiusura del Centro Estivo “Pronti… Via”, organizzato per il quinto anno consecutivo dall’ASD Atletica Osimo.  Nonostante la giornata decisamente estiva, che poteva invogliare a prendere la direzione del mare, molti genitori hanno accompagnato i loro figli al campo di atletica della Vescovara, dove l’inesauribile Fabiola aveva preparato un pomeriggio di giochi, musica e divertimento. Dopo la sfilata dei frequentatori, seguiti dalle “maestre” e “maestri” con le maschere dei personaggi dei cartoni animati, ai quali erano ispirati i gruppi, un’esibizione di canto e ballo per quello che è diventato l’inno del centro estivo, senza dimenticare, però, l’esecuzione dell’inno nazionale.  Il tutto accompagnato dal maestro di musica Marco Lorenzetti.  Poi, via con corse, salti e lanci ed un percorso per dimostrare l’abilità acquistata in questi movimenti. Prima della merenda finale, anche un gioco per i genitori, per dare prova di essere abili ed agili quanto i figli.  Doverosi i ringraziamenti agli educatori che hanno collaborato durante questa volubile estate: Valentina, Federica, Giulia, Silvia, Luca, Manuel, Simone, Greta, Federica, Nicole e naturalmente Fabiola, che ha salutato tutti con un “arrivederci”, con la speranza di poter organizzare ancora il centro estivo il prossimo anno, viste le numerose adesioni (174 iscritti durante tutto il periodo di apertura e cioè da giugno a settembre 2014) ed i numerosi apprezzamenti per il lavoro svolto. Nello scorso fine settimana anche importanti manifestazioni di atletica leggera, in regione.  Sabato 6 il 27° Meeting San Giuliano di Macerata, con la partecipazione di atleti di tutte le categorie, dagli esordienti al settore assoluto.  Partendo da questi, in gara per il Team Atletica Marche, in evidenza Manuel Nemo al primo posto nel salto in alto con la misura di 1.88 m.  Poi il secondo posto di Filippo Piermattei nei 200 m. con il nuovo personale a 23.07; secondo anche Gianluca Re nel lancio del disco con 32.35 m.  Terzo posto per Francesco Cappanera nei 100 m. con 11.57; terza Valentina Natalucci nei 400 m. con 57.66.   Tra i cadetti/e, l’Atletica Osimo schierava Ionut Manolache (80 m. e 300 m.) e Giuseppe Baldinelli (80 m. e 300 m.); Greta Luchetti (80 m. e salto triplo), Ottavia Giorgi (80 m. e triplo), Federica Mascolo (80 m. e triplo), Silvia Riderelli Belli (80 m.).  Sesto Manolache negli 80 e nei 300; quarta, quinta e sesta  nell’ordine Giorgi, Luchetti e Mascolo, nel triplo.  Per la categoria ragazzi/e, Emanuele Ghergo, Giulia Tonti, Angelica Ghergo e Carolina Giorgi: per tutti 60 m. e salto in alto. In quest’ultima specialità, quarto posto per Angelica Ghergo, sesto posto per Emanuele Ghergo e per Carolina Giorgi.  Tra gli esordienti, Dennis Mengoni, Emanuele Fiorella, Gioele Elisei, Benedetta Saracchini e Sara Baldinelli.  Per la loro categoria, gare di 50 m. e di salto in lungo.  Nella corsa terzo Dennis Mengoni e quinto Emanuele Fiorella; nel salto in lungo vittoria per Gioele Elisei, quinto Emanuele Fiorella, sesta Benedetta Saracchini.  Altra manifestazione importante, la mattina di domenica 7, la corsa su strada XXXII° Trofeo 5 Torri di Osimo, con l’affermazione in categoria per la nostra Angelica Ghergo.

Risultati Meeting S. Giuliano – Macerata

Risultati Trofeo 5 Torri – Osimo 

Sergio Fossati Pesaresi

 

 VALENTINA E GAETANO TRA I MARCHIGIANI DELL’ANNO AL “WINNER SHOW” DI S. ELPIDIO A MARE

PREMIAZIONE FINALEE’ ripartita sabato 30 agosto da Montecassiano la stagione marchigiana dell’atletica leggera su pista, dopo l’annullamento, dovuto al brutto tempo di questa estate capricciosa, del meeting di Camerino, in programma il sabato precedente. Ma prima di parlare di gare e di risultati, ci sembra doveroso fare un passo indietro, per raccontare di una premiazione che ha coinvolto direttamente l’Atletica Osimo. Inaspettata l’assegnazione dei riconoscimenti, ma sicuramente meritata da parte di due atleti che quest’anno hanno dimostrato di andare veramente forte. Stiamo parlando di Gaetano Schimmenti, due volte campione italiano indoor nei 60 m. e nei 200 m. FISDIR di atletica leggera e poker di medaglie ai Campionati Italiani Paralimipici FISDIR di atletica leggera (100 m. – 200 m. juniores; 100 m. – 200 m. assoluti). Quest’ultimo successo (quattro titoli in due giorni!) avrà senz’altro fatto pensare a lui per l’atleta paralimpico dell’anno. Ed i numerosi successi tra cui il primato regionale nei 60 m. indoor, il 6° posto nei 60 m. ai Campionati Italiani Indoor, il titolo di Campionessa Italiana Universitaria nei 100 m. (argento nei 200 m.), il 6° posto ai Campionati Italiani Assoluti nei 200 m., i tre titoli di Campionessa Regionale Assoluta (100 m. – 200 m. – 4×400 m.), hanno fatto pensare alla “scheggia di Osimo” Valentina Natalucci, al momento la donna più veloce della nostra regione, per il premio per l’atletica leggera. La cerimonia per la consegna dei riconoscimenti è avvenuta durante la quarta edizione del WINNER SHOW, mercoledì 27 agosto, a S. Elpidio a Mare: sono stati consegnati gli Oscar ai Marchigiani che nel 2014 si sono distinti nell’ambito dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della cultura. Presenti, tra gli altri premiati, il comico – attore Giorgio Montanini, il giornalista capo servizi RAI Vincenzo Varagona, la Campionessa del mondo di pattinaggio Linda Rossi, i Campioni del mondo di ballo Riccardo Ciminari e Silvia Fontana, i musicisti osimani Marco e Lucia Santini che si sono esibiti in una toccante versione del “Cristo delle Marche”. Momenti di emozione e di simpatia, durante le premiazioni di Valentina e Gaetano. VALENTINA NATALUCCI - S. ELPIDIO A MAREComplimenti da tutta la famiglia dell’Atletica Osimo, presente a S. Elpidio a Mare con il Presidente Malatini, con alcuni dirigenti e tecnici (tra i quali Andrea Renzi che segue Gaetano e Giorgio Gioacchini che allena Valentina). Al termine dello spettacolo, l’assegnazione del titolo di “Marchigiani dell’anno”, andato proprio al duo osimano Santini (nella foto di gruppo finale, i premiati osimani con gli accompagnatori – foto Luca Mengoni). Tornando ai risultati delle competizioni, si diceva in apertura del Meeting di Montecassiano, arrivato alla quattordicesima edizione. Giornata di gare divisa in due parti: nella mattina le categorie giovanili, che hanno partecipato al 1° Memorial Lorenzo Leonardi, nel pomeriggio le categorie agonistiche. Il gruppo dei giovani dell’Atletica Osimo era composto da Ionut Manolache, Greta Luchetti, Ottavia Giorgi, Federica Mascolo, Simone Romagnoli, Emanuele Ghergo, Riccardo Lunardi, Angelica Ghergo, Giulia Tonti, Carolina Giorgi, Irene Pesaresi, Rachele Ghergo, Emanuele Fiorella, Dennis Mengoni, Francesco Mezzelani e Leonardo Luchetti. Il risultato più bello, la vittoria di Giulia Tonti nel salto in alto ragazze. Tra i piazzamenti, il terzo posto di Irene Pesaresi nell’alto ragazze; quarta Angelica Ghergo nel vortex ragazze; quinto Emanuele Ghergo nel peso ragazzi. Al termine, terzo posto in classifica per l’Atletica Osimo nel Memorial, vinto dall’Atletica Sangiorgese, davanti all’Atletica Fabriano. Una sorpresa nelle gare del pomeriggio, che hanno visto al via due atleti di rilievo nazionale: Matteo Galvan delle Fiamme Gialle che ha corso i 200 m., vincendo in 20”84 e Maria Benedicta Chigbolu dell’Esercito. GAETANO - 1Anche per lei i 200 m., vinti in 23”45. Entrambi erano nella nazionale italiana ai recenti Europei di atletica leggera di Zurigo. Gli atleti di casa nostra, in gara per il Team Atletica Marche, hanno ben figurato, migliorando spesso i propri primati personali. Nei 100 m. maschili, quattro atleti tra i primi dieci: Filippo Piermattei (quinto con 11”48), Leonardo Malatini, Francesco Cappanera e Andrea Fossati Pesaresi (nuovo personale). Si migliora Cristiano Giuseppetti nei 200 m., dopo aver corso anche i 100 m. Personal best anche per i tre atleti nei 400 m.: Andrea Beccacece (sesto con 53”53), Matteo Sconocchini e Aldo Strappini. Vittoria per Manuel Nemo nel lungo, con la misura di 6.60 m.; quinto Gianluca Re nel disco con 33.73 m. Secondo posto per la staffetta 4×100 T.A.M., con le “riserve” Fossati – Nemo – Beccacece – Strappini; fuori per un problema di cambio la staffetta T.A.M. “titolare”. Nelle gare femminili, vittoria per Chiara Fagioli nel lancio del peso con 7.58 m. e terzo posto nel giavellotto con 28.17 m. (nuovi primati personali); secondo posto per Silvia Verolo, prima frazionista della staffetta T.A.M. 4×100 (dopo aver gareggiato anche nei 100 m.). Vittoria della squadra femminile del Team Atletica Marche nella classifica finale valida per l’assegnazione del 14° Trofeo Comune di Montecassiano.

Risultati XIV° Meeting Comune di Montecassiano – I° Memorial Lorenzo Leonardi

Sergio Fossati Pesaresi

AUGURI FABIOLA

SAMSUNG CSCIn attesa delle prossime gare su pista in regione, durante questa “rinfrescante” pausa estiva, la famiglia dell’Atletica Osimo si è ritrovata sabato 16 agosto, in occasione di un evento extra sportivo: la festa “in rosso” per i 50 anni di Fabiola Dolcini. Il Presidente Adriano Malatini, alcuni dirigenti, tecnici ed atleti si sono uniti agli auguri dei familiari ed amici di Fabiola, per festeggiare una persona speciale della grande famiglia dell’Atletica Osimo. Fabiola è il cuore, l’anima, ma anche il corpo della società, in quanto possiamo dire che ne conosce e ne segue ogni aspetto. La troviamo in palestra, al campo, alle gare (o alla partenza se non può parteciparvi); segue gli aspetti burocratici dell’attività, tiene le pubbliche relazioni. E poi è sempre pronta per un complimento per una gara andata bene, ma al tempo stesso per un momento di conforto a chi invece torna con una delusione. Una vita con la passione per l’atletica leggera e per la società di appartenenza, nonostante gli impegni della famiglia e del lavoro. Importanti e significative le parole pronunciate al momento del taglio della torta: la volontà di proseguire con tenacia e determinazione verso gli obiettivi prefissati, per portare avanti gli ideali in cui si crede, ma con voglia di rimanere un po’ bambini dentro. E adesso puoi soffiare sulle cinquanta candeline: ci dispiace, non si dovrebbe rivelare l’età di una signora, ma in questo caso speciale non potevamo fare diversamente (e poi, le candeline erano cinquanta veramente!). Auguri Fabiola!

Sergio Fossati Pesaresi

BUONI RISULTATI ALL’ASCOLI MEETING PER L’ATLETICA OSIMO

Ultimo appuntamento su pista, prima delle vacanze estive, sabato 26 luglio, al campo scuola di atletica leggera “M. Bracciolani” di Ascoli Piceno, con il tradizionale “Ascoli Meeting” – 25° Memorial R. Jannetti – 21^ Coppa S. Emidio. Previste gare per il settore assoluto e per quello promozionale. Partendo dai più giovani, l’ASD Atletica Osimo schierava negli 80 m. cadette Greta Luchetti, Nicole Pizzichini e Federica Mascolo. Le stesse atlete gareggiavano anche nel salto lungo; miglior risultato, il decimo posto di Greta Luchetti con MANUEL NEMO - SALTO IN LUNGOm. 4.33. Anche per i cadetti Ionut Manolache e Giuseppe Baldinelli, doppio impegno negli 80 m. e nel lungo, dove Manolache otteneva un buon quinto posto con m. 5.11. Per la categoria ragazzi/e erano presenti le atlete Angelica Ghergo e Giulia Tonti e gli atleti Simone Romagnoli, Emanuele Ghergo e Riccardo Lunardi: per loro prevista la gara sui 60 m. piani. Miglior piazzamento, il nono posto di Angelica Ghergo con il tempo di 9.04. Alcune buone prestazioni dagli atleti delle categorie superiori, in pista con la maglia del Team Atletica Marche. Nel salto in lungo secondo posto per Manuel Nemo con il primato personale di m. 6.86; nuovo personale anche per Simon Nguimeya, quinto con 6.71. Terza posizione per Leonardo Malatini nel lancio del peso con m. 11.03; ancora Manuel Nemo con un quarto posto nel lancio del giavellotto, a m. 36.65. Altri atleti della TAM erano schierati nei 100 m. piani: nella gara maschile, Leonardo Malatini, Francesco Cappanera, Andrea Fossati Pesaresi e Simone Sabbatini; nella gara femminile, Caterina Santoni. Nelle classifiche di squadra, Team Atletica Marche in terza posizione nel 25° Memorial R. Jannetti, riservato ai risultati femminili; sesto nella 21^ Coppa S. Emidio, riservata ai risultati maschili. Prossimo impegno su pista nella nostra regione, dopo il Ferragosto, sarà il Meeting Città di Camerino del 23 agosto, a conclusione, nella città ducale, del Raduno Estivo FIDAL Marche. Nell’attesa, potremo consolarci con lo spettacolo offerto dai Campionati Europei di atletica leggera, che si svolgeranno a Zurigo, dal 12 al 17 agosto.

RISULTATI “ASCOLI MEETING”

Sergio Fossati Pesaresi

 

ANCORA UNA FINALE AI CAMPIONATI ITALIANI

PER VALENTINA NATALUCCI

Non finisce di stupirci la “scheggia di Osimo”, Valentina Natalucci, regalandosi, e regalandoci, un’altra finale ai Campionati Italiani Assoluti di atletica leggera, come le era già successo a febbraio agli indoor di Ancona. Questa volta si gareggiava a Rovereto e, a dire la verità, le finali potevano essere due, ma un pizzico di sfortuna non lo ha consentito. Andiamo per ordine. Sabato 19 luglio si correvano i 100 m. piani ed a Valentina toccava la seconda batteria, quella con il maggiore vento contrario (- 1.6). Risultato: 12.05, nono tempo totale e, quindi, prima delle escluse dalla finale, a sei centesimi dalla ottava. E pensare che nella terza batteria, corsa pochi minuti dopo, il vento era + 0.9. Il giorno seguente, i 200 m., con Valentina arrivata quarta nella terza batteria, con il tempo di 24.68: ottavo tempo totale e finale conquistata. Gara emozionante, 29 UN ARRIVO VINCENTEche ha visto trionfare Irene Siragusa (Atletica 2005) su Marzia Caravelli (C.S. Aeronautica Militare) ed ottimo sesto posto (tempo: 24.52) per la velocista della T.A.M. allenata dal tecnico Giorgio Gioacchini, proprio come nella finale di Ancona. E per finire in bellezza la serata, dopo poco più di un’ora dalla finale dei 200 m., la staffetta 4 x 400 del Team Atletica Marche, con la Natalucci in ultima frazione. Entusiasmante il suo recupero sulla diretta rivale, per la terza posizione in batteria, aggiudicata con il tempo di 3.51.84; decimo posto nella classifica finale vinta dall’irraggiungibile staffetta del C.S. Esercito. Esperienza ai Campionati Italiani anche per due giovani atleti osimani, gli juniores Manuel Nemo e Simon Nguimeya, rispettivamente nel salto in alto e nel salto triplo, specialità di cui sono campioni regionali assoluti. L’emozione per una platea così importante e, comunque, la difficoltà del limite di entrata, non hanno consentito a Nemo di superare la prima misura, nella gara vinta a 2.22 dall’anconetano delle Fiamme Gialle Gianmarco Tamberi. Difficoltà anche per Nguimeya che non andava oltre i 14.00 m., ripetuti con precisione millimetrica nella sequenza dei tre salti, intervallati da un nullo, in una gara condizionata dal gran caldo (i salti di qualificazione erano tra le ore 12.00 e le ore 13.00): diciottesima posizione nella classifica totale. Vittoria in finale per l’atleta del C. S. Carabinieri Fabrizio Schembri. Sabato 19 luglio trasferta in Abruzzo per tre allievi osimani della T.A.M. che hanno gareggiato nel “XIV Meeting Nazionale Città di Giulianova – X Memorial Donato Marà – VI Trofeo Edorado Patanè”: Andrea Fossati Pesaresi ha corso i 200 m., arrivando terzo con il tempo di 24.25, ad un solo centesimo dal secondo classificato; Simone Sabbatini impegnato nei 110 m. hs. si è dovuto ritirare per la caduta di un ostacolo, da lui non causata; terzo posto per Caterina Santoni nel salto in lungo con 4.54 m.

RISULTATI CAMPIONATI ITALIANI INDIVIDUALI ASSOLUTI SU PISTA

RISULTATI MEETING NAZIONALE CITTA’ DI GIULIANOVA

Sergio Fossati Pesaresi

POKER DI MEDAGLIE PER GAETANO

SCHIMMENTI AGLI ITALIANI DI PADOVA

“Poker di medaglie per l’atleta Gaetano Schimmenti ai recenti Campionati Italiani Paralimpici FISDIR di Atletica Leggera, che si sono svolti allo stadio Colbachini di Padova il 28 e 29 giugno, con la partecipazione di circa 200 atleti in rappresentanza di 26 società provenienti da tutta l’Italia. Schimmenti, atleta della categoria juniores, nella giornata di sabato 28 part28 SCAN0033ecipava alle finali dei 100 e 200 metri piani della sua categoria, vincendole con dei buonissimi tempi che gli permettevano di entrare anche nelle finali a sei, dei migliori tempi, della categoria assoluta. Domenica 29 giugno il caparbio campione osimano si è tolto la soddisfazione di vincere di nuovo sia i 100 metri, con il tempo di 12,34, sia i 200 m. con il tempo di 25.36. Verrebbe da dire che la velocità parla osimano, se a questi risultati aggiungiamo quelli ottenuti dagli altri atleti dell’ASD Atletica Osimo: su tutti, la straordinaria stagione di Valentina Natalucci, dalla finale nei 60 m. agli Italiani indoor ad Ancona, fino al titolo di campionessa italiana universitaria nei 100 m. a Milano ( e vice campionessa nei 200 m.). E poi il doppio titolo di Campione Italiano sempre di Gaetano Schimmenti nei 60 m. e nei 200 m. indoor ai Campionati Italiani FISPES – FISDIR di Ancona, fino alla medaglia di argento della staffetta 4×100 della T.A.M. ai recenti Campionati Regionali Assoluti, con una formazione praticamente tutta osimana. Grande soddisfazione dello staff tecnico e della dirigenza per questi risultati.” Questo è il commento che ci ha inviato Andrea Renzi, colui che segue con passione e dedizione Gaetano Schimmenti negli allenamenti, dopo i notevoli risultati ottenuti da questo ragazzo.

PAGINA TRATTA DAL SITO FISDIR CON I RISULTATI DI PADOVA

Sergio Fossati Pesaresi

ARGENTO E BRONZO PER LINA FRONTINI AI CAMPIONATI ITALIANI MASTER27 LINA FRONTINI - GIAVELLOTTO - 1

 In attesa dei Campionati Italiani Assoluti di atletica leggera, che si terranno a Rovereto dal 18 al 20 luglio, si sono svolti a Modena, nei giorni 4 – 5 – 6 luglio i Campionati Italiani Master. L’ASD Atletica Osimo è stata ben rappresentata dalla specialista dei lanci Lina Frontini (nella foto, impegnata nel lancio del giavellotto) che è tornata a casa con un bel bottino di medaglie. La due volte campionessa italiana indoor ha conquistato un secondo posto nel lancio del peso, cat. “SF50”, con la misura di m. 9.68 ed un terzo posto nel giavellotto SF50, con m. 22.31. Anche un quinto posto nel lancio del martello con maniglia: lancio di m. 9.08. Buoni risultati anche dal Meeting “Sotto il Conero”, ad Ancona, nella serata del 9 luglio. Vittoria nel salto in alto per Manuel Nemo con m. 1.91 e secondo posto per Simon Nguimeya nel salto triplo con m. 14.20: i due atleti del Team Atletica Marche, recenti campioni regionali, parteciperanno agli Italiani di Rovereto, di cui si parlava in apertura. Primo posto anche nell’alto femminile con Caterina Santoni arrivata a m. 1.50. Terza Debora Baldinelli nei 400 m.; nella stessa gara maschile, terzo e quarto posto per Nicholas Sanseverinati e Matteo Sconocchini. Erano presenti anche alcuni cadetti dell’Atletica Osimo: Giuseppe Baldinelli nei 150 m. e Ionut Manolache nei 150 m. e nei 200 m. hs, dove si è piazzato quinto. Per le cadette, Greta Luchetti e Nicole Pizzichini: doppia gara nei 150 m. e nei 200 hs., distanza quest’ultima dove sono arrivate, rispettivamente, al secondo e terzo posto. Concludiamo con le recenti classifiche del Campionato di Società Assoluto su pista 2014, pubblicate dalla FIDAL: la squadra femminile del Team Atletica Marche ha concluso al 38° posto con 15.897 punti; più indietro la squadra maschile T.A.M, al 63° posto, con 14.881 punti.

RISULTATI CAMPIONATI ITALIANI SU PISTA MASTER

RISULTATI MEETING “SOTTO IL CONERO”

Sergio Fossati Pesaresi

 

AFFERMAZIONI AI CAMPIONATI REGIONALI PER GLI ATLETI OSIMANI DEL TEAM ATLETICA MARCHE

Nuovi successi per gli atleti osimani del Team Atletica Marche che, lo scorso fine settimana, ad Ancona, hanno conquistato il titolo di Campione Regionale. Sabato 28 e domenica 29 giugno al Campo “I. Conti” erano in programma i Campionati Regionali Individuali Assoluti di atletica leggera (validi come 3^ fase regionale dei Campionati di Società) e soltanto il forte vento contrario ha impedito di ottenere anche importanti riscontri cronometrici. Non fa più notizia, ormai, la vittoria della velocista Valentina Natalucci (nella foto, impegnata in uno sprint): per lei tre medaglie d’oro, con le affermazioni nei 100 m. (12.08 in batteria; 12.24 in finale con – 2.6 di vento), nei 200 m. con il tempo di 25.12 (vento di -3.3!) e nella staffetta 4×400 della TAM con le compagne di squadra Sokhona Kebe, Rebecca Capponi e Annalisa Torquati. L’ottimo tempo di 3.54.30 è ampiamente al di sotto del minimo di partecipazione ai Campionati Italiani che si terranno a Rovereto, dal 18 al 20 luglio prossimi. Gli altri titoli dalle pedane dei SAMSUNG CSCsalti: nell’alto Manuel Nemo, categoria juniores, si impone con la misura di m. 1.97, in una gara che ha visto la partecipazione, fuori classifica, di Gianmarco Tamberi (Fiamme Gialle), arrivato a m. 2.25 (nella foto, il podio della premiazione). Nel salto triplo vittoria dello junior Simon Nguimeya con m. 14.69 (primato personale all’aperto); per lo stesso anche un secondo posto nel salto in lungo con il personale di m. 6.67 (nella foto la premiazione del lungo). Medaglia d’argento per Silvia Verolo nei 100 hs. con il tempo di 16.36, in una batteria corsa accanto all’atleta delle Fiamme Oro Enrica Cipolloni (fuori dalla classifica del Campionato). Argento anche per la staffetta “osimana” 4×100 della TAM, con i frazionisti Andrea Fossati Pesaresi, Michele Coppari, Filippo Piermattei e Leonardo Malatini (tempo 44.33). Terzo posto per Caterina Santoni nell’alto con la misura di m. 1.53 e per Francesco Cappanera nel lungo con m. 6.65. Altri buoni piazzamenti con Chiara Fagioli quarta nel giavellotto; Marco Torcianti quarto nel triplo e sesto nel lungo; sesto Enrico Rossi nei 5.000 m.; sesta Debora Baldinelli nei 1.500 m; settimo posto per Filippo Piermattei nei 200 m. con 23.80; ottavo Gianluca Re nel lancio del disco in un’altra gara con la partecipazione di atleti “big” fuori classifica, Giovanni Faloci delle Fiamme Gialle e Nazzareno Di Marco delle Fiamme Oro; nono Nicholas Sanseverinati nei 1.500 m. Altri atleti osimani in gara: Simone Sabbatini e Cristiano Giuseppetti nei 100 e 200; Aldo Strappini nei 400; Matteo Sconocchini e Redon Hamiti nei 1.500. Complessivamente un bottino di dieci medaglie d’oro, su quaranta titoli assegnati, per il Team Atletica Marche, squadra che comprende, oltre all’Atletica Osimo, la Sangiorgese R. Rocchetti e la SACEN Corridonia.

RISULTATI CAMPIONATI REGIONALI ASSOLUTI

Sergio Fossati Pesaresi

 

L’ATLETICA OSIMO PRESENTE AI CAMPIONATI ITALIANI ALLIEVI DI RIETI

25 CAMPIONATI ITALIANI ALLIEVI RIETI - STAFFETTA (21.06.2014) Nella scorsa settimana riflettori puntati sui giovani, protagonisti nella 49^ edizione dei Campionati Italiani Allievi/e di atletica leggera di Rieti. Il 20 – 21 – 22 giugno oltre 1.500 atleti si sono sfidati per l’assegnazione di 36 titoli di campione italiano, all’interno dello Stadio “Raul Guidobaldi”, splendido impianto rinnovato la scorsa stagione in occasione dei Campionati Europei Juniores. Alcuni under 18 dell’ASD Atletica Osimo hanno avuto l’opportunità di confrontarsi con i migliori atleti nazionali, tra i quali i 17 azzurrini qualificati per i prossimi Giochi Olimpici Giovanili che si terranno a Nanchino – Cina, dal 20 al 26 agosto. Hanno iniziato, nel pomeriggio di venerdì, Caterina Santoni con il salto in alto (32° posto complessivo con la misura di 1,47) e Debora Baldinelli con le batterie degli 800 m (37° posto). Nella giornata di sabato Gianluca Re si è fermato nelle qualificazioni del peso, con il lancio di 13.71, per un 15° posto in classifica generale, non molto lontano dal passaggio alla finale. Nel pomeriggio le staffette veloci del Team Atletica Marche, che ricordiamo essere la formazione che riunisce, oltre all’Atletica Osimo, l’Atletica Sangiorgese e la SACEN Corridonia. Gli allievi partivano in prima batteria, con il nostro Andrea Fossati Pesaresi in prima frazione (nella foto, in una fase della gara): il quartetto, completato da Gioele Giachè, Enrico Luciani e Riccardo Natali si piazzava in 25^ posizione, nella classifica complessiva. Prima frazione della staffetta femminile anche per Caterina Santoni, in squadra con Prisca Iommi, Sofia Gismondi e Sokhona Kebe: 31^ posizione finale. La giornata conclusiva, domenica 22 giugno, ha visto scendere in pista Simone Sabbatini nei 110 m. hs (44° posto finale) e la staffetta femminile 4×400, della quale faceva parte, in terza frazione, Debora Baldinelli. La squadra composta anche da Sofia Gismondi, Sokhona Kebe ed Annalisa Torquati si classificava all’ottavo posto complessivo, riuscendo a salire sul podio delle premiazioni. Nel fine settimana si è svolta a Montecassiano la terza prova del Campionato “Cinque Cerchi”, rivolto alle categorie ragazzi/e, unitamente alla fase regionale del Campionato di Società Master. Alcuni piazzamenti interessanti e molti primati personali migliorati per le atlete ed atleti partecipanti. Nella squadra ragazze dell’Atletica Osimo, Angelica Ghergo seconda nei 60 m. hs. e quinta nell’alto; Carolina Giorgi, ottava nei 60 hs. e dodicesima nell’alto; Irene Pesaresi quinta nell’alto; Giulia Tonti seconda nell’alto e quinta nei 60 hs. La staffetta 4×100, composta dalle quattro ragazze, si è piazzata al nono posto. La squadra ragazzi vedeva in pista Emanuele Ghergo, quinto nel peso; Roman Lorenzetti, nono nel peso; Andrea Prifti settimo nei 60 hs e undicesimo nel peso; Simone Romagnoli quarto nel peso e quinto nei 60 hs. Gli stessi atleti sono arrivati quinti con la staffetta 4×100. Per la categoria master Fabrizio Giambra, categoria SM50, che si è cimentato nei 100 e nei 400: un primo posto di categoria, con miglioramento del personale nella distanza breve; terza posizione, sempre di categoria, nel giro di pista.

Risultati Campionati Italiani Individuali su pista Allievi/e

Sergio Fossati Pesaresi

SUCCESSO PER LA DODICESIMA EDIZIONE DEL TROFEO “MARCHE 9,14”

 24 LEONARDO CAPOSTOSTI Si è svolta domenica 15 giugno, al campo di atletica leggera della Vescovara, la dodicesima edizione del “Trofeo Marche 9,14”, manifestazione unica nel suo genere in quanto dedicata alle corse ad ostacoli, organizzata dall’ASD Atletica Osimo ed, in particolare, dal Professore Gino Falcetta. Le cattive previsioni atmosferiche della vigilia non hanno condizionato il successo di questa importante edizione, importante perché ricade nell’anno del cinquantesimo anniversario di fondazione dell’Atletica Osimo. Il risultato più rilevante è arrivato da uno degli atleti più “fedeli” al meeting, Leonardo Capotosti (Fiamme Gialle) che nei 400 m. hs. ha fermato il cronometro a 50.47, miglior prestazione italiana stagionale, non lontano dal record della manifestazione di 50.38, stabilito dallo stesso nel 2013. Sulla distanza più breve dei 110 m. hs., vittoria per il marchigiano del C. S. Carabinieri John Mark Nalocca con 14.30 (14. 25 in batteria). Nella gara juniores, valida anche per l’assegnazione del titolo di campione regionale, ha prevalso Alessandro Faragona (A.S. La Fratellanza) con 15.00. Campione regionale Vittorio Santori della Collection Sambenedettese, con 15.19. Sfortunato l’atleta di casa Manuel Nemo (Team Atletica Marche) che, dopo la buona prova in batteria, ha avuto un problema con l’ultimo ostacolo, in finale. Tra gli allievi, nei 110 hs. vittoria per l’osimano della T.A.M. Simone Sabbatini con il tempo di 15.89; nei 400 hs. primo Nicolò Bellini dell’ASD Aru Terni con 56.61. Nelle gare femminili Gi24 JOHN MARK NALOCCAulia Tessaro delle Fiamme Ore Padova si è aggiudicata i 100 hs. con 13.67; seconda Alessandra Feudatari (Atl Brescia 1950). Nella finale “B” primo posto con il nuovo personale di 15.77 per la junior Silvia Verolo (T.A.M.). La stessa Verolo si è classificata terza nei 400 hs. vinti da Sara Gigli dell’Atletica Recanati. Nella categoria allieve, vittoria in finale nei 100 hs. per Margherita Pettarin del C.U.S. Trieste; terza l’osimana Caterina Santoni della T.A.M. che ha vinto i 400 hs. di categoria. Alle corse ad ostacoli, che come si diceva rendono unico questo meeting, è affiancata la gara dei 100 m. piani, che da sempre cattura l’interesse del pubblico ed assicura emozioni. La gara maschile è stata vinta dall’intramontabile Maurizio Checcucci (Fiamme Oro Padova), primatista italiano della 4×100 nel 2010, con il tempo di 10.79. In pista, su questa distanza, alcuni atleti osimani della T.A.M.: Filippo Piermattei, sesto in finale con 11.54, Francesco Cappanera secondo in finale “B” con il personale di 11.57, Andrea Fossati Pesaresi (nuovo personale a 11.91), Michele Coppari e Cristiano Giuseppetti. Nei 100 m. donne sfida tra la nostra Valentina Natalucci (T.A.M.), fresca campionessa nazionale universitaria e Martina Giovanetti del G. S. Forestale. Vittoria in finale per quest’ultima con 12.06, un centesimo meglio della Natalucci. Nelle classifiche a squadre, valide per l’assegnazione del Trofeo Marche 9,14, doppia vittoria, sia maschile che femminile, per il Team Atletica Marche, la formazione che riunisce l’Atletica Sangiorgese, la Sacen Corridonia e l’Atletica Osimo. Un premio speciale è andato a Leonardo Capotosti, John Mark Nalocca ed Alessandra Feudatari, in quanto atleti con più partecipazioni al meeting. Sono intervenuti il nuovo Sindaco del Comune di Osimo, Simone Pugnaloni, in una delle sue prime uscite ufficiali ed il Presidente del Comitato Regionale FIDAL Marche Giuseppe Scorzoso. Il Sindaco, nel complimentarsi con l’Atletica Osimo per l’organizzazione di una gara così importante, manifestava l’attenzione che l’Amministrazione Comunale avrà per lo sport in genere, che dovrà coinvolgere i più piccoli a partire dalle Scuole Primarie. Nella mattinata, sempre nello stesso impianto, si è tenuto il 10° Meeting Giovanile “Città di Osimo”, riservato alle categorie ragazzi/e – cadetti/e, con la speciale formula della combinata tra distanze piane e ad ostacoli. La squadra dei ragazzi dell’Atletica Osimo era composta da Roman Lorenzetti, Simone Romagnoli, Andrea Prifti, Alessandro Colonnini, Emanuele Ghergo e Alessandro Cito; per le ragazze Giulia Tonti, Angelica Ghergo, Irene Pesaresi e Carolina Giorgi. Nella categoria cadetti Ionut Manolache; per le cadette Ottavia Giorgi, Federica Mascolo e Greta Luchetti. Nelle classifiche combinate di società, Grand Prix velocità – ostacoli, secondo posto per l’Atletica Osimo tra le cadette, terzo posto nella categoria ragazzi e ragazze. Vittoria finale per l’Atletica Sangiorgese Renato Rocchetti. Un breve cenno ad un meeting della scorsa settimana, il “Memorial Luigi Serresi”, in programma l’11 giugno al campo I. Conti di Ancona. Da segnalare la vittoria dello junior Manuel Nemo (T.A.M.) nel salto in alto con la misura di 2.04 m. Nell’ambito del meeting, “5° Memorial Franco Consoli”, per la società con punteggio maggiore nel salto in alto; classifica vinta dal Team Atletica Marche. Nella stessa riunione vittoria netta per Gaetano Schimmenti, con 12.31, nei 100 m. paralimpici.

RISULTATI 12° TROFEO MARCHE 9’14

Risultati 10° Meeting Giovanile CITTA’ DI OSIMO

Risultati Memorial Luigi Serresi – Ancona

Sergio Fossati Pesaresi

LE EMOZIONI DELL’OLIMPICO PER I GIOVANI DELL’ATLETICA OSIMO

23 GOLDEN GALA 2014 Per il secondo anno consecutivo l’ASD Atletica Osimo ha organizzato la trasferta per Roma in occasione del “Golden Gala Pietro Mennea” del 5 giugno, tappa italiana della Diamond League di atletica leggera. Ed anche quest’anno ha aderito all’invito degli organizzatori, rivolto ai Comuni d’Italia, per la partecipazione al “Palio dei Comuni”, una staffetta “12 x 200” che si svolge nel primo pomeriggio, in attesa della scesa in pista dei campioni. Dodici ragazze e ragazzi, nati negli anni 2000 – 2001 – 2002 hanno rappresentato il Comune di Osimo, sfidando altre 160 squadre provenienti dall’intera nazione: Angelica Ghergo, Roman Lorenzetti, Irene Pesaresi, Ionut Manolache (assente, è stato sostituito all’ultimo momento), Giulia Tonti, Simone Romagnoli, Nicole Pizzichini, Alessandro Colonnini, Giuseppe Baldinelli, Carolina Giorgi, Aurora Ghergo, Emanuele Ghergo. L’emozione di trovarsi sulla pista dello Stadio Olimpico ha lasciato presto spazio all’emozione della sfida: i nostri atleti hanno dimostrato di tenere molto alla gara, sicuramente caricati dall’entusiasmo dell’istruttore Luca che li ha accompagnati in campo. E sentire lo speaker dello stadio pronunciare il nome di “Osimo”, in lotta per le prime posizioni, ha procurato un’ulteriore emozione. “Li vedevi che non mollavano, che ci tenevano a non perdere la posizione conquistata”, è stato il commento dell’altro accompagnatore, il dirigente Sergio. Per la cronaca, la squadra di Osimo ha corso in 10^ batteria, arrivando al quinto posto con il tempo di 6’18”4, classificandosi intorno alla 45^ posizione. E dopo la gara, tutti sulle gradinate a ricevere i meritati complimenti dei genitori e degli altri componenti della comitiva, in attesa di assistere, in serata, ad un altro spettacolo, quello offerto dai campioni di questo splendido sport. Nel fine settimana, l’impegno più importante che ha coinvolto l’ASD Atletica Osimo è stata la partecipazione ai Campionati Italiani Juniores – Promesse di Torino. Tre rappresentanti della categoria juniores (del Team Atletica Marche) avevano conquistato il diritto di partecipare: Manuel Nemo nel salto in alto, Simon Nguimeya nel salto triplo e Silvia Verolo nei 100 m. hs. Miglior risultato per Nemo, settimo (2.00 m. in finale; 1.98 in qualificazione); ottavo posto per Nguimeya (14.44 in finale; 14.65 in qualificazione); quindicesima Verolo con il tempo di 16.27. L’orario delle gare, il gran caldo e la formula organizzativa in genere, non hanno certo favorito gli atleti partecipanti ed i risultati ne hanno risentito, in negativo. Altro appuntamento di rilievo, il “Brixia Meeting”, incontro per rappresentative tenuto a Bressanone: tra i convocati in squadra, anche gli osimani della TAM Gianluca Re, quattordicesimo nel lancio del peso (12.42), Caterina Santoni, quattordicesima nell’alto (1.47) e Debora Baldinelli, quindicesima negli 800 m. (2.30.23). Avvicinandoci a casa, domenica pomeriggio lo stadio Comunale di Castelfidardo ha ospitato la 2^ prova del Campionato Regionale “5 Cerchi”, riservato alla categoria ragazzi/e. Alcuni “reduci” dal Golden Gala, gli iscritti dell’Atletica Osimo: Alessandro Colonnini nei 60 e nel vortex; Angelica Ghergo nel lungo e nel vortex; Emanuele Ghergo nei 60 e nell’alto; Carolina Giorgi nei 1.000 m. e nel vortex; Simone Romagnoli nel vortex e nell’alto; Giulia Tonti nei 1.000 m e nel vortex. Da segnalare il quarto posto di Giulia nel vortex, il sesto posto di Angelica nel lungo ed il sesto posto di Emanuele nell’alto.

Risultati Palio dei Comuni

Risultati Campionati Italiani Juniores – Promesse TORINO

Risultati BRIXIA Meeting

Risultati 2^ prova Campionato Regionale 5 Cerchi CASTELFIDARDO

Sergio Fossati Pesaresi

MANUEL NEMO AI CAMPIONATI ITALIANI DI PROVE MULTIPLE

22 12384 Molte sono state le manifestazioni che hanno impegnato l’ASD ATLETICA OSIMO nella scorsa settimana, anche fuori dai confini regionali. Tra queste, alcune di carattere nazionale come i Campionati Italiani di Prove Multiple Juniores e Promesse, organizzati a Lana d’Adige (BZ) il 31 maggio e l’1 giugno, ai quali ha partecipato Manuel Nemo, categoria juniores, in gara per il Team Atletica Marche. Non sono bastati alcuni miglioramenti dei primati personali, la vittoria nel salto in alto con 2.02 m., il secondo posto nei 110 m. hs., il terzo nel salto in lungo per arrivare in zona medaglia. L’alto numero di partecipanti e l’alto livello della competizione, hanno portato un buon sesto posto finale, con 6.062 punti. Nel dettaglio: 12.07 nei 100 m.; 54.41 nei 400 m.; 2,02 m. nel salto in alto, 6,58 m. nel lungo; 10,91 m. nel peso (personale); 3,50 m. nell’asta; 4.54.54 nei 1.500 m. (personale); 29,14 m. nel disco (personale); 35,58 m. nel giavellotto; 15.21 nei 110 m. hs. Restando fuori regione, domenica 1 giugno alcuni atleti hanno raggiunto lo Stadio Adriatico di Pescara, anche alla ricerca del minimo per la partecipazione ai Campionati Italiani di categoria. Terzo posto per Andrea Beccacece nei 400 hs. con il nuovo personale di 57.86; sarebbero primati personali anche i tempi di Filippo Piermattei e Michele Coppari nei 200 m., rispettivamente con 23.09 e 23.72, purtroppo condizionati dal vento oltre la norma. Obiettivo del minimo per gli Italiani raggiunto invece, il sabato precedente, a Macerata, da Simone Sabbatini che ha centrato al centesimo il tempo richiesto di 15.84 nei 110 m. hs. allievi. Nella stessa riunione hanno gareggiato i lanciatori Gianluca Re (primo e secondo posto nel disco e peso allievi), Cristian Saracchini (primo nel disco promesse), Alessio Tiffi Magi (secondo nel disco juniores), Chiara Fagioli (seconda nel giavellotto allieve). Sabato pomeriggio era in programma anche la gara giovanile “4° Trofeo Extra”, disputata a Filottrano. Per l’Atletica Osimo Angelica Ghergo ha conquistato il secondo posto tra le ragazze nei 2.000 mt previsti; per la stessa categoria Roman Lorenzetti, Riccardo Lunardi e Giulia Tonti. Anche alcuni esordienti hanno preso parte alla competizione, sulla distanza di 500 m. Per gli anni 2003–2004 Emanuele Fiorella, Dennis Mengoni, Sara Baldinelli, Benedetta Saracchini, Tatiana Graciotti, Leonardo Massaccesi; per gli anni 2005-2006 Enea Simonetti e Giulia Magi; per gli anni 2007-2008 Letizia Tonti e Lorenzo Le Moglie. Ed è molto recente il risultato dei tre atleti impegnati al XXII° Memorial Claudia Cavulli – Meeting Nazionale di atletica leggera, che si è svolto allo Stadio Comunale di Imola mercoledì 4 giugno. Nei 100 m. Andrea Fossati Pesaresi ha vinto la 5^ serie con il nuovo personale di 11.94; nella stessa batteria il compagno di squadra della TAM Cristiano Giuseppetti ed anche per lui personale migliorato a 12.29. Il terzo atleta TAM, Aldo Strappini, impegnato sui 400 m.

Risultati Campionati Italiani Individuali Juniores – Promesse Prove Multiple LANA D’ADIGE

Risultati Manifestazione Regionale Open  PESCARA

Risultati Gara di fine maggio – MACERATA

Risultati Meeting Nazionale – Memorial Cavulli IMOLA

Sergio Fossati Pesaresi

TITOLO NAZIONALE UNIVERSITARIO PER VALENTINA NATALUCCI

Sensazionale! Strepitoso! Possono essere soltanto alcuni degli aggettivi per il risultato che lo scorso 23 maggio è arrivato da Milano, dove all’Arena Civica erano in svolgimento i Campionati Nazionali Universitari. La “scheggia di Osimo” Valentina Natalucci è campionessa italiana dei 100 m.! Dopo la batteria corsa in 11.97, record personale, per la prima volta sotto i 12 secondi, l’atleta allenata da Giorgio Gioacchini ed in forza al Team Atletica Marche (in gara per il CUS Urbino), si migliorava nella finale, vinta con il te21 CAMPIONATI ITALIANI UNIVERSITARI (23.05.2014)mpo di 11.89 (ma con vento di + 2.2, oltre il consentito). E per alcuni centesimi non riusciva una clamorosa doppietta, quando nella giornata successiva Valentina conquistava l’argento nella gara dei 200 m., con tempo di 24.80. Dopo il sesto posto in finale nei 60 m. agli Assoluti indoor ad Ancona ed i continui miglioramenti dei record personali, questo risultato sia di buon auspicio per i prossimi Campionati Italiani, in programma nel mese di luglio. Al ritorno, calorosa accoglienza delle compagne e compagni di allenamento nell’impianto della Vescovara e doveroso brindisi per la campionessa italiana. Altri buoni risultati sono arrivati da fuori regione, nel passato week end. Al “4° Trofeo Città di Caorle” (VE), meeting per rappresentative regionali under 20 (categoria juniores) di domenica 25 maggio, l’osimano Manuel Nemo è arrivato secondo nel salto in alto con la misura di m. 1.98 (a 3 cm. dall’oro). Nel salto triplo quinto Simon Nguimeya con 14.47 (record personale all’aperto); settima la staffetta 4×100 con Nemo in quartetto; dodicesimi gli ostacolisti Andrea Beccacece (400 m. hs.) e Silvia Verolo (100 m. hs.). Settimo posto in classifica generale per le Marche. Allo stadio Helvia Recina di Macerata, sabato 24 e domenica 25 maggio, si è svolta la prima prova del Campionato “5 Cerchi” per la categoria ragazzi/e ed il recupero della prima giornata dei Campionati di Società allievi/e – cadetti/e, già rinviato per il maltempo. Per la categoria più giovane erano in gara i ragazzi Simone Romagnoli, Giorgio Ripesi, Roman Lorenzetti quarto nei 60 m. hs., Riccardo Lunardi, Ghergo Emanuele e le ragazze Giulia Tonti terza nei 60 m. hs. e sesta nel salto in alto, Angelica Ghergo quinta nei 1.000 m. con il tempo di 3.25.28, nuovo record sociale per l’Atletica Osimo, Rachele Ghergo, anche per lei record sociale nella marcia 2.000 m. (tempo: 13.55.86), Carolina Giorgi, Francesca Romana Innocenzi. Anche alcuni allieve ed allievi osimani, che gareggiano per il Team Atletica Marche, erano presenti a Macerata. Buoni i risultati ottenuti. Primo posto per Debora Baldinelli nei 1.500 m., seconda Caterina Santoni nei 100 m. hs. e nel salto in alto, secondo posto anche per Simone Sabbatini nei 110 m. hs., quinto Gianluca Re nel lancio del giavellotto, sesto Andrea Fossati Pesaresi nei 100 m. Prima la staffetta 4×100 TAM, con Fossati in ultima frazione.

Sergio Fossati Pesaresi

ALTRI TITOLI REGIONALI PER L’ATLETICA OSIMO

 Altri titoli regionali per l’Atletica Osimo, arrivati dalla pista di Fermo dove sabato 17 e domenica 18 maggio erano in programma i Campionati Regionali Individuali categorie juniores e promesse – seconda prova dei Campionati di Società assoluti e seconda prova Campionati di Società cadetti/e. Doppietta per la promessa Leonardo Malatini (anno 1993) nei 110 20 CAMPIONI REGIONALI JUNIORES - PROMESSE 2014m. hs e nel lancio del giavellotto; affermazioni per gli juniores Andrea Beccacece nei 400 m. hs., Manuel Nemo nel salto in alto e Silvia Verolo nei 100 m. hs. (tutti dell’anno 1995). Come più volte ricordato, gli atleti indossano la maglia della TAM (Team Atletica Marche), formazione che quest’anno riunisce le squadre di Porto San Giorgio, Osimo e Corridonia, dopo il distacco di San Benedetto del Tronto. Per i tre juniores osimani l’ulteriore soddisfazione di essere stati convocati dal Settore Tecnico Regionale nella rappresentativa che parteciperà domenica 25 maggio al “4° Trofeo Città di Caorle”, incontro per rappresentative nazionali e regionali under 20; con loro anche il triplista Simon Nguimeya Tsopmo. Tornando ai risultati di Fermo, altre vittorie per la velocista Valentina Natalucci che nei 100 m. ferma il cronometro a 12.05, stesso risultato della settimana precedente, ad un solo centesimo dal minimo “A” per la partecipazione ai Campionati Italiani Assoluti. Purtroppo, la sfortuna di aver avuto il vento contrario durante il turno di gara, sia nei 100 m. che nei 200 m.,vinti anche questi dalla “scheggia di Osimo”. Gli altri osimani in gara erano Filippo Piermattei, Michele Falcetta e Michele Coppari nelle corse veloci, Enrico Rossi, Nicholas Sanseverinati, Matteo Sconocchini e Redon Hamiti nei 1.500 m., Cristian Saracchini, Davide Baldinelli, Alessio Tiffi Magi e Gianluca Re nei lanci. Nelle gare femminili: Debora Baldinelli negli 800 m., Chiara Fagioli nel giavellotto, Caterina Santoni nell’alto. Quest’ultima, il lunedì successivo, sempre a Fermo, avrebbe migliorato il suo personale saltando 1.60, durante la finale regionale dei Campionati Studenteschi. Per il Campionato di Società cadetti/e, la partecipazione per l’Atletica Osimo di Ionut Manolache (80 m. e lungo), Alessio Tonti (peso e martello), Silvia Riderelli Belli (80 m. e 80 hs., dove è arrivata seconda), Greta Luchetti (asta e triplo), Nicole Pizzichini (lungo), Federica Mascolo (lungo e giavellotto, dove si è classificata al secondo posto). Domenica 18, al campo di atletica della “Vescovara”, mattina dedicata ai più piccoli con “ESO INSIEME”, manifestazione riservata agli esordienti (anni 2003 – 2007) organizzata dall’Atletica Osimo e diretta da Fabiola Dolcini, che ha voluto ringraziare per la partecipazione gli atleti di casa, oltre 50 ragazzine e ragazzini, e naturalmente i loro genitori, chi ha collaborato nella preparazione delle gare e, perché no, anche nella preparazione della merenda offerta agli intervenuti. Si diceva del gran numero di esordienti dell’Atletica Osimo, affiancati dai piccoli campioncini della Stamura Ancona, dello Sport DLF Ancona, dell’Atletica Sangiorgese e della SACEN Corridonia. Gare di 50 m. piani e salto in lungo per i più piccoli; 50 m. hs., lancio del vortex e lungo per gli altri. Premiazione con medaglia ricordo per tutti, in una giornata dove non era importante il risultato, ma lo spirito sportivo vissuto e le emozioni provate.

Sergio Fossati Pesaresi

SUCCESSI PER VALENTINA NATALUCCI E MANUEL NEMO AI CAMPIONATI DI SOCIETA’ ASSOLUTI DI MACERATA

SAMSUNG CSCPrima fase regionale del Campionato di Società assoluto, sabato 10 e domenica 11 maggio allo Stadio “Helvia Recina” di Macerata. Atlete ed atleti osimani dell’ASD Atletica Osimo, confluiti nel Team Atletica Marche, unitamente ai loro colleghi dell’Atletica Sangiorgese e della Sacen Corridonia, hanno gareggiato alla ricerca di punti per la propria squadra, ma anche della prestazione “minima” per la partecipazione ai Campionati Italiani di categoria. Il risultato più brillante è stato ottenuto dalla sprinter Valentina Natalucci, che si conferma anche all’aperto, dopo la strepitosa stagione indoor. Un doppio successo nei 100 m., nella prima giornata, con il nuovo personale di 12.05, e nei 200 m., nella seconda giornata, con altro primato personale a 24.68; in entrambi i casi a pochissimi centesimi dal “minimo A” per gli Italiani Individuali. Un’altra vittoria è stata centrata nel salto in alto maschile, con Manuel Nemo arrivato a quota 2.00 m., misura che vale ampiamente la partecipazione agli Italiani Juniores (“minimo” peraltro già superato dall’atleta in altre occasioni). Restando al salto in alto, in campo femminile, nella gara che ha visto la vittoria di Enrica Cipolloni del Gruppo Sportivo Fiamme Oro Padova, in gara però per la squadra di provenienza, il Team Atletica Marche, la nostra allieva Caterina Santoni è giunta quarta con il personale di 1.57 m. ed ha raggiunto il “minimo” richiesto per gli Italiani Allievi. Obiettivo centrato anche dal triplista Simon Nguimeya, categoria juniores, secondo con 14.27 m. e dall’allieva Debora Baldinelli, seconda negli 800 m. con 2.22.39 e terza nei 1.500 m. con 5.06.74. Altri piazzamenti importanti con Silvia Verolo, terza nei 100 m. hs. con il tempo di 16.21; con le staffette 4 x 100 “A” femminile e 4 x 400 femminile, entrambe seconde, dove erano presenti rispettivamente Valentina Natalucci e Debora Baldinelli; con Manuel Nemo terzo nei 110 m. hs (tempo 16.19); con Andrea Beccacece e Francesco Cappanera, quarti nei 400 m. hs e nel salto in lungo. Quarta anche la staffetta maschile 4 x 400 con Leonardo Malatini, Andrea Beccacece e Nicholas Sanseverinati; quinta la staffetta juniores TAM 4 x 100, quasi interamente osimana (Francesco Cappanera, Manuel Nemo e Andrea Beccacece); quinto Leonardo Malatini nei 110 m. hs. La classifica parziale, dopo questa prima fase, vede al comando tra gli uomini l’Atletica Avis Macerata, davanti alla Collection Sambenedettese e al Team Atletica Marche; squadra quest’ultima che guida la classifica femminile davanti a Macerata e Fermo.

Sergio Fossati Pesaresi

CAMPIONATI DI SOCIETA’ ALLIEVI/E E CADETTI/E PER L’ATLETICA OSIMO

18 Marche_Offida2014E’ tempo di Campionati di Società per l’atletica leggera. Hanno iniziato gli allievi/e ed i cadetti/e, o meglio, avrebbero dovuto farlo nel pomeriggio di sabato 3 maggio, a Macerata: è stata disputata soltanto la gara di marcia allievi/e, dove tra l’altro l’atleta Giacomo Brandi (Sport Atletica Fermo) ha conquistato il nuovo record regionale sulla distanza di 5.000 m. Le altre gare in programma sono state annullate a causa delle abbondanti piogge che hanno interessato la nostra Regione, causando i danni che purtroppo tutti conosciamo. Domenica 4 maggio è stata regolarmente effettuata la seconda giornata di gare. Per gli allievi di casa nostra, in pista con la maglia del Team Atletica Marche, vittoria per Gianluca Re nel lancio del peso con m. 13.02; quarto posto per Simone Sabbatini nei 400 m. hs., giunto poi terzo nella staffetta TAM 4 x 400. Tra le allieve, terzo e quinto posto per Chiara Fagioli, rispettivamente nel lancio del giavellotto e nel lancio del disco; terza Caterina Santoni con la staffetta TAM 4 x 400. Nella categoria più giovane dei cadetti/e, per l’ASD Atletica Osimo, miglior piazzamento per Nicole Pizzichini terza nei 1.200 m. siepi, quarta Silvia Riderelli Belli negli 80 m. hs., quinta Greta Luchetti nel salto con l’asta. Nelle gare maschili Ionut Manolache nei 300 m., Denny Sanseverinati nei 1.200 m. siepi, dove è arrivato al quarto posto ed Alessio Tonti, quinto nel lancio del martello. Facciamo un passo indietro e torniamo al giorno 1 maggio, quando ad Offida si è tenuto l’incontro di corsa su strada per rappresentative, riservato alle categorie ragazzi/e – cadetti/e, “1° Trofeo Croce Santa”. Per l’Atletica Osimo erano state convocate Angelica Ghergo nei 1.500 m. ragazze e Fabiola Dolcini come tecnico accompagnatore. Ottava all’arrivo la nostra rappresentante; secondo posto per la regione Marche, tra il Lazio arrivato primo e l’Abruzzo terzo. Molto buona, comunque, l’impressione destata da questa manifestazione, per la sua organizzazione e la località di svolgimento (nella foto, la rappresentativa Marche: foto Iesari – FIDAL Marche) . Nello stesso giorno a Palmanova (UD) ha gareggiato per la TAM, il nostro maestro di musica, violinista affermato in campo internazionale, Cristiano Giuseppetti che nell’ambito del “Meeting Nazionale Città di Palmanova” ha corso 100 m. e 200 m. con discreti risultati ed un primato personale sulla distanza più lunga.

Sergio Fossati Pesaresi

PROVE MULTIPLE E CAMPIONATI FISDIR ALLA VESCOVARA

17 SQUADRA CADETTE (LUCHETTI - GIORGI - PIZZICHINI - MASCOLO) CON ALLENATORE (GALASSI) Lo scorso fine settimana il campo di atletica leggera della “Vescovara” di Osimo ha ospitato i Campionati Regionali FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale) – FISPES (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali) ed i Campionati Regionali di Prove Multiple (validi come Campionati Individuali per le categorie senior – promesse – junior ed allievi/e e come Campionati di Società per le categorie allievi/e – cadetti/e), organizzati dal’ASD Atletica Osimo. Purtroppo è stata una due giorni condizionata dal maltempo di domenica 27 aprile, quando la pioggia non ha praticamente mai smesso di cadere. Questo ha portato all’annullamento delle gare FISPES; le prove multiple, invece, sono state comunque terminate. Queste erano iniziate nel pomeriggio di sabato 26, unitamente alle gare FISDIR. E’ stata veramente una bella giornata di sport, con gli atleti delle categorie FISDIR che hanno emozionato chi era ad assistere alle competizioni. Numerosi gli atleti intervenuti, con la folta rappresentanza dell’Anthropos Civitanova Marche, che si sono battuti nelle corse veloci, nel mezzofondo, nei salti, nei lanci e nelle staffette. Numerose le medaglie conquistate, con momenti di commozione alle premiazioni. Doppia affermazione per l’atleta di casa dell’ASD Atletica Osimo, il velocista Gaetano Schimmenti, che forte del suo recente doppio titolo italiano indoor, ha vinto sia i 100 m. che i 200 m. Ed affermazioni e piazzamenti sono arrivati anche dalle “sofferte” prove multiple: primo Manuel Nemo nel decathlon assoluto – juniores con 5910 punti; primo Leonardo Malatini nel decathlon categoria promesse con 5479 punti; seconda Silvia Verolo nell’eptathlon juniores con 3176 punti; terza Caterina Santoni nell’eptathlon allieve con 3106 punti; sesto Simone Sabbatini nel decathlon allievi con 4205 punti. Ritirato dopo la gara dei 100 m. Andrea Fossati Pesaresi per un problema fisico. Come si diceva all’inizio, i risultati conseguiti erano validi per l’assegnazione del titolo di Campione Regionale. Campionato di Società, invece, per la categoria giovanile dei cadetti/e; per l’Atletica Osimo era presente la squadra femminile composta da Greta Luchetti, Nicole Pizzichini, Federica Mascolo e Ottavia Giorgi, classificate rispettivamente al terzo, quarto, settimo ed ottavo posto nel pentathlon. La manifestazione è stata arricchita dalla presenza dell’atleta marchigiana Enrica Cipolloni, del Gruppo Sportivo Fiamme Oro Padova, che nel pomeriggio di sabato ha ottenuto la misura di m. 1.84 nel salto in alto, uguagliando il suo primato personale all’aperto, realizzando, come ricordava lo speaker Gino Falcetta, il miglior salto femminile per l’impianto osimano.

Sergio Fossati Pesaresi

ATLETICA LEGGERA: CAMPIONATI REGIONALI FISDIR – FISPES E DI PROVE MULTIPLE ALLA “VESCOVARA”

16 a Il prossimo impegno su pista per l’atletica leggera marchigiana vedrà l’ASD Atletica Osimo protagonista come società organizzatrice di una due giorni di gare presso l’impianto della “Vescovara”, dove sabato 26 e domenica 27 aprile saranno ospitati i Campionati Regionali FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale) – FISPES (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali) ed i Campionati Regionali di Prove Multiple (validi come Campionati Individuali per le categorie senior – prome16 bsse – junior ed allievi/e e come Campionati di Società per le categorie allievi/e – cadetti/e). Sarà l’occasione per vedere molte delle specialità dell’atletica leggera: corse veloci, ad ostacoli, mezzofondo, salti e lanci, con i migliori atleti del settore. Lo scorso anno, nello stesso impianto, gli atleti di casa si sono fatti onore, vincendo tre titoli regionali: Leonardo Malatini nel decathlon categoria assoluta-promesse, Manuel Nemo nel decathlon juniores, Silvia Verolo nell’eptathlon juniores. Notevoli sono stati anche i risultati conseguiti dagli atleti FISDIR dell’ASD Atletica Osimo negli ultimi periodi. Nella stagione 2013 Gaetano Schimmenti si è laureato Campione Italiano indoor nei 60 m. ad Ancona e Cam16 cpione Italiano outdoor nei 200 m. a Pescara, dove ha anche ottenuto un secondo posto nei 100 m. Edoardo Sopranzi ha partecipato agli Italiani Indoor di Ancona, gareggiando nel lancio del peso e nel salto in lungo, con brillanti piazzamenti, considerando la giovane età: terzo e quarto posto. Nell’anno in corso, conferma per Gaetano Schimmenti ai Campionati Italiani indoor di Ancona, con una doppia vittoria nei 60 m. e nei 200 m. E’ di pochi giorni fa il riconoscimento attribuito a questo atleta dall’Amministrazione Comunale di Osimo, che lo aveva già premiato con l’Apollino d’Oro nel gennaio scorso. Vorremmo chiudere con le parole sullo sport “paralimpico” di Nelio Piermattei, Consigliere Federale FISDIR: “ Lo sport è universalmente riconosciuto come elemento essenziale nello sviluppo dell’individuo e della persona. Per i ragazzi e ragazze diversamente abili esso rappresenta un fattore ancor più importante nell’ottica del recupero della persona con disabilità (fisica, visiva sensoriale, intellettiva e relazionale), nonché un elemento dagli importanti risvolti sociali che assume contorni terapeutici, relazionali, comunicazionali, ec16 dc. La possibilità di accedere allo sport è un diritto, praticarlo comporta sacrifici ed al contempo, se vissuto con il giusto spirito, è un piacere. Ciò ancor di più per le persone con disabilità; per esse può rappresentare anche un momento di “rinascita”, di espressione di abilità non altrimenti esprimibili, di rafforzamento della fiducia in se stessi che aiuta a superare le difficoltà della vita quotidiana. Per questo le istituzioni e la società in genere (ognuno di noi, nel proprio piccolo) devono sentirsi impegnati nella promozione dello sport e nell’obiettivo di consentirne la pratica a chiunque ne abbia il desiderio, diversamente abile e non, perché lo sport è per tutti!”

Sergio Fossati Pesaresi

L’ATLETICA OSIMO A FERMO E PORTO S. ELPIDIO PER I CAMPIONATI DI SOCIETA’ DI STAFFETTE

15 IMG_0483Come di consueto, uno dei primi impegni della stagione all’aperto per l’atletica leggera è dedicato alle staffette, con i Campionati di Società che si sono volti nello scorso fine settimana. L’impianto di Fermo ha ospitato sabato 12 aprile le categorie agonistiche; l’ASD Atletica Osimo ha schierato i suoi atleti nelle staffette del Team Atletica Marche. Due formazioni nella 4 x 100 uomini: nella prima gli osimani Francesco Cappanera, Manuel Nemo e Andrea Beccacece, giunta quarta con il tempo di 45.18; nella seconda Leonardo Malatini, Matteo Sconocchini e Filippo Piermattei, sesta con 45.94. Anche nella 4 x 400 due staffette con prevalenza di atleti osimani. Ancora quarto posto per la squadra con Andrea Beccacece, Nemo Manuel e Nicholas Sanseverinati (tempo 3.37.44); quinta l’altra squadra con Leonardo Malatini, Matteo Sconocchini, Redon Hamiti e Enrico Rossi (3.45.51). Successo per la 4 x 100 donne che aveva nel quartetto le nostre Silvia Verolo e Valentina Natalucci (tempo: 50.15); secondo posto per la 4 x 400 con Giuditta Baldinelli e Valentina Natalucci (4.17.59). Molto buone le prestazioni della categoria allievi/e. Nella 4 x 100 maschile, seconda la staffetta TAM con l’osimano Andrea Fossati Pesaresi (45.67), veramente ad un soffio dal primo posto; quinta l’altra formazione con Simone Sabbatini (47.21). Lo stesso Sabbatini presente anche nella 4 x 400 arrivata seconda (3.39.61). Doppio successo, invece, per le allieve, dove erano al via rispettivamente, nella 4 x 100 Caterina Santoni (tempo: 51.19) e nella 4 x 400 Debora Baldinelli (4.08.73). Nelle classifiche a squadre, terzo posto per gli uomini dietro San Benedetto e Fermo; primo posto per le donne, davanti a Fermo ed Ancona. Nel pomeriggio di domenica 13 aprile, a Porto Sant’Elpidio, staffette per le categorie giovanili. Il piazzamento migliore è stato ottenuto dalla 4 x 100 ragazze con Francesca Migliozzi, Maira Alejandra Graciotti Frontini, Giulia Tonti e Angelica Ghergo, quinta con il tempo di 58.0; stessa posizione di arrivo per lo stesso quartetto anche nella staffetta “svedese” (100 m. – 200 m. – 300 m. – 400 m.), con il tempo di 2.46.4. La seconda formazione ragazze con Francesca Romana Innocenzi, Irene Pesaresi, Angie Graciotti e Carolina Giorgi è arrivata ventesima nella 4 x 100 e sedicesima nella “svedese”. Tra i ragazzi, il quartetto con Giorgio Ripesi, Alessandro Colonnini, Tommaso Persiani e Simone Romagnoli, undicesimo all’arrivo sia nella 4 x 100 che nella “svedese”. Nella categoria superiore dei cadetti/e, ottavo posto per la 4 x 100 femminile con Aurora Ghergo, Ottavia Giorgi, Greta Luchetti e Simona Mengani (tempo: 57.3); settimo posto per la 4 x 100 maschile con Federico Graciotti, Ionut Manolache, Abdelkader Mourchid e Alessandro Niro (53.9); nono posto per la staffetta “svedese” (200 m. – 400 m. – 600 m. – 800 m.) composta da Giuseppe Baldinelli, Federico Graciotti, Ionut Manolache e Denny Sanseverinati (tempo: 5.57.0). E, dopo la pausa coincidente con le vacanze pasquali, si torna in pista nell’impianto di casa, in quanto al campo di atletica della “Vescovara” sono in programma, sabato 26 e domenica 27, i Campionati Regionali FISDIR – FISPES ed i Campionati Regionali di prove multiple. Nel frattempo i migliori auguri di una Serena Pasqua dall’ASD Atletica Osimo.

Sergio Fossati Pesaresi

ATLETICA OSIMO: LINA FRONTINI SECONDA AI CAMPIONATI ITALIANI LANCI

 14 SCAN0005-1Lo scorso fine settimana è ripartita ufficialmente la stagione su pista dell’atletica leggera marchigiana, con il “19° Trofeo Città di Fermo”, tradizionale appuntamento di apertura che si è tenuto domenica 6 aprile, in una giornata decisamente primaverile. L’ASD Atletica Osimo ha partecipato con alcuni atleti delle categorie agonistiche, in gara con la maglia del Team Atletica Marche, alle competizioni del pomeriggio. Alcuni risultati interessanti, tenendo conto che queste gare arrivano abbastanza in anticipo rispetto al momento centrale della stagione e quindi in un periodo dove il duro lavoro di preparazione degli atleti si fa sicuramente sentire. Comunque, da evidenziare il primo posto di Manuel Nemo nel salto in lungo con la misura di m. 6.56 ed il primo posto di Debora Baldinelli nei 1.000 m., con il tempo di 3.11.81. Per Nemo anche un terzo posto nel salto con l’asta (m. 3.30). Nelle altre gare, Andrea Beccacece nei 300 m., Enrico Rossi, Nicholas Sanseverinati e Redon Hamiti nei 1.000 m. Il giorno precedente, sabato 5 aprile, i colori dell’Atletica Osimo sono stati ben difesi a Pistoia, in occasione dei Campionati Italiani Invernali Pentathlon Lanci Master, grazie alla “solita” Lina Frontini. La due volte campionessa italiana, titoli conquistati appena un mese fa ad Ancona, ha gareggiato nelle cinque prove previste (categoria SF50), centrando un ottimo secondo posto e migliorando il piazzamento dello scorso anno, quando a Forlì era giunta quarta. Nelle singole gare: prima posizione nel lancio del giavellotto con m. 22.97; seconda nel getto del peso con m. 9.75; terza nel martello con m. 26.11; quinta nel martello con maniglia con m. 8.77; sesta nel disco con m. 21.10, per un punteggio finale di 2663. Ed infine, un ringraziamento all’Amministrazione Comunale di Osimo che ha voluto premiare due campioni dell’Atletica Osimo, Valentina Natalucci e Gaetano Schimmenti, per i brillanti risultati conseguiti durante la stagione invernale, dimostrando sensibilità e vicinanza, come già in altre occasioni, all’atletica leggera ed allo sport in genere.

Sergio Fossati Pesaresi

POSITIVI I RISULTATI DELL’ATLETICA OSIMO NELLE CAMPESTRI GIOVANILI

SAMSUNG CSCLa scorsa settimana si era brevemente accennato alle recenti classifiche, rese note dalla FIDAL Marche, relative al Campionato Regionale di società di corsa campestre per le categorie giovanili (ragazzi/e – cadetti/e): il buon quarto posto nella classifica complessiva, ottenuto dall’Atletica Osimo, ci parla di un bilancio senz’altro positivo in una specialità dove altre squadre sono decisamente più competitive. Le prime tre della classifica – Atletica Avis Macerata, Atletica Sangiorgese e SEF Stamura Ancona – ma anche altre società che troviamo in graduatoria. Per l’Atletica Osimo la corsa campestre è da considerare parte del bagaglio di esperienza che i giovani atleti si porteranno dietro; la natura stessa di questa gara che, come si è detto in altre occasioni, potrebbe essere affrontata in situazioni impegnative dal punto di vista del terreno e delle condizioni climatiche, mette l’atleta di fronte ad una difficoltà da superare. Questa “sfida” lo farà crescere, al di là del risultato ottenuto. E comunque stiamo parlando di risultati positivi: il 26 gennaio al parco “Rotacupa” di Macerata Angelica Ghergo ha vinto il titolo regionale nella categoria ragazze; nel mese successivo, il 23 febbraio, si è piazzata al terzo posto nella gara di Ancona e, sempre terzo posto per la staffetta ragazze (Francesca Migliozzi, Giulia Tonti e Angelica Ghergo) a Porto San Giorgio, il 16 marzo. Oltre ai podi conquistati, la buona partecipazione di atlete ed atleti a queste gare, ed i loro piazzamenti, hanno reso possibile la bella posizione in classifica. Ad esempio, a Macerata erano in dodici tra ragazzi/e e cadetti/e; a Porto San Giorgio c’erano sei staffette in totale. E come non parlare del numero record di atleti iscritti, sia ad Ancona che a Porto San Giorgio: oltre 50 iscrizioni, di cui la maggior parte esordienti (che saranno i ragazzi/e e cadetti/e di domani). Le affermazioni di Angelica Ghergo le hanno fatto meritare la convocazione in rappresentativa regionale per l’ultima corsa campestre della stagione, disputata nel Molise domenica 30 marzo, il “1° Cross della Piana dei Mulini”, a Colle d’Anchise (CB). La gara era una staffetta, composta da quattro atleti, due della categoria ragazzi/e e due della categoria cadetti/e: vittoria per la prima squadra femminile delle Marche, dove era presente la nostra Angelica; secondo posto per la prima squadra maschile. Quinte le due seconde squadre. Complimenti reciproci tra la delegazione marchigiana, della quale faceva parte come tecnico accompagnatore Fabiola Dolcini ed il comitato ospitante: da una parte per l’organizzazione, il bel percorso e lo scenario naturale in cui era inserito, dall’altra per i risultati ottenuti. La scorsa settimana si è conclusa la stagione delle campestri anche per i Giochi Sportivi Studenteschi, con la finale nazionale disputata venerdì 28 marzo a Grosseto: era presente l’osimana Debora Baldinelli, per il suo Istituto Superiore, il “Podesti Calzecchi Onesti” di Ancona. Anche per lei una bella prestazione, nel cross allieve Km. 2, con un tredicesimo posto finale, su oltre novanta partecipanti. Domenica 30 marzo alcuni atleti delle categorie giovanili hanno partecipato al Grand Prix di Marcia – Coppa Ecoelpidiense, organizzato a Porto San Giorgio dalla locale società di atletica leggera. Settima la cadetta Nicole Pizzichini, dodicesima la ragazza Rachele Ghergo, sesto l’esordiente “A” Dennis Mengoni. Sesto posto nella classifica a squadre per l’Atletica Osimo.

Sergio Fossati Pesaresi

 

L’ATLETICA OSIMO ALLA COPPA GIOVANI INDOOR DI ANCONA

SAMSUNG CSCAngelica Ghergo è nuovo record sociale per l’Atletica Osimo, con un deciso miglioramento del precedente di oltre venti secondi. Inoltre, il settimo posto della staffetta 4×200 (Angelica Ghergo, Giulia Tonti, Carolina Giorgi e Irene Pesaresi), l’ottavo posto di Rachele Ghergo nel lancio del peso. Nelle altre gare di categoria: Giulia Tonti nei 60 m., Silvia Sparaci e Rachele Ghergo nei 200 m., Silvia Sparaci nell’alto, Angelica Ghergo nel lungo. Per la categoria ragazzi: ottava posizione per la staffetta 4×200 (Roman Lorenzetti, Simone Romagnoli, Simone Galassi e Giorgio Ripesi), ottavo Roman Lorenzetti nel salto in alto, decimo Antonio Serafino nel lancio del peso. Gli altri in gara: nei 60 m. Michele Bellezza, Riccardo Lunardi, Alessandro Cito e Tommaso Persiani; nei 200 m. Simone Romagnoli e Simone Galassi; nei 600 m. Roman Lorenzetti; nell’alto Giorgio Ripesi; nel lungo Giorgio Ripesi, Michele Bellezza e Riccardo Lunardi. Nella categoria superiore dei cadetti, in evidenza Federico Graciotti con un buon terzo posto nel salto triplo, con la misura di m. 10.15. Da segnalare un settimo posto di Alessio Tonti nel peso; la staffetta 4×200 (Federico Graciotti, Giuseppe Baldinelli, Edoardo Manti, Alessandro Niro) al nono posto; nona e decima posizione per Alessandro Niro nei 60 m. hs. e nel salto in alto. Nelle altre gare: Federico Graciotti e Nicolò Bora nei 60 m., Edoardo Manti e Giuseppe Baldinelli nei 200 m., Giuseppe Baldinelli nei 1.000 m., Edoardo Manti nel lungo. Tra le cadette, da segnalare il quinto posto di Federica Mascolo nel salto triplo; settima ed ottava Giulia Curina ed Irene Montalbò nel peso; ottava anche Simona Mengani nei 60 m. hs.; nona la staffetta 4×200 (Simona Mengani, Federica Mascolo, Nicole Pizzichini, Ottavia Giorgi). Inoltre, Simona Mengani nei 60 m., Federica Mascolo e Ottavia Giorgi nei 200 m., Nicole Pizzichini nei 1.000 m., Ottavia Giorgi nel lungo. E se la stagione indoor dell’atletica può dirsi conclusa, per le corse campestri siamo alle battute finali. Venerdì 28 marzo si terranno a Grosseto le Finali Nazionali di Corsa Campestre dei Giochi Sportivi Studenteschi. Tra le atlete iscritte nel cross allieve km. 2 anche l’osimana della T.A.M. Debora Baldinelli, prima classificata nella fase regionale di Jesi, il 19 febbraio scorso, a rappresentare il suo Istituto, il “Podesti Calzecchi Onesti” di Ancona. Domenica 30 marzo a Colle d’Anchise (CB) è in programma il “1° Cross a Staffetta della Piana dei Mulini”, incontro di cross a staffetta per rappresentative regionali – categorie ragazzi/e e cadetti/e. Tra i convocati dal Settore Tecnico Regionale, nella categoria ragazze, Angelica Ghergo. Per concludere, le recenti classifiche del Campionato Regionale di Società di corsa campestre delle categorie giovanili (ragazzi/e – cadetti/e): l’Atletica Osimo ha ottenuto un più che soddisfacente quarto posto complessivo, dietro all’Atletica Avis Macerata, all’Atletica Sangiorgese ed alla Sef Stamura Ancona, squadre notoriamente più competitive in questo settore.

Sergio Fossati Pesaresi

ATLETICA OSIMO: DOPPIO TITOLO ITALIANO PER GAETANO SCHIMMENTI

11 PARTENZA INDOOR ANCONA 2013Ultimo appuntamento di carattere nazionale al Banca Marche Palas di Ancona, sabato 15 e domenica 16 marzo, con i Campionati Italiani di Atletica Indoor FISPES (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali) – FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale). E dalle competizioni indoor arriva un’ulteriore soddisfazione per l’ASD Atletica Osimo: dopo i nuovi record regionali con Manuel Nemo e Valentina Natalucci, la finale agli Assoluti nei 60 m. per la “scheggia di Osimo”, Valentina Natalucci, le tre medaglie d’oro ai recenti Master Indoor con Lina Frontini e Cristina De Felice, la pista del pala indoor ha visto trionfare per ben due volte il velocista Gaetano Schimmenti, che, con una splendida doppietta, si porta a casa due titoli italiani. Nel pomeriggio di sabato ha vinto i 60 m. cat. TF20 juniores, con il tempo di 7.91 (7.87 in batteria); vittoria ancora più netta, se vogliamo, la mattina seguente, nei 200 m. cat. TF20 juniores, con il tempo di 26.28 (26.61 in batteria), suo primato personale. Il brillante risultato è sicuramente motivo di gioia anche per l’allenatore di Gaetano, Andrea Renzi, che con passione e dedizione segue questo ragazzo che, ricordiamo, era già campione italiano – indoor ed outdoor, nello scorso anno. Altre belle notizie sono arrivate per l’Atletica Osimo, nella giornata di domenica 16 marzo, provenienti da diverse località della nostra regione. A Porto San Giorgio era in programma la tradizionale chiusura delle corse campestri giovanili, con le staffette “3 x 1.000 m.” per le categorie ragazzi/e – cadetti/e, seguite dal “Festival Cross Esordienti”. Ancora una volta lo sforzo organizzativo della società, coordinato da Fabiola Dolcini, ha fatto raggiungere un numero record di iscrizioni alla manifestazione, molto vicino ai cinquanta atleti partecipanti. Il noleggio di un pullman per arrivare al campo di gara, il coinvolgimento dei genitori che hanno seguito i loro figli ed hanno fatto festa sulle tribune, l’accoglienza degli amici di Porto San Giorgio (l’Atletica Osimo collabora con la Sangiorgese nel Team Atletica Marche) e, perché no, un clima decisamente primaverile, hanno reso la giornata una vera e propria festa dello sport giovane. Parlando dei risultati, il migliore è stato ottenuto dalle ragazze Francesca Migliozzi, Giulia Tonti e Angelica Ghergo che con la loro staffetta si sono piazzate terze, dietro la Collection Sambenedettese e l’Atletica Amatori Osimo. SAMSUNG CSCL’altra staffetta ragazze, Maira Graciotti Frontini, Angie Graciotti e Carolina Giorgi, è arrivata quindicesima. Due staffette anche per la categoria ragazzi con Simone Galassi, Simone Romagnoli, Riccardo Lunardi e Osama Attary, Luca Campanelli, Tommaso Persiani, rispettivamente quindicesima e sedicesima. Decima posizione per le cadette Federica Mascolo, Greta Luchetti e Ottavia Giorgi; ottavo posto per i cadetti Federico Graciotti, Denny Sanseverinati e Giuseppe Baldinelli. E dopo le staffette, largo agli esordienti: più di centocinquanta partecipanti, dai 6 agli 11 anni, divisi per categorie in base all’età, che con la loro carica di entusiasmo e di spontaneità hanno emozionato gli adulti sulle gradinate. La classifica a squadre, vinta dall’Atletica Avis Macerata, ha visto l’Atletica Osimo al sesto posto su sedici formazioni in graduatoria. Ma lo sforzo organizzativo di cui si parlava è stato premiato con la Coppa “Del Moro Services”, riservata alla società con il maggior numero di esordienti iscritti, assegnata proprio all’Atletica Osimo. L’altra notizia positiva arriva da Recanati, dove si è disputato il Campionato Regionale Assoluto 10 km. su pista – Campionato Regionale 30’ Allievi e 20’ Allieve. Da quest’ultima gara a tempo, abbastanza particolare per la sua impostazione, è arrivato il secondo posto dell’allieva Debora Baldinelli (Team Atletica Marche) che ha percorso la distanza di 5.166 m., risultando staccata di pochissimi metri dalla vincitrice Azzurra Ilari dell’Atletica Amatori Osimo, che ne ha percorsi 5.175.

Sergio Fossati Pesaresi

TRE TITOLI ITALIANI PER L’ATLETICA OSIMO AI MASTER INDOOR DI ANCONA

10 MEDAGLIA D'ORO CAMPIONATI MASTER INDOOR (ANCONA 7-8-9 MARZO 2014)Triplice grido di gioia per l’Atletica Osimo ai Campionati Italiani Master Indoor – Campionati Italiani Master di Lanci Lunghi, disputati ad Ancona nello scorso fine settimana. Negli stessi giorni, 7, 8 e 9 marzo, in cui erano in programma i Campionati Mondiali Indoor di atletica leggera di Sopot (Polonia), peraltro avari di soddisfazioni per l’Italia, due rappresentati dell’Atletica Osimo hanno indossato per tre volte la maglia tricolore. Andando per ordine, nel racconto delle gare affrontate, venerdì pomeriggio ha iniziato Lina Frontini (cat. SF50) con il lancio del martello. In questa edizione dei Campionati, alle gare indoor ospitate dal Banca Marche Palas, erano abbinati i “lanci lunghi”, svolti nel vicino campo di atletica “I. Conti”. Per la lanciatrice osimana un buon quarto posto con la misura di m. 29.67. Il giorno seguente va in pedana una emozionatissima Cristina De Felice (cat. SF 35), che ottiene un ottimo secondo posto nel lancio del peso. L’avvicinamento al gra10 DE FELICE CRISTINAdino più alto del podio si conclude pochi minuti più tardi, sulla stessa pedana, dove Lina Frontini, con la misura di m. 10.13 al quinto tentativo, vince la concorrenza delle agguerrite avversarie e si mette al collo la medaglia d’oro, togliendosi la soddisfazione di battere una storica, e non sempre simpatica, rivale. Impresa ripetuta, non una, ma due volte, nel primo pomeriggio di domenica quando sia Cristina De Felice che Lina Frontini vincono la gara del lancio del giavellotto, nelle rispettive categorie, con le misure di m. 12.41 e m. 23.76. Ai Campionati hanno partecipato anche Andrea Renzi (cat. SM55), quinto nei 3.000 m. di marcia, Pieraldo Nemo (cat. SM55) nono nel salto in lungo e la staffetta “sperimentale” 4×200 (SM50) con Luca Cristofanetti, Sergio Sampaoli, Andrea Renzi e Pieraldo Nemo, arrivata nona. Domenica 9 marzo in gara anche l’allenatore ed atleta Francesco Di Leva (Team Atletica Marche), che ha partecipato, a Civitanova Marche, alla “Stracivitanova” di 10,5 km., ottenendo un buon sesto posto.

Sergio Fossati Pesaresi

 

TITOLO REGIONALE AGLI STUDENTESCHI PER DEBORA BALDINELLI

9 GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI - CORSA CAMPESTRE (JESI 19.02.2014)In attesa delle ultime competizioni indoor di carattere nazionale, che saranno ospitate presso il Banca Marche Palas di Ancona, Campionati Master e Campionati FISDIR – FISPES, alle quali l’ASD Atletica Osimo sarà presente, lo scorso fine settimana è stato caratterizzato da meeting indoor per rappresentative. Se il palaindoor di Ancona ha visto scendere in pista i più giovani delle categorie cadetti/e, nella 4^ edizione del Trofeo “Ai confini delle Marche”, l’impianto di Modena ha accolto le rappresentative delle categorie allievi/e e juniores. A questa ultima manifestazione hanno preso parte anche due atleti provenienti dall’Atletica Osimo, attualmente tesserati per il Team Atletica Marche: Manuel Nemo, iscritto con il migliore accredito alla gara di salto in alto e Silvia Verolo per i 60 m. hs. Uno dei due podi della rappresentativa è arrivato proprio grazie a Nemo che, con la misura di m. 1.98, si è piazzato terzo; stessa posizione per Nicola Cesca (Atletica Avis Macerata) nel salto in lungo. Per Silvia Verolo, dopo un terzo posto in batteria con 9.89, terzo posto anche nella finale “B” con 9.79. Ottava posizione nella classifica finale a squadre, per la regione Marche. Oltre alle competizioni indoor, una gara caratteristica della stagione invernale dell’atletica leggera è la corsa campestre. Da questa specialità è arrivato il primo titolo regionale per l’Atletica Osimo, con Angelica Ghergo. Altro titolo regionale per un’altra atleta osimana, Debora Baldinelli, questa volta però in gara come studentessa per il proprio Istituto Superiore, il “Podesti Onesti” di Ancona. Infatti, nello scorso mese di febbraio, si è disputata a Jesi la fase regionale dei Giochi Sportivi Studenteschi di corsa campestre e la nostra Debora, nella serie 2.000 m. allieve, ha conquistato il primo posto, con un buon margine, davanti alle rappresentanti del Liceo Classico “Rinaldini” di Ancona, Federica Masini e Sara Berti (nella foto, il podio di questa gara). Nella stessa serie anche Caterina Santoni, in gara per l’Istituto Superiore “Corridoni Campana” di Osimo, arrivata diciottesima. Nella classifica per istituti, categoria allieve, affermazione del “Rinaldini” seguito dal “Corridoni Campana”.

Sergio Fossati Pesaresi

FINALE AGLI ASSOLUTI INDOOR PER VALENTINA NATALUCCI

SAMSUNG CSCUna domenica di grandi soddisfazioni per l’Atletica Osimo, quella vissuta lo scorso 23 febbraio ad Ancona dove, al Banca Marche Palas, erano in corso i Campionati Italiani Individuali Assoluti Indoor. Poco dopo mezzogiorno, le batterie di qualificazione dei 60 m. piani femminili davano un responso cronometrico eccezionale: settimo posto nel riepilogo totale e qualificazione alla finale del pomeriggio per Valentina Natalucci che apprendeva la notizia, tra incredulità e lacrime di gioia, dal proprio allenatore Giorgio Gioacchini presente in tribuna. Una soddisfazione enorme per questa ragazza che sta attraversando uno splendido momento di forma, tanto da dimenticare, quasi, che il tempo realizzato – 7.57 – è anche, oltre che primato personale, nuovo record regionale, peraltro da lei già migliorato ad inizio del mese, sempre ad Ancona. La finale l’ha vista accomodarsi ai blocchi di partenza insieme alle migliori velociste italiane e conquistare un ottimo sesto posto con lo stesso tempo della batteria, 7.57. Campionessa italiana Audrey Alloh, davanti a Gloria Hooper e Marzia Caravelli, tutte appartenenti a gruppi sportivi militari (rispettivamente Fiamme Azzurre, Forestale, Aeronautica Militare). Per Valentina, ormai soprannominata la “scheggia di Osimo”, anche l’impegno nella prima frazione della staffetta 4×200 della sua squadra, la T.A.M., giunta quindicesima con il tempo di 1.44.98. La domenica mattina era già iniziata in maniera positiva per l’Atletica Osimo: al campo “I. Conti” di Ancona era in programma la 2^ Prova del Campionato di Società di Cross Giovanile per le categorie ragazzi/e e cadetti/e, con gare di contorno per le categorie esordienti. La società aveva oltre 50 iscritti alle gare, di cui la maggior parte esordienti (anni 2003 – 2008): al di là del risultato conseguito, vedere un gruppo così numeroso di giovani atleti è stata una bella soddisfazione per gli istruttori accompagnatori Fabiola, Carla, Lina, Luigi, Luca e Giulia, per il SAMSUNG CSCPresidente della società Adriano Malatini, presente in tribuna ed in campo e sicuramente per i genitori che avranno avuto un bel da fare a ripulire scarpe, maglie, tute e … figli dal fango raccolto lungo il percorso. Per la cronaca, il miglior risultato della mattina è arrivato dal cross ragazze (1,5 km.) con il terzo posto di Angelica Ghergo, campionessa regionale su questa distanza. Soddisfazioni possono essere, e lo sono, anche le convocazioni in rappresentative regionali, come quelle degli juniores Manuel Nemo (salto in alto) e Silvia Verolo (m. 60 hs.), chiamati dal Settore Tecnico Regionale per l’incontro indoor in programma a Modena, domenica 2 marzo. Convocazioni non solo per gli atleti, in quanto Fabiola Dolcini è stata chiamata a partecipare ai Campionati Italiani Individuali e per Regioni di Corsa Campestre Cadetti/e che si terranno a Nove (VI) il 9 marzo, in qualità di tecnico accompagnatore.

Sergio Fossati Pesaresi

CAMPIONATI ITALIANI ALLIEVI/E INDOOR PER L’ATLETICA OSIMO

7 ANCONA - INDOOR (12.01.2014)Altro appuntamento tricolore al Banca Marche Palas di Ancona, in attesa dei Campionati Italiani Assoluti: sabato 15 e domenica 16 febbraio riflettori puntati sugli under 18 con i Campionati Italiani Allievi/e Indoor. Anche per questa occasione, grandi numeri al Palaindoor: oltre 700 atleti – gara iscritti a rappresentare più di 200 società. Per le 24 maglie tricolori in palio, erano al via anche 52 atleti della nostra regione; fra questi, alcuni provenienti dall’Atletica Osimo e confluiti nel Team Atletica Marche: Debora Baldinelli, Gianluca Re, Simone Sabbatini e Caterina Santoni. Per Debora Baldinelli una bella gara nei 1.000 m. dove ha ottenuto il tempo di 3.03.50, suo nuovo primato personale; per lei il rammarico di essersi classificata al nono posto finale, non riuscendo a salire sul podio per un soffio (venivano premiati i primi otto di ogni gara). Un buon risultato anche quello di Gianluca Re nel lancio del peso, con la misura di m. 13.82, suo primato personale: decimo posto per lui. Per Simone Sabbatini doppio impegno: i 60 m. hs, dove con il tempo di 9.00 si fermava alle batterie di qualificazione con il 40° tempo totale ed ultima frazione della staffetta 4×200 della T.A.M., giunta 25^ con il tempo di 1.37.98. Anche per Caterina Santoni ultima frazione della staffetta allieve T.A.M., arrivata al 30° posto con il tempo di 1.54.70, in una gara che ha visto la vittoria dell’Atletica Pro Sesto con la migliore prestazione italiana di categoria. Un altro record italiano era stato battuto, pochi minuti prima, nei 60 hs. allievi da Gabriele Segale dell’Atl. Bergamo 1959 Creberg. 7 ARRIVO STAFFETTA ANCONA 16.02.2104Da questa specialità è arrivata una delle tre medaglie marchigiane, con il bronzo di Loris Manojlovic della Collection Atletica Sambenedettese. Le altre due medaglie, sempre di bronzo, grazie alla staffetta 4×200 maschile dell’Atletica Avis Macerata ed al marciatore Giacomo Brandi (Sport Atletica Fermo). In altre circostanze si è parlato dei vari impegni della società ASD Atletica Osimo che non è occupata soltanto ad allenare giovani ed educarli con i valori dello sport per condurli, eventualmente, a disputare un campionato italiano; c’è l’insegnamento dell’atletica leggera nelle scuole, l’organizzazione di un centro estivo, la preparazione di competizioni al campo di atletica ed altro ancora. Ma, a proposito del campo di atletica della Vescovara, impianto di proprietà del Comune di Osimo e gestito dall’ASD Atletica Osimo, la società comunica che, d’intesa con l’Amministrazione Comunale, è stata installata da alcuni giorni una gettoniera che regola l’accesso alle docce. Potrebbe sembrare una informazione superflua o di scarso interesse. Però, è stato fatto osservare che, oltre a regolare materialmente l’accesso alla doccia, l’installazione di un’apparecchiatura del genere consentirà sicuramente un risparmio di acqua e questa, in tempi in cui è doveroso parlare di tagli agli sprechi ed in cui le risorse a disposizione delle Amministrazioni locali sono limitate, ci era sembrata una buona notizia.

Sergio Fossati Pesaresi

 

L’ATLETICA OSIMO AI CAMPIONATI ITALIANI JUNIORES – PROMESSE INDOOR

Primo fine settimana tricolore e subito spettacolo per l’atletica leggera al Banca Marche Palas di Ancona, con i Campionati Italiani Individuali Juniores e Promesse Indoor di sabato 8 e domenica 9 febbraio. Spettacolo per il numero dei partecipanti, più di 1.100 atleti – gara, ma soprattutto per i risultati 6b CAMPIONATI ITALIANI INDOOR 2014ottenuti. Tra i giovani in gara (ricordiamo che la categoria juniores riguarda gli anni 1995 – 1996 e la categoria promesse gli anni 1992 – 1994), anche alcuni atleti juniores provenienti dall’Atletica Osimo, schierati con la maglia della T.A.M. (Team Atletica Marche). Nella giornata di sabato era in gara Manuel Nemo per il salto in alto: un buon sesto posto con la misura di 1.98, la stessa del quarto e quinto classificato, a pochi centimetri dal suo primato stagionale e dalla misura che sarebbe stata medaglia di bronzo. Nemo in pista anche domenica nei 60 m. hs.: 8.64 in batteria e sesto posto nel turno di semifinale con il tempo di 8.55. Stessa gara, i 60 m. hs, anche per Silvia Verolo: per lei diciassettesimo posto con il tempo di 9.69 che, per pochi centesimi non le ha consentito di disputare la “finale 2”. Grande risultato tecnico per Simon Nguimeya Tsopmo nel salto triplo, con la misura di m. 14.83, suo primato personale, ottenuta all’ultimo salto. L’atleta camerunense è stato tra l’altro protagonista, involontario, di un errore – indecisione della giuria che lo ha costretto a ripetere il primo salto: l’episodio non gli ha pregiudicato il proseguimento della gara e l’accesso ai salti di finale, dove, come detto, ha trovato la misura che lo classifica al sesto posto, ma che per pochissimi centimetri non gli consente di battere il record sociale e di accedere ai Campionati Italiani Assoluti. La domenica si concludeva con le staffette 4 x 200: la squadra maschile della T.A.M., composta per metà dagli osimani Andrea Beccacece e Manuel Nemo, si piazzava in ventesima posizione con il tempo di 1.37.05. Altre competizioni hanno visto impegnati gli atleti osimani nella giornata di domenica 9 febbraio. A San Benedetto del Tronto si sono tenuti i Campionati Invernali Lanci – 2^ Prova Fase Regionale. Nella categoria cade6 STAFFETTA T.A.M. JUNIORES -  CAMPIONATI ITALIANI INDOOR 2014tti/e primo posto per Giulia Curina nel disco e nel giavellotto (primato personale); secondo posto per Irene Montalbò nel giavellotto e nel martello; terzo e quarto posto per Alessio Tonti nel disco e nel martello. Nel martello allieve, quarto posto per Chiara Fagioli (primato personale). Tra gli juniores, terzo e quarto posto per Gianluca Re (in realtà, categoria allievi) e Davide Baldinelli nel disco; terza Emma Mengani nel martello (primato personale). Nel lancio del disco assoluti, nono Cristian Saracchini. A Castelraimondo appuntamento con la corsa campestre per il “3° Cross Città di Castelraimondo” (Campionato Regionale Individuale Master di Corsa Campestre). Tra gli juniores (distanza di 6 km.) secondo Enrico Rossi e quarto Redon Hamiti; nella categoria SM65 (distanza di 4 km.), quindicesimo posto per Mario Fiori. Mercoledì 12 febbraio ancora Meeting Nazionale Indoor al Banca Marche Palas di Ancona, con ultime possibilità per le categorie allievi/e di ottenere i minimi di partecipazione ai Campionati Italiani di categoria che si terranno, sempre ad Ancona, sabato 15 e domenica 16 febbraio. Alcuni atleti osimani hanno gareggiato, ottenendo buoni risultati, in un pomeriggio che ha riservato la sorpresa di vedere in pista nell’impianto anconetano Veronica Borsi, la primatista italiana dei 60 m. hs. indoor e dei 100 m. hs. all’aperto. Per l’atleta delle Fiamme Gialle esordio stagionale sui 60 m. piani, dove era in gara anche Chiara Bazzoni (Esercito), già presente in meeting precedenti: per la cronaca, rispettivamente primo e secondo posto per le due atlete. Tornando agli atleti di casa nostra, terzo posto in batteria nei 60 m. per l’allievo Andrea Fossati Pesaresi con il nuovo personale di 7.55; stesso tempo ottenuto da Manuel Nemo, che gli consentiva di vincere la “finale 2”. Nei 60 m. ha gareggiato anche l’atleta FISDIR Gaetano Schimmenti, ottenendo un buon 7.92, non lontano dal suo recente personale di 7.80. Primato personale migliorato anche per Silvia Verolo, seconda nei 60 hs, con il tempo di 9.56. L’ultimo degli osimani in gara, lo junior Andrea Beccacece, giunto quattordicesimo nei 400 m.

Sergio Fossati Pesaresi

RECORD REGIONALE PER VALENTINA NATALUCCI

Era nell’aria già nel fine settimana precedente, e si era trattato solo di una questione di centesimi. Dalla prima batteria, però, non sembrava essere la giornata giusta, anche se parliamo sempre di alcuni centesimi. Ma nella finale è arrivato il risultato che ci si aspettava, visto l’attuale momento di forma: 7.59, nuovo record regionale assoluto dei 60 m. piani per Valentina Natalucci, la velocista osimana in forza al Team Atletica Marche, allenata dal tecnico SAMSUNG CSCGiorgio Gioacchini. Il risultato è stato conseguito sabato 1 febbraio, durante il Meeting Nazionale Indoor al Banca Marche Palas di Ancona. E l’importante obiettivo raggiunto sarà stato sicuramente uno stimolo in più per i suoi compagni che nel fine settimana di gare hanno ottenuto buoni risultati, migliorando i propri limiti personali e, in alcuni casi, ottenendo prestazioni che consentono la partecipazione ai prossimi Campionati Italiani di categoria. Sempre sabato pomeriggio, secondo posto per Debora Baldinelli nei 1.000 m.,primati personali per Andrea Fossati Pesaresi e Aldo Strappini nei 60 m. e quinto posto nel salto triplo per Simon Nguimeya Tsopmo. Per lui l’emozione di aver gareggiato con i migliori atleti italiani della specialità: Fabrizio Donato e Daniele Greco, ricordiamo rispettivamente, terzo e quarto posto alle Olimpiadi di Londra 2012. Nella mattina di domenica 2 febbraio, primo posto per Gianluca Re nel lancio del peso allievi con m. 13.75, nuovo personale; quarto Davide Baldinelli nel peso juniores. Erano in programma anche le staffette 4×200: il Team Atletica Marche ha schierato la staffetta allievi dove era presente l’osimano Simone Sabbatini e la staffetta juniores maschile, per tre quarti osimana (Andrea Beccacece, Manuel Nemo e Enrico Rossi). Entrambe le squadre hanno realizzato un tempo inferiore a quello richiesto per l’accesso agli Italiani. Ma la mattinata era essenzialmente dedicata, come di consueto alle categorie giovanili, con inserite nel programma gare di marcia per tutte le categorie. Buona la partecipazione dei giovani dell’Atletica Osimo, con qualche risultato interessante: nell’alto cadetti Alessandro Niro settimo; nel lungo cadetti Alessandro Niro, Ionut Manolache, Edoardo Manti e Giuseppe Baldinelli; nel lungo cadette Simona Mengani e Ottavia Giorgi; nel lungo ragazzi Roman Lorenzetti (ottavo posto), Simone Romagnoli, Giorgio Ripesi, Riccardo Lunardi, Joan Riccio, Alessandro Cito; nella marcia 2.000 m. ragazzi nono ed undicesimo posto per Luca Campanelli e Osama Attary; nel salto in lungo ragazze quinta Angelica Ghergo, undicesima Giulia Tonti; nella marcia 2.000 m. ragazze sesta Rachele Ghergo, con una buona prestazione che, considerando la provenienza delle altre atlete, la vedrebbe al terzo posto tra le marchigiane. In questa gara anche l’altra ragazza Carolina Giorgi. Nella gara di marcia 5.000 m. uomini al via anche Mario Fiori, fresco vincitore dell’Apollino d’Oro, grazie proprio ad una gara di marcia: per lui un settimo posto totale, ma primo nella sua categoria (SM65). Nel pomeriggio, sempre al Banca Marche Palas, altri risultati importanti: nei 60 m. hs. allievi primato personale per Simone Sabbatini; terzo posto nei 60 hs. uomini per Leonardo Malatini; terzo posto in batteria con primato personale per Silvia Verolo nei 60 hs. donne con il tempo di 9.61, che le consente l’accesso ai Campionati Italiani. Ma nella giornata di domenica c’è chi ha dovuto gareggiare anche in condizioni non proprio ottimali, all’aperto, nel fango: infatti, sempre ad Ancona, era in programma la 2^ Prova del Campionato di Società Assoluto di Cross, valevole come Campionato Regionale Individuale (con gare di contorno per le categorie SM/SF +35, ragazzi/e e cadetti/e), organizzata dalla SEF Stamura Ancona, presso il Campo di atletica “I. Conti”. Per l’Atletica Osimo era in gara il cadetto Denny Sanseverinati, che si è ben difeso piazzandosi al dodicesimo posto; per la T.A.M., nel cross lungo maschile 10 km. ventesimo Roberto Falappa, seguito al trentunesimo posto dall’allenatore ed atleta, Francesco Di Leva; nel cross juniores maschile km. 8, nono Nicholas Sanseverinati, dodicesimo Redon Hamiti, quindicesimo Alessio Tiffi Magi; nel cross allieve km. 4, il piazzamento migliore con Debora Baldinelli al secondo posto, a pochi secondi dalla prima arrivata Azzurra Ilari. Nelle classifiche di Società, la T.A.M. è al terzo posto nel cross juniores maschile ed al quarto posto nel cross allieve. Nel pomeriggio di mercoledì 5 febbraio altro Meeting Nazionale Indoor ad Ancona: i risultati ufficializzati da pochissimo, hanno visto il miglioramento del primato personale nei 60 m. per Andrea Fossati Pesaresi (7.60), per Cristiano Giuseppetti (7.87) e per Gaetano Schimmenti (7.80): quest’ultimo atleta, anche lui Apollino d’Oro (è stato Campione Italiano nel 2013, sia indoor che outdoor nelle categorie FISDIR) accompagnato dal suo allenatore Andrea Renzi, dimostra comunque di poter competere con ottimi risultati anche al di fuori della specifica categoria. Miglioramento di oltre un secondo per la staffetta 4×200 allievi (1.37.61), rispetto all’uscita di domenica mattina (nel quartetto Simone Sabbatini) e minimo di partecipazione agli Italiani superato per la staffetta 4×200 assoluta donne (1.43.87), con in testa la primatista regionale Valentina Natalucci.

Sergio Fossati Pesaresi

DOPPIO APOLLINO  D’ORO E PRIMO TITOLO REGIONALE PER L’ATLETICA OSIMO

Altro fine settimana di successi per l’Atletica Osimo. Vorremmo iniziare a descriverlo dalla fine, e cioè da quanto accaduto fuori dalle piste e dalle pedane, nel pomeriggio di domenica 26 gennaio, quando al Palabaldinelli di Osimo si è tenuta la cerimonia di premiazione dello sport osimano con la consegna dell’Apollino d’Oro e degli altri riconoscimenti per meriti sportivi. Due rappresentanti dell’Atletica Osimo hanno meritato il premio più ambito, l’Apollino d’Oro appunto: Mario Fiori (categoria master) che nell’agosto dello scorso anno ha vinto la 5 km. di marcia su pista, a Torino, ai “World Master Games”, le “Olimpiadi dei Master”, dove tra l’altro ha conquistato anche una medaglia di bronzo nei 10 km. di marcia su strada e Gaetano Schimmenti (categorie FISDIR) in quanto due volte Campione Italiano, indoor nei 60 m. ad Ancona ed outdoor nei 200 m., a Pescara. Inoltre altri riconoscimenti per chi è salito sul podio ai Campionati Italiani e per i numerosi titoli regionali ottenuti dagli atleti osimani, anche con la maglia della T.A.M. La domenica, comunque, era iniziata nel migliore dei modi con il primo titolo regionale dellSAMSUNG CSC’anno arrivato grazie ad Angelica Ghergo che, presso il parco di Rotacupa di Macerata, ha vinto il cross ragazze di 1,5 km., valido appunto per il titolo regionale individuale. La giovane atleta, classe 2002, al primo anno nella categoria ragazzi/e, ha dimostrato anche intelligenza di gara, riuscendo ad imporsi sulla seconda arrivata, al secondo anno in categoria. Positivo, nel complesso, il rendimento degli altri atleti che hanno preso parte a questa competizione, il 19° Cross “Helvia Recina”, valido come Campionato Regionale Individuale di corsa campestre per le categorie ragazzi/e, cadetti/e e di staffette assolute – 1^ Prova del C.d.S. giovanile: Denny Sanseverinati, Ionut Manolache e Giuseppe Baldinelli tra i cadetti; Simona Mengani e Federica Mascolo tra le cadette; Riccardo Lunardi e Simone Galassi tra i ragazzi; Irene Pesaresi, Giulia Tonti, Francesca Migliozzi, Francesca Romana Innocenzi oltre alla Ghergo tra le ragazze e gli esordienti Emanuele Fiorella, Filippo Iurini, Dennis Mengoni, Tatiana Graciotti. Nella mattina di domenica un’altra gara all’aperto, presso il campo di atletica di Fermo, per la 1^ Prova del Campionato Invernale di Lanci. Per l’Atletica Osimo erano in pedana i cadetti/e Giulia Curina, Alessio Tonti, Irene Montalbò; per la T.A.M. l’allieva Chiara Fagioli e gli juniores Emma Mengani, Davide Baldinelli e Alessio Tiffi Magi. Tutti gli atleti, impegnati in una o più gare (disco, giavellotto e martello) si sono migliorati in almeno una delle specialità alla quale hanno partecipato. Ancora Meeting Nazionali Indoor, nei pomeriggi di sabato e domenica, presso il Banca Marche Palas di Ancona, con risultati importanti per gli atleti osimani della T.A.M: l’allievo Simone Sabbatini con 8.84, in batteria, nei 60 m. hs. centra al centesimo il minimo per la partecipazione ai Campionati Italiani di categoria; lo juniores Simon Nguimeya Tsopmo, al ritorno ai salti dopo una lunga assenza, arriva a 14.56 nel triplo, migliorandosi di oltre mezzo metro ed avvicinandosi addirittura al minimo di partecipazione ai Campionati Italiani Assoluti; Manuel Nemo stabilisce il personale nei 60 m. hs juniores con 8.51 in finale; Gianluca Re, allievo, vince la gara del peso con la misura di m. 13.53, ottenendo il minimo per gli Italiani; Valentina Natalucci ritocca per due volte il personale sui 60 m. con 7.63 in batteria e 7.62 in finale, arrivando a soli due centesimi dal primato regionale di 7.60. Nello stesso fine settimana, prima partecipazione dell’anno ad una competizione nazionale: si è trattato dei Campionati Italiani di Prove Multiple in programma all’interno del nuovo palaindoor di Padova. L’osimano della T.A.M Leonardo Malatini si è piazzato al nono posto nella classifica dell’eptathlon promesse con il punteggio di 4075. Soddisfazione per il risultato ottenuto, in considerazione del fastidio fisico che lo aveva tenuto lontano dalle gare, con un po’ di rammarico per la misura del peso che poteva essere senz’altro incrementata con eventuale risvolto positivo nella graduatoria finale.

Sergio Fossati Pesaresi

 

SUCCESSI PER NEMO E MALATINI ALLE PROVE MULTIPLE INDOOR

3 -ANCONASecondo fine settimana di gare per l’atletica leggera marchigiana, con un ricco programma, e nuove affermazioni per l’ASD Atletica Osimo. Si cominciava sabato 18 gennaio, nel pomeriggio, con il Meeting Nazionale Indoor, al Banca Marche Palas di Ancona. Risultato di rilievo ancora una volta per l’osimana della T.A.M. Valentina Natalucci, terza nei 400 m. con il tempo di 57.11, con primato personale migliorato di oltre un secondo e mezzo. Tra i numerosi partecipanti alle batterie dei 60 m. piani, Michele Coppari (tempo di 7.71), Andrea Beccacece (7.82, primato personale), Simone Sabbatini (7.82, personale), Cristiano Giuseppetti (7.91) ed il due volte campione italiano del 2013, indoor ed outdoor, per le categorie FISDIR, Gaetano Schimmenti (7.92). Nei 60 piani donne, gara vinta dall’azzurra Chiara Bazzoni (C.S. Esercito), Silvia Verolo dopo l’8.54 in batteria, arrivava prima nella finale 4 con il tempo di 8.46. Per i 400 m. esordio nella categoria allievi per Andrea Fossati Pesaresi con 59.45; nel doppio giro di pista femminile, oltre al risultato della Natalucci, l’1.04.14 dell’allieva Debora Baldinelli. Nel lancio del peso, secondo posto per la juniores Emma Mengani con il suo nuovo personale di m. 7.78; nella stessa categoria, terzo Davide Baldinelli con m. 9.32, quarto Alessio Tiffi Magi con m. 7.35. Quarto anche l’allievo Gianluca Re con m. 11.20. Proprio dal peso è arrivato uno dei migliori risultati della giornata, con Lorenzo Del Gatto che ha stabilito il nuovo record regionale, categoria promesse, con la misura di m. 16.88. Nel pomeriggio di sabato prendevano il via anche le prime prove dell’eptathlon maschile: in gara gli osimani della T.A.M. Manuel Nemo, categoria juniores e Leonardo Malatini, categoria promesse. La competizione, terminata nel pomeriggio di domenica 19, ha visto il successo di entrambi gli atleti. Per Nemo risultato finale di 4.614 punti, che costituisce il suo nuovo primato personale, il nuovo record sociale e la possibilità di partecipare ai Campionati Italiani, avendo ampiamente superato il minimo previsto di 3.800 punti. Per Malatini punteggio finale di 4.096 ed obiettivo dei Campionati Italiani centrato (erano richiesti 4.000 punti). Il programma della domenica pomeriggio 3 -0044si completava con altre gare del Meeting Nazionale. Nei 200 m. uomini, Michele Coppari (tempo di 24.31), Simone Sabbatini (24.87, personale) e Cristiano Giuseppetti (25.95); negli 800 m. uomini Enrico Rossi (2.03.49, personale); negli 800 m. femminili Debora Baldinelli (quinta con 2.23.34). Simone Sabbatini al via anche nei 60 m. hs allievi: terzo in batteria ed in finale, rispettivamente con il tempo di 9.07 e 8.96. Nei 60 hs. donne, bella prestazione di Silvia Verolo: quarta in batteria con 9.78 e quarta in finale con il suo primato personale di 9.66, tempo che, però, non le consente l’accesso ai Campionati Italiani per soli due centesimi. Domenica 19 le gare indoor erano iniziate in mattinata con il Festival Prove Multiple Giovanili: nel tetrathlon allieve, buon quinto posto per Caterina Santoni, con punteggio finale di 1.925 (primato personale); nel tetrathlon cadetti ottavo posto per Denny Sanseverinati (da segnalare l’ottima prestazione nella gara dei 1.000 m., dove è arrivato primo con il tempo di 3.03.91) e diciannovesimo posto per Alessandro Niro. Tra le cadette, anche per loro quattro prove, nono posto per Greta Luchetti, quindicesima Nicole Pizzichini, ventunesima Federica Mascolo e ventitreesima Ottavia Giorgi. Come si diceva all‘inizio, molte le gare in programma. Non poteva mancare la corsa campestre: domenica mattina a Senigallia 3° Cross Città di Senigallia – 1^ Prova CdS Assoluti. Nella gara juniores di 8 km. erano al via alcuni atleti osimani della T.A.M.: Redon Hamiti, Nicholas Sanseverinati e Matteo Sconocchini, giunti al traguardo rispettivamente al settimo, decimo ed undicesimo posto, un risultato che li vede per ora terzi nella classifica a squadre. Nel cross lungo maschile, di 10 km. in gara Roberto Falappa ed il loro allenatore, atleta della T.A.M., Francesco Di Leva.

Sergio Fossati Pesaresi

VITTORIE E RECORD PER VALENTINA NATALUCCI E MANUEL NEMO AL MEETING INDOOR DI ANCONA

Buona la prima!, come si direbbe in altre circostanze, a giudicare dai risultati della prima uscita stagionale indoor dell’Atletica Osimo, al Meeting Nazionale del Banca Marche Palas di Ancona di sabato 11 e domenica 12 gennaio. In evidenza, la velocista Valentina Natalucci che nel pomeriggio di domenica si è migliorata per ben due volte nei 60 m., prima vincendo la batteria in 7.76; quindi vincendo la finale in 7.69, a soli nove centesimi dal primato regionale sulla distanza. La prestazione, comunque al di sotto del tempo minimo richiesto, le consente l’accesso ai Campionati Italiani. Già nel pomeriggio del sabato Valentina aveva fatto vedere la sua determinazione, arrivando seconda nei 200 m. con il tempo di 24.89 (suo nuovo personale) dietro Marzia Caravelli, azzurra al debutto con la maglia dell’Aeronautica, campionessa italiana all’aperto nei 100 m. hs. e proprio nei 200 m. L’altro atleta osimano che ha mostrato il suo valore all’interno dell’impianto anconetano, è stato Manuel Nemo che, nella sua specialità preferita, il salto in alto, è arrivato a quota m. 2.01, superando il precedente record regionale juniores di m. 2.00, che resisteva dall’anno 1991. Per Manuel anche un ottimo secondo posto nella finale dei 60 m. hs. juniores, con il tempo di 8.53 che costituisce il suo nuovo personale. Ulteriore soddisfazione, visto che i risultati ottenuti sono al di sotto dei minimi richiesti per la partecipazione ai Campionati Italiani di categoria. Un bell’inizio, si diceva, per questi atleti che gareggiano con la rinnovata T.A.M. (Team Atletica Marche), formazione che riunisce, dalla categoria allievi/e, l’Atletica Sangiorgese, l’Atletica Osimo e la Sacen Corridonia. Nelle g02 valentina natalucciare di sabato sono stati impegnati anche Andrea Beccacece sedicesimo nei 200 m.; Enrico Rossi ventiduesimo negli 800 m.; Simone Sabbatini, al primo anno di categoria, buon quarto posto nella finale dei 60 hs. allievi con 8.95; Debora Baldinelli quinta negli 800 m.; Silvia Verolo, un buon terzo posto nella finale dei 60 m. hs con 9.80, finale vinta da Marzia Caravelli di cui si parlava sopra; Caterina Santoni, anche per lei terzo posto, nel salto in alto con m. 1.53. E nel pomeriggio di domenica: nei 60 m. Michele Coppari e Aldo Strappini; nei 400 m. Aldo Strappini; nel salto in lungo Leonardo Malatini (ottavo posto); nei 60 m. donne Caterina Santoni; nei 1.000 m. donne Debora Baldinelli arrivata seconda per pochi centesimi, con il tempo di 3.05.95. Nella mattinata di domenica, il Palaindoor ha ospitato il Meeting Nazionale Giovanile, per le categorie ragazzi/e e cadetti/e. Per l’Atletica Osimo, hanno gareggiato Denny Sanseverinati (1.000 m.), Alessandro Niro (60 m. hs. dove è arrivato quarto e lungo), Federico Graciotti (alto e lungo: rispettivamente quinto e sesto posto), Edoardo Manti (lungo e peso), Giuseppe Baldinelli (lungo e peso), Alessio Tonti (quinto nel peso), Gianmaria Cola (peso: nono posto), Nicolò Bora (peso), Nicole Pizzichini (1.000 m.), Greta Luchetti (60 hs. dove è arrivata quinta e lungo), Federica Mascolo (sesta nei 60 hs. e lungo), Ottavia Giorgi (ottava nei 60 hs. e lungo), Simona Mengani (nona nei 60 hs. e lungo), Silvia Riderelli Belli (quinta nel peso e lungo), Giulia Curina (buon secondo posto nel lancio del peso con 7.77 m.). Inoltre, Roman Lorenzetti (60 m. e lungo), Emanuele Ghergo (quinto nel peso e 60 m.), Riccardo Lunardi (ottavo nel peso e 60 m.), Osama Attary (60 m.), Simone Romagnoli (60 m. e lungo), Giulia Tonti (60 m. e salto in alto, dove ha conquistato un bel secondo posto con m.1.23), Angelica Ghergo (terza nei 600 m. con 1.54.88 e sesta nel lungo). Domenica 12 gennaio si è aperta anche la stagione delle corse campestri, con il Campionato Regionale di Corsa Campestre Master, 1^ Prova dei Campionati di Società Master – Open Assoluti: la manifestazione, organizzata dall’ASD Sport DLF Ancona, si è svolta presso il campo di atletica “I. Conti” di Ancona. Tra i numerosi atleti al via, anche Mario Fiori (Atletica Osimo – categoria SM65), impegnato sulla distanza di 4 km. e Roberto Falappa (Team Atletica Marche – categoria senior), sulla distanza di 6 km.

Sergio Fossati Pesaresi

 

LA PARTECIPAZIONE DELL’ATLETICA OSIMO ALLA FESTA DELL’ATLETICA DELLE MARCHE

Il nuovo anno dell’atletica leggera si è aperto con la Festa dell’Atletica delle Marche, che si è svolta nel pomeriggio di sabato 4 gennaio, presso il palaindoor “Banca Marche Palas” di Ancona. Sono stati premiati i risultati ottenuti negli anni 2012 – 2013: record regionali, titoli di campione italiano, podi tricolore, maglie azzurre;2014-01 riconoscimenti per l’attività master e per gli atleti paralampici. Premiazioni anche per società e per giudici di gara. Ospite d’onore della manifestazione, il Presidente della FIDAL Alfio Giomi. Tra i premiati, due atleti provenienti dall’Atletica Osimo: Manuel Nemo per la categoria allievi (specialità salto in alto e prove multiple) e Tommaso Giuliodori per la categoria juniores (specialità 400 m. hs.). Ma altri atleti osimani sono stati protagonisti durante la festa: Cristiano Giuseppetti, violinista affermato in campo internazionale, che si è esibito in due intensi brani e Cristian Saracchini che ha cantato una coinvolgente versione di “My way”. Questo a dimostrazione che la pratica di uno sport non limita lo studio e le altre attività; anzi, i valori trasmessi da uno sport come l’atletica leggera formano i giovani, li aiutano a crescere ed a realizzarsi nella vita. Inoltre, due delle “vallette” della manifestazione erano atlete osimane: Caterina Santoni e Silvia Verolo.

Sergio Fossati Pesaresi

Salva

Salva

Salva

Salva